Maxisequestro gioielli contraffatti Milano zona via Sarpi, cinese aveva magazzino con botola segreta

Polizia_LocaleIl sequestro è stato compiuto dal Sio – Unità antiabusivismo commerciale, coordinato dal comandante Tullio Mastrangelo. Solo pochi giorni fa, sempre in via Giordano Bruno, un altro maxi sequestro, questa volta di materiale prevalentemente elettronico, non a norma. 

 

LA NASCITA DELL’INDAGINE – L’operazione è il frutto di un’indagine partita da alcuni sequestri di piccoli gioielli con falsi marchi, venduti nelle bancarelle dei mercati di quartiere e approdata in due grandi magazzini: il primo in via Giordano Bruno, zona Paolo Sarpi, il secondo a Lacchiarella, presso il Centro Commerciale il Girasole.

 

BOTOLE & Co. – Secondo quanto spiegato, inoltre, negli 80 metri quadri del magazzino di via Giordano Bruno, sotto il bancone, era nascosta una botola dalla quale si accedeva ad altri 100 metri quadri, con migliaia di oggetti contraffatti.

– Sono invece 5 mila i metri quadri del secondo magazzino, con show room individuato a Lacchiarella.

 

QUASI 200.000 GIOIELLI CONTRAFFATTI – La merce contraffatta comprende quasi 200mila pezzi tra ciondoli, bracciali, catene, collane e orecchini, il tutto realizzato in materiale scadente e pericoloso per la pelle, con alto contenuto di nikel.

– Il valore dei prodotti, è di circa quasi 4 milioni di 3,8 milioni di euro.

– Oltre alla bigiotteria, gli agenti hanno rinvenuto anche numerose riviste di accessori e gioielli, fonte di informazioni e “ispirazione” per la titolare dell’esercizio, e le sue due socie..

 

I BRAND DI ALTA MODA – Secondo la locale, per la prima volta è stata trovata merce contraffatta anche con marchi come quello di Van Cleef & Arpels e Damiani, oltre a Chanel, Pandora, Tiffany, Bulgari, Louis Vuitton, Thun, Tutù.

– Usciti dai magazzini, i gioielli sarebbero finiti nei negozi e nei mercati di tutta Italia.

 

LE DENUNCE – Gli agenti hanno denunciato la titolare dei magazzini, una 43enne di origine cinese, e due associate, di 32 e 41 anni, affiliate alla società che produce in Cina e importa via mare in diverse città europee tra queste Barcellona, Atene e Amsterdam.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Sequestri via Rosmini e Giordano Bruno Milano, 3.200 prodotti non a norma nella Chinatown meneghina

Maxi sequestro Gdf Milano, confiscati a cinesi prodotti pericolosi per 13 milioni di euro

Sequestro prodotti contraffatti Corsico, 1,7 milioni di prodotti cinesi scoperti da Carabinieri e Gdf

Maxi sequestro Gdf Milano souvenir Papa e oggetti Made in China, oltre un milione di pezzi in un capannone a Trezzano

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here