Rapina bar viale Tunisia Milano, in tre armati di spranga e catena. E si continua!

Marco-GranelliSupermercati, gioiellerie, bar. Non si sono lasciati sfuggire proprio nulla i criminali milanesi, o meglio, “operanti a Milano”, in questi ultimi giorni (nella foto Marco Granelli, Assessore alla Sicurezza di Milano, PD).

 

Dopo la maxi-rapina alla gioielleria “Mirella Denti” di via Manzoni, seguita a ruota dai due supermercati depredati in via Lucilio Gaio e viale Belisario, nella notte di lunedì 16 dicembre 2013 un nuovo colpo, sempre della serie “incredibile ma, a Milano, vero”.

 

Era infatti una serata come tante per il titolare di un bar nella centrale viale Tunisia quando, all’improvviso, tre uomini hanno fatto irruzione nel locale armati di una catena e una spranga.

 

Molto rumore per (quasi) nulla, in realtà, perché nonostante l’armamentario di sicuro effetto, i tre malviventi sono riusciti ad ottenere solo 60 euro.

 

E c’è di più, in quanto, il padrone del bar, senza lasciarsi più di tanto intimorire ha inseguito i suoi rapinatori, riuscendo a bloccarne uno.

 

Sopraggiunta una pattuglia della Volante, il malvivente è risultato essere un cittadino del Sudan.

 

Mentre il titolare ha potuto riprendere fiato, il ladro è stato arrestato.

 

Secondo i dati della Questura, a Milano, nel 2012, le rapine ai danni di esercizi commerciali sono aumentate del 30,2%.

 

Di seguito anche i dati sull’aumento degli altri reati:

– rapine in abitazione: +52,3%

– rapine in pubblica via: 5,2%

– furti con strappo: +23,5%

– furti con destrezza: +4,6%

– furti in abitazione: 9,3%

– furti in esercizi commerciali: 10,5%

– violenze sessuali: +9%, con 513 casi all’anno, pari a 1,4 violenze sessuali compiute al giorno

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Rapina supermercato viale Belisario Milano, 3 negozi rapinati in 2 giorni

Rapina supermercato via Lucilio Gaio Milano zona viale Certosa, due rapine in una mattina

Rapina gioielleria via Manzoni Milano, poche ore fa vetrina sfondata a martellate

Tentata rapina piazza Nigra Milano, donna aggredita al bancomat

Tentata rapina via Ripamonti Milano, aggredito alla fermata dell’autobus per il cellulare

di Redazione

2 COMMENTI

  1. Tutta questa gente si comporta in conformità alle regole del campo. Il campo è l’Italia ove le regole o le leggi sono tranquillamente aggirabili o eludibili. Se poi per sfortuna questa gente incappasse nella rete della polizia e dovesse essere giudicata, avrebbe dalla sua parte gli apostoli della pedagogia, della sociologia e della solidale accoglienza, pertanto non resterebbe per molto tempo in galera. Dunque occorre un radicale cambiamento di leggi e di pene, perché la nostra società purtroppo ha subito un radicale cambiamento molto grave.

  2. RI-VOTATE GLI ARANCIONI
    a Milano il vento è cambiato veramente.

    ma l’importante è sorridere, sorridere sempre, perchè………
    delle telecamere vi stanno inquadrando.

    PAGA TACI E SUBISCI O BILOTTO MILANESE
    questo è il frutto maturato e maturando del tuo voto !!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here