Letture testo e preghiera comunitaria per Parigi 18 gennaio 2015, la condivisione nelle chiese di Milano

DuomoIl Consiglio Episcopale Milanese, presieduto dall’Arcivescovo di Milano il cardinale Angelo Scola, ha stabilito che domenica 18 gennaio 2015 verrà letto un testo per ricordare gli attentati di Parigi, le stragi in Nigeria e Pakistan, gli scontri in Ucraina, la violenza in Terra Santa e il terrorismo di matrice fondamentalista in Siria ed in Iraq.

 

LE CELEBRAZIONI EUCARISTICHE – Il testo sarà letto nel corso delle celebrazioni eucaristiche:  la Chiesa milanese chiede quindi ai sacerdoti di pregare in modo particolare con le comunità cristiane.

 

TESTO DI INTORDUZIONE E RIFLESSIONE PERSONALE – Dopo la Comunione si leggerà il testo di introduzione, si lascerà un tempo di silenzio per la riflessione e la preghiera personale, e si concluderà con una preghiera comunitaria.

 

TESTO CONDIVISO – Gli atti di persecuzione, che “continuano a seminare morte tra i cristiani e tra le persone buone che amano la pace e aspirano alla giustizia e alla serenità”, non possono “lasciarci solo emozioni strazianti, fiumi di parole e confusioni di proclami. Noi – è il testo condiviso – sentiamo un intenso bisogno di preghiera e di pensiero; noi non possiamo lasciare spazio a desideri di vendetta, né possiamo illuderci di metterci al sicuro cercando rifugio nell’indifferenza, né vivere ossessionati dalla paura. Noi professiamo la nostra fede cercando di imparare anche in questo momento a pregare. Pregare significa lasciarsi condurre dallo Spirito a interrogare Dio e a invocare che Dio si manifesti Padre, che venga il suo regno, che visiti con la sua grazia questa povera umanità per donare consolazione e speranza. La Messa si prolunghi in un momento di preghiera silenziosa. Che sia un tempo per pregare per i morti, per chiedere che il giudizio di Dio si compia secondo le opere e il cuore di ciascuno, per invocare consolazione per i vivi, conversione per i persecutori, i fanatici, i fondamentalisti, per domandare sapienza, coraggio, per i governanti, per chiedere che gli uomini di cultura e gli operatori della comunicazione mettano le loro risorse al servizio della riconciliazione tra i popoli, alla ricerca di un pensiero libero e rispettoso. Che sia un pensiero affettuoso per Papa Francesco, missionario di pace e apostolo del vangelo in terra d’Asia”.

 

APPROFONDIMENTO – Per l’analisi di CronacaMilano sui temi di terrorismo e Isis, CLICCA QUI

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Associazioni religiose milanesi iscritte nelle black list di stati esteri, Dambruoso scrive ad Alfano

Manifestazione solidarietà Parigi piazza Duomo Milano, in migliaia per il messaggio “Stiamo insieme”

Strage Parigi, a Milano scoppia il caso sui luoghi di culto, intanto il Prefetto aumenta la vigilanza

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here