Cesena Inter 1 a 2, Serie A 35esima giornata

Trasferta impegnativa per l’Inter che, priva di Julio Cesar, Stankovic e Sneijder, è di scena al Manuzzi di Cesena dove trova una squadra che non può allentare la guardia e necessita ancora di punti per evitare la retrocessione nella serie cadetta. Leonardo in porta si affida a Castellazzi ed al tridente offensivo formato da Pandev, Milito ed Eto’o.

 

Nel primo tempo i neroazzurri sono impalpabili, soprattutto a centrocampo dove il rientrante Thiago Motta fatica a creare gioco e ad imbeccare le tre punte; i padroni di casa cercano di difendersi ordinatamente e puntano alle ripartenze con la freccia Giaccherini ed il talentuoso Jimenez.

 

In realtà nemmeno il Cesena riesce a produrre molte occasioni e passa in vantaggio solamente nella ripresa con Budan al 56’, nell’occasione sagra degli errori tra Lucio ed il segnalinee che non vede il fuorigioco della punta croata.

 

I neroazzurri nella prima metà della ripresa sembrano completamente in balia dei bianconeri ed arrivano addirittura a rischiare di subire il raddoppio; solamente nel finale si risvegliano e producono qualche occasione. Il migliore tra gli uomini schierati da Leonardo è sicuramente Pazzini che, una volta subentrato riesce a mettere a segno una doppietta.

 

Dopo 40 giorni di astinenza, il bomber neroazzurro si supera e mette a segno due reti: al 91’ da vero opportunista ed al 95’ su cross di Maicon. L’Inter riesce a raddrizzare una serata storta ed a rinviare la festa scudetto rossonera, pregustata fino al 90’.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here