AJ Milano – Bennet Cantù 75-73

Milano – Derby lombardo nella dodicesima giornata del campionato di Serie A di basket, al Forum di Assago si affrontano AJ Milano e Bennet Cantù. Dan Peterson deve rinunciare a Ganeto (distorsione alla caviglia ) e Pecherov (risentimento muscolare),entrambi in panchina . Dall’altro lato, coach Trinchieri recupera Denis Marconato il quale viene subito schierato nella formazione titolare, disputando una buona  gara.

 

Tribune gremite per assistere al derby. Squadra ospite seguita ed incitata da un massiccio gruppo di tifosi. Prima dell’inizio della gara, è stato premiato Denis Marconato per l’impegno nella campagna benefica nella lotta alla leucemia.

 

Bennet Cantù subito incisiva e determinata a conquistare la vittoria. AJ Milano che soffre le iniziative dei vari Mazzarino e Green. La formazione di coach Dan Peterson sembra essere rimasta negli spogliatoi. Lenta e macchinosa la manovra offensiva, con Hawkins che sembra predicare nel deserto. Ai rimbalzi giganteggia la formazione ospite , Micov ,su tutti, conquista una serie consistente di palle alte. Il parziale del primo quarto parla chiaro: 18 – 12 per Cantù.

 

Nel secondo quarto l’ AJ Milano entra in campo maggiormente motivata. C’è da recuperare lo svantaggio dei primi dieci minuti. Quando i padroni di casa sembrano vicini alla rimonta, Cantù si affida ai propri “cecchiniMarkoishvili e Leunen, autori di 9 punti. Tra le fila meneghine si mette in mostra Maciulis (7 punti), mentre Mancinelli, Mordente e Greer non sembrano proprio in giornata. Alla fine del primo tempo, dopo il secondo quarto, il parziale vede ancora in vantaggio la Bennet Cantù per 36-30, mantenuto il +6 del primo quarto.

 

Il terzo quarto è molto combattuto. Cantù si porta sul più 9, ma poi subisce la reazione di Milano da metà terzo quarto in poi. Velocità e cinismo sono le armi in più della formazione di Trinchieri. Marco Mordente e David Hawkins suonano la carica ed inizia la rimonta meneghina. Lo statunitense porta a meno uno la squadra di Dan Peterson allo scadere del terzo quarto. Parziale di 53-54.


Ultimo quarto di partita al cardiopalma. AJ Milano sotto di un punto al termine del terzo break, rimonta lo svantaggio con Marco Mordente, altra “tripla” del numero 9 milanese. Cantù non ci sta e prova a portarsi nuovamente avanti. Milano si porta sul +5. La Bennet Cantù rimonta e va addirittura in vantaggio: 70-69! Milano non ci sta a perdere e torna in vantaggio grazie al tiro da “tre” di Hawkins. Nuovo vantaggio milanese. Resiste agli attacchi biancoclù la squadra di Peterson che porta a casa una vittoria importante in un momento delicato. Finisce 75 – 73 in favore dell’Armani Jeans.


i migliori in campo sono indubbiamente Markoishvili(15 punti) e Mazzarino(14 punti) per Cantù, mentre Hawkins(20 punti) e Mordente(12punti) per l’ AJ Milano.


AJ Milano – Bennet Cantù 75 – 73


AJ Milano:
5 Eze; 6 Mancinelli; 7 Pecherov; 8 Maciulis; 9 Mordente; 11 Jaaber; 12 Rocca; 14 Greer; 15 Patravicius; 16 Ganeto; 34 Hawkins. Coach: Dan Peterson

Bennet Cantù: 5 Micov; 7 Dukulis; 8 Ortner; 9 Markoishvili; 10 Leunen; 11 Marconato; 12 Mazzarino; 13 Mian; 15 Urbutis; 17 Diviach; 18 Tabu; 19 Maspero; 21 Green. Coach: Trinchieri
Arbitri:
Cerebuch, Quacci, Weidmann.

 

Giovanni Parisio

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here