Recensione “Two thousand maniacs!”: uno splatter d’epoca

locandinaTra il 1964 e il 1965 fu girato uno dei primissimi film splatter, a colori, nella zona Sud degli Stati Uniti . Si tratta di “Two thousand maniacs!”. Non un banale e prevedibile film horror, ma una pellicola dalla trama connotata da una precisa ricorrenza storica: il centenario della conclusione della Guerra civile negli Stati Uniti.

 

TRAMA – Tre giovani coppie, in viaggio ciascuna separatamente dal Nord degli States, giungono, inconsapevolmente, a Pleasant Valley, una ridente cittadina del profondo sud, un tempo roccaforte confederata della Guerra di secessione.

– L’accoglienza degli abitanti locali è fin troppo calorosa, fra canti e bandierine della Confederazione sudista presenti in ogni angolo della cittadina.

– I dubbi di una delle tre coppie troveranno fondamento quando i protagonisti s’imbatteranno in una lapide, nelle vicinanze di Pleasant Valley, su cui è scritto che il luogo in questione fu teatro di un massacro perpetrato, ai danni degli inermi cittadini locali, da parte delle truppe nordiste.

– L’ospitalità era quindi un’apparenza per vendicarsi, attraverso l’uccisione di sei “Yankees” da ripetere ogni cento anni dalla fine della Guerra.

 

GIUDIZIO – Si tratta di un horror splatter, che però non sconfina nel truculento fine a se stesso.

– La suspense e l’azione procedono di pari passo. Riferimenti horror a parte, traspare un forte radicamento  degli stati ex confederati a quanto rappresentò la bandiera Dixie e al suo celebre difensore, il generale Lee.

– Il film non è mai stato doppiato in italiano ed è stato trasmesso, sempre in Italia, solo nel 2001. Un peccato, ma meglio tardi che mai!

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Recensione “The Wolf of Wall Street”, umorismo inspiegabile

Recensione “Prank”, un’apprezzabile spirale senza ritorno

Recensione e trama “Still Life” di Umberto Pasolini: una pietas fuori “dal comune”

Ugo Grassi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here