Rocchi va all’Inter, ora si tratta per Sorrentino, Andreolli e Schelotto

Il mercato di riparazione in casa Inter sta prendendo forma. Nella giornata di ieri è arrivata l’ufficialità dell’arrivo di Tommaso Rocchi: sarà l’ex attaccante della Lazio ad occupare il ruolo di vice-Milito. Dopo il veneto, si puntano un portiere, un difensore ed un centrocampista: Sorrentino, Andreolli e Schelotto i nomi sul taccuino di Branca. Nel frattempo, però, gli occhi sono ancora puntati sulla vicenda Sneijder, che si arricchisce di interessanti particolari.

 

TOMMASO ROCCHI ALL’INTER: E’ UFFICIALE – 400 mila euro alla Lazio ed 800 mila euro netti per sei mesi al giocatore. Sono questi i dettagli e le cifre dell’accordo tra neroazzurri e biancocelesti che, nella giornata di ieri, ha avuto l’ufficialità.

– “F.C. Internazionale dà il benvenuto a Tommaso Rocchi. Presso la Lega Serie A sono stati depositati i documenti con i quali la Società nerazzurra ha acquistato dalla S.S. Lazio a titolo definitivo l’attaccante veneto”

– E’ quello riportato sopra il comunicato con cui la società del presidente Moratti annuncia l’acquisto dell’attaccante che, a giugno, non avrà alcun tipo di prelazione o di clausola che possa agevolare la prosecuzione della propria carriera in neroazzurro.

– Sempre nella giornata di ieri sono arrivate le prime dichiarazioni del neo acquisto interista: “Un saluto caloroso a tutti i tifosi. Sono molto contento di essere all’Inter. Approdo in una delle squadre più forti e più rinomate del mondo del calcio. Darò il massimo e cercherò di mettermi a disposizione dell’allenatore e dei compagni e di ripagare la fiducia che mi è stata data, regalando delle gioie ai tifosi”.

 

IL NUOVO VICE-MILITO: SCOPRIAMOLO ASSIEME – Nato a Venezia nel settembre del 1977, Tommaso Rocchi è entrato nella storia della Lazio visto che, con questa maglia, ha messo a segno 105 gol diventando il quinto bomber di sempre.

– Dopo aver mosso i primi passi nel Venezia dell’allora presidente Zamparini, a 14 anni si trasferisce alla Juventus, dove vince il Campionato Primavera nel 1993-94; gli anni seguenti li passa in Serie C tra la Pro Patria, la Fermana, il Como ed il Saronno.

– La svolta della sua carriera arriva, più che con il passaggio al Treviso, con l’approdo all’Empoli nel 2001; in terra toscana mette a segno 28 gol in 104 partite ed il 31 agosto del 2004 viene acquistato dalla Lazio.

– Nella capitale diventa da subito un uomo simbolo e, nelle prime due stagioni, si rende protagonista di 34 gol totali in 82 partite. Molto buone anche le due annate successive, terminate con 38 reti in 87 partite.

– Da qui inizia il calo che lo porta a chiudere un’esperienza che rimane comunque esaltante; 105 reti in 293 presenze con due trofei alzati al cielo: Coppa Italia nel 2008-09 e Supercoppa Italiana nel 2009.

 

ORA SI PENSA AL VICE-HANDANOVIC – L’infortunio alla spalla occorso a Castellazzi durante l’Ottavo di finale di Coppa Italia contro il Verona e che lo ha costretto ad abbandonare il terreno di gioco al 76’, sembra essere più grave del previsto.

– Ecco perché l’Inter si sta muovendo per cercare una valida alternativa all’estremo difensore, classe ’75, che negli ultimi anni si è sempre fatto trovare pronto quando è stato chiamato in causa per sostituire Julio Cesar e, da questa stagione, Samir Handanovic.

– Il nome finito sul taccuino dei dirigenti interisti è di tutto rispetto; stiamo parlando di Stefano Sorrentino, portiere classe ’79 attualmente in forza al Chievo Verona. Con la dirigenza clivense, i neroazzurri stanno provando ad intavolare una trattativa in cui possa rientrare anche Marco Andreolli, difensore centrale cresciuto nella Primavera di Appiano Gentile.

– L’idea è quella di definire un doppio acquisto dando alla società gialloblu 3 milioni di euro più il prestito di un giovane interessante; gli indiziati sembrano essere Mariga, appena rientrato da un delicato infortunio, o Livaja, desideroso di trovare maggiore spazio altrove, in seguito alla bocciatura post-match con il Genoa.

– Nella giornata di lunedì potrebbe esserci l’incontro decisivo.

 

SCHELOTTO: UN NUOVO ESTERNO PER STRAMACCIONI – Non finisce qui; dopo aver perfezionato l’acquisto di Tommaso Rocchi ed aver puntato deciso sul duo clivense Sorrentino – Andreolli, l’Inter si sta muovendo per regalare a Stramaccioni una valida alternativa per il suo 3-5-2.

– Si spiegano in questo senso i movimenti approcciati con l’Atalanta per portare alla Pinetina Ezequiel Schelotto, argentino naturalizzato italiano classe ’89, che fa della corsa e del dribbling sulla fascia destra il suo principale punto di forza.

– Beppe Bozzo, agente dell’ala paragonata da molti a Camoranesi, svela l’interesse della società di corso Vittorio Emanuele: “Schelotto? L’Inter lo vorrebbe, ne stiamo parlando. Ma ci sono anche altre squadre”.

– La trattativa non risulta essere agevole; i bergamaschi non sono una bottega facilmente predabile e, ad ora, non sembrano intenzionati ad abbassare la richiesta di 8 milioni di euro. L’Inter, che lo acquisterebbe in prestito con diritto di riscatto fissato per giugno 2013, vorrebbe sborsare un milione ora e 4 tra sei mesi.

– Le parti, ad oggi, sembrano ancora distanti. Certamente l’acquisto, qualora dovesse venire perfezionato, sarà ufficializzato nelle ultime ore di calciomercato; non prima che venga definita la cessione di Jonathan, che ha deluso tutti a Milano e che farà ritorno in Brasile.

 

LA TELENOVELA SNEIJDER – Intanto si arricchisce di nuovi particolari la telenovela Wesley Sneijder; l’olandese, rientrato a Milano nei giorni scorsi, ha accusato una febbre più mediatica che medica.

– Nonostante le offerte tardino ad arrivare, il trequartista classe ’84 è sempre più lontano dal progetto Inter ed appare difficilmente ipotizzabile che alle 19.01 del 31 gennaio 2013 – quando si chiuderà il calciomercato invernale – possa vestire ancora la casacca neroazzurra.

– Nella giornata di ieri sono arrivate anche delle dichiarazioni del suo procuratore, Soren Lerby: “L’Inghilterra ha verosimilmente il campionato migliore in Europa. Dunque, di certo interessa. Ma il QPR no, perché Sneijder vuole giocare in un top team. Non c’è stato nulla di più di un’indiscrezione in merito. In ogni caso, Sneijder è tra i migliori centrocampisti dell’intera Europa. Sta benissimo fisicamente e vuole solo giocare a calcio, quello che ama”.

– Infine una frecciata alla squadra di Moratti: “Con loro, la situazione è strana, molto strana. Ci servirà trovare una soluzione. Entro i prossimi 10 giorni ne sapremo di più”.

 

NEL FRATTEMPO BISOGNA PENSARE ALL’UDINESE – Stramaccioni, ora, dovrà mettere da parte almeno per 30 ore il capitolo calciomercato per concentrarsi sulla delicata sfida che vedrà impegnata l’Inter, nella giornata di domani, contro all’Udinese.

– L’appuntamento è per le 12.30 al Friuli di Udine. Ricordiamo che mancherà Ranocchia, per squalifica.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Pato lascia il Milan, il Papero va al Conrinthians per 15 milioni di euro

Calciomercato Inter e Milan gennaio 2013: Consigli, Llorente, Lampard, Walcott e Cole

Inter: Ranocchia squalificato due turni; Rocchi o Pinilla come vice-Milito; novità per Paulinho e Sneijder

Sorteggi Champions League Milan – Barcellona e Europa LeagueInter – Cluj, elenchi dettagliati

Cessione Milan Pato e Robinho: Corinthians e Santos tentano i due rossoneri. Spunta anche Balotelli

Analisi sorteggi Milan Champions League e Inter Europa League 20 dicembre 2012: elenco gironi, classifiche, info

Sorteggio Italia gironi Confederations Cup 2013 Brasile giugno 2013, analisi, calendario, statistiche

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here