Matrimoni gay Milano, “Basta parole, Pisapia passi ai fatti”

Giuliano PisapiaBasta parole, è tempo di fatti. E, il Sindaco Pisapia, è chiamato a render conto anche sulla delicata questione della regolarizzazione delle coppie gay.

 

Dopo le (solite) promesse, lo scorso lunedì una dozzina di coppie omosessuali, tutte sposate fuori dall’Italia, si sono riunite in via Larga, davanti all’ufficio anagrafe del Comune di Milano.

 

L’obiettivo, uno solo:  chiedere la trascrizione della propria unione ”al pari delle altre coppie che scelgono un matrimonio all’estero”.

 

Sull’argomento, infatti, i diretti interessati attendono che Milano segua l’esempio di Bologna, Napoli e Grosseto, anche se per ora la capitale lombarda, o meglio, il Primo Cittadino Pisapia, sembra proseguire in ciò che meglio sa fare: tergiversare.

 

Lo stesso gruppo di interessati, infatti, spiega che l’iniziativa ha come obiettivo quello di sollecitare una ”posizione definitiva” del sindaco Giuliano Pisapia, che ”da oltre quattro mesi ha avviato tramite l’assessore Pierfrancesco Majorino un confronto, finito due mesi fa in un vicolo cieco”.

 

Intanto, mentre Pisapia replica di stare studiando il caso e l’assessore Majorino sembra d’accordo con l’orientamento del Sindaco, di diverso parere sarebbe l’assessore al Commercio e ai Servizi Civici Franco D’Alfonso, secondo il quale l’atto, per quanto “simbolico in quanto non sostenuto dal Parlamento”, non sarebbe comunque privo di significato.

 

A questo punto, il Comune avrà un mese di tempo per pronunciarsi in modo chiaro. Nel frattempo, invitiamo tutti i lettori ad esprimere il proprio parere scrivendo a redazione@cronacamilano.it

 

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Precari del Comune di Milano, dopo due anni e mezzo di promesse, ancora nessun fatto concreto. Ecco il video di cosa prometteva Pisapia in campagna elettorale

Quartiere Adriano Milano, tra amianto e promesse incompiute. La periferia dimenticata dal Comune

Rom piazzale delle Milizie Milano, dopo le promesse di 2 mesi fa, traffici e minacce sono tornati. Foto

Rom via Pesto Milano, zona Tortona – Savona, le foto di un residente: “Tante promesse, ma la situazione è questa!”

 

Di Redazione

1 COMMENTO

  1. Anche se sarà un riconoscimento simbolico, sono convinta che le trascrizioni dei matrimoni di coppie omosessuali all’estero siano un tassello importante per l’immagine della città. Milano accoglie turisti e professionisti da tutto il mondo ed è essenziale che anche i lavoratori omosessuali stranieri sentano di avere gli stessi diritti qui come a Londra, Parigi o New York.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here