Rom Milano semaforo viale Lunigiana, vigile redarguisce un automobilista ma zittisce la protesta sull’assalto dei lavavetri

E’ successo lunedì 7 maggio ad uno dei semafori di viale Lunigiana, zona Melchiorre Gioia.

 

SPARITE LE COMUNICAZIONI UFFICIALI, I CITTADINI CONTINUANO A PROTESTARE – La nuova segnalazione arriva dal sig. F.L., che ha contattato la Redazione di CronacaMilano (redazione@cronacamilano.it) per far sentire la sua voce ed unirsi alle tante proteste sulle quali, stranamente, sembra che le autorità preposte siano determinate a far calare il silenzio.

 

L’INTERVENTO DEL VIGILE: CONTRO GLI ACCATTONI MOLESTI? – Al centro della contestazione un fatto accaduto due giorni fa, quando il sig. F.L. era a bordo del proprio veicolo. Di seguito la segnalazione così come ricevuta in Redazione:

– “Buongiorno, sono un giornalista di Milano che ieri si è trovato al centro di una curiosa vicenda”, ci ha scritto ieri il nostro lettore.

– Fermo ad un semaforo di viale Lunigiana – continua – sono stato avvicinato da un Vigile, in scooter”.

– “Il vigile mi ha fatto notare un’anomalia (banale) sul mio mezzo – entra nel vivo F.L, – tutto ciò mi sarebbe andato benissimo se non fosse stato che accanto a noi 4 extracomunitari si sono avventati sugli gli automobilisti in sosta (ormai esasperati) per ‘pulire’ loro i vetri, sicuri del fatto che il vigilante non avrebbe contestato loro nulla.

 

“LEI NON ABBIA CURA DI QUESTO” – “Fatta notare la situazione al Vigile – puntualizza il cittadino – mi è stato risposto di non aver cura di questo.

“Credo – conclude il sig. F.L. – che ormai siamo arrivati ad un punto di non ritorno. Cordiali saluti”.

 

L’ELIMINAZIONE DELLE PATTUGLIE DEI VIGILI ADDETTE AL CONTRASTO DI ACCATTONAGGIO E LAVAVETRI – In merito alla vicenda riportata dal nostro lettore, è impossibile non ricordare che, fino al mese di maggio 2011 (data coincidente con l’elezione della nuova giunta Pisapia, ndr), era in funzione l’attività delle pattuglie “Charlie” e “Delta”, costituite da vigili preposti al contrasto del fenomeno dell’accattonaggio molesto sul territorio milanese.

– Tali nuclei di Polizia locale, cancellati dalla nuova giunta comunale, agivano sia seguendo una vera e propria ‘mappa’ comprendente le cosiddette ‘zone calde’ come, ad esempio, incroci stradali, cimiteri e addirittura ospedali, sia attraverso un servizio intensificato basato sulle segnalazioni dei cittadini.

– Inoltre, il meccanismo di contrasto agiva anche attraverso le pattuglie della Municipale dei Nove Comandi di Zona, del Nucleo Tutela Trasporto Pubblico e del Radiomobile della Polizia Locale.

 

SCRIVETECIPer continuare a far sentire la vostra voce circa i disagi nella vita quotidiana a Milano, quali ad esempio fenomeni di accattonaggio molesto, difficile convivenza con gli abusivi, presenza di aree preda di spaccio e degrado, mancanza di sicurezza nei quartieri o a bordo dei mezzi pubblici, se siete stati vittime di truffe o se siete a conoscenza di maltrattamenti di ogni genere ai danni di animali, scrivete e mandate le vostre fotografie a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso ricevuto, al fine di mettere in luce le reali problematiche dei cittadini, espresse direttamente da chi le subisce, senza i “soliti filtri politici”.

 

Leggi anche:

Cane morto Milano in un canale di via Bardolino, zona Barona, chi avesse informazioni scriva a gz@enpamilano.org o a redazione@cronacamilano.it

Truffa vendita auto BMW Milano, una vittima scrive a CronacaMilano e racconta la sua odissea

Ragazza aggredita Milano zona Stazione Garibaldi, la vittima scrive a CronacaMilano ed esce dal silenzio

Furto Rolex viale Umbria, la vittima contatta Cronacamilano e racconta com’è andata

Rom Milano, foto via Cusago e cavalcavia Bacula, continuate a raccontarci come vanno le cose

Rom piazzale Maciachini Milano, nuova segnalazione di un lettore di CronacaMilano, scriveteci

Rom Milano via Solari, davanti scuola via Borgognone e in via Ripamonti, nuove segnalazioni di residenti esasperati

Emergenza rom Milano, le segnalazioni dei residenti a CronacaMilano

Rifiuti Parco delle Groane Milano: inchiesta e foto di Cronaca Milano

Emergenza sicurezza Lorenteggio Milano, intervista di CronacaMilano a Massimo Girtanner di zona 6 e Gaetano Bianchi di Ascoleren: 10 negozi hanno già chiuso

Area C Milano, le promesse fatte e non mantenute dal Comune su Area C

Aumento tassa occupazione suolo pubblico Milano COSAP, intervista ad Alessandro Prisco Presidente ASCO Duomo

Bar Camparino Milano, è festa in Galleria ma non mancano perplessità

 

di Redazione

2 COMMENTI

  1. La legge NON è uguale per tutti………..la prox volta prenda numero di matricola e un paio di testimoni e vediamo di mandare il vigile a pulire i vetri al semaforo…..e magari anche il sindaco.

    • PER GLI AMICI LA LEGGE SI INTERPRETA
      PER TUTTI GLI ALTRI LA LEGGE SI APPLICA

      da quì va da sè che la domanda sorge spontanea:
      chi è l’amico dell’attuale ginta ?
      chi sono invece quelli che hanno permesso all’attuale ginta, di sedersi al cardeghino di comando ?

      Provi a pemsarci e, se eventualmente anche Lei è tra quelli che hanno votato il vento che cambiava
      non ptrebbe dire altro, se non…..
      <>

      chi è vittima del suo male pianga sè stesso !

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here