Milan – Udinese 2 a 1 Serie A ventitreesima giornata, grande vittoria per Allegri

Un match a due facce per il Milan; molto buono e convincente il primo tempo e decisamente più lento, scialbo e rischioso il secondo. Balotelli al 25’ porta in vantaggio il Diavolo, che però poi pecca di narcisismo e non chiude subito il match favorendo il ritorno dell’Udinese ed il pareggio firmato Pinzi. Nel finale, complice un rigore dubbio, arriva il gol decisivo di Balotelli.

 

Al Milan inizia “l’era delle creste”; Balotelli, arrivato pochi giorni fa a Milanello, è subito titolare complice l’infortunio all’adduttore patito da Pazzini durante il riscaldamento del pre-partita; l’ex City sarà affiancato da El Shaarawi e Niang.

 

A centrocampo forfait di Boateng, influenzato; dentro Montolivo davanti la difesa con Nocerino e Flamini. In difesa, davanti ad Amelia, spazio per Abate, l’ex Zapata, Bonera e Constant.

 

Guidolin, invece, si affida alla coppia Muriel – Di Natale. Dietro di loro agiranno Basta e Lazzari sulle fasce con Pinzi ed Allan in mezzo. In difesa, davanti a Padelli, dentro Heurteaux, Danilo, Domizzi e Gabriel Silva.

 

Super Mario si presenta alla grande: dopo soli quaranta secondi supera Danilo e Domizzi e va al tiro dal limite dell’area; sfera che sfiora il palo alla destra di Padelli.

 

Al 10’ secondo duetto tra Balotelli e Niang: questa volta è il primo a servire il secondo che, tutto solo davanti a Padelli, non riesce a superarlo. Il giovane francese avrebbe dovuto fare di meglio, ma che intesa che ha mostrato con Super Mario. Al 12’ primo giallo del match: Valeri lo sventola a Pinzi.

 

Al 14’ prima occasione per l’Udinese con Muriel che, nell’uno contro uno con Zapata, si fa rimontare da Abate proprio al limite dell’area. Ottimo intervento difensivo per il terzino rossonero. Al 15’ ammonizione anche per Montolivo, che entra con il piede a martello. Diffidato, salterà la trasferta di Cagliari.

 

Al 20’ si invola sulla destra Abate e mette in mezzo per El Shaarawi: il Faraone, di testa, cerca di sorprendere Padelli, ma la sua conclusione termina alta. Al 23’ bella intuizione per Balotelli che, di prima intenzione, cerca l’assist per El Shaarawi. Danilo, in extremis, salva tutto.

 

Al 25’ il Milan sblocca il risultato concretizzando la supremazia di questo primo quarto del match: affondo di El Shaarawi sulla corsia mancina e palla in mezzo per Balotelli che, di sinistro, trafigge Padelli. Gol all’esordio per Super Mario: San Siro esplode di gioia.

 

Due minuti dopo ancora l’ex City protagonista: dai venticinque metri Mario si gira e cerca il pallonetto per Padelli. L’estremo difensore dell’Udinese, con un bel balzo, alza in angolo. L’Udinese accusa il colpo e fatica a costruire qualche pericolo; al 37’ giallo anche per Domizzi, che entra duro su Balotelli a centrocampo.

 

Al 40’ ancora Diavolo pericoloso: Balotelli apre benissimo per El Shaarawi che, dopo un duetto con Nocerino, mette in mezzo per Flamini che, di punta, anticipa Danilo. Conclusione debole, Padelli blocca senza problemi.

 

Al 42’ brutto intervento di Muriel che, entra in ritardo in scivolata su Amelia. A sorpresa, niente giallo per l’attaccante colombiano. Al 44’ primo tiro del match per l’Udinese: è Basta a provarci dai trenta metri. Sfera che termina a lato.

 

Non c’è recupero: alla fine del primo tempo il Milan è in vantaggio di una rete grazie al gol di Balotelli al 25’. Ottima prova, all’esordio, per l’ex Inter e City e grande confidenza con El Shaarawi e Niang. Positive anche la prove di Nocerino, Flamini e Niang e di Zapata.

 

La ripresa inizia con gli stessi ventidue in campo. Il primo squillo del secondo tempo, al 49’, porta la firma di El Shaarawi: solito gioco dell’italo-egiziano che, dal vertice sinistro, rientra e va al tiro con il destro. Palla ampiamente a lato.

 

Faraone ancora pericoloso al 50’: Balotelli recupera palla sfruttando la superiorità fisica e serve il compagno di reparto che, dal limite dell’area, cerca l’angolino con il destro. Padelli si distende e blocca.

 

Pochi secondi dopo si fa vedere anche l’Udinese: cross in mezzo di Lazzari per Di Natale che, lasciato colpevolmente solo da Bonera, colpisce male il pallone e non inquadra la porta. Al 54’ ci prova Constant: potente sinistro dai venticinque metri. Palla a lato.

 

Al 55’ disattenzione della difesa rossonera che si lascia sorprendere da Muriel: l’attaccante colombiano trova Pinzi che, anche grazie ad una deviazione di Zapata, supera Amelia. 1 a 1 a San Siro e rossoneri che evidenziano, semmai ce ne fosse bisogno, tutti i loro limiti difensivi.

 

Gli uomini di Allegri reagiscono bene e sfiorano il nuovo vantaggio ancora con Balotelli che, dopo aver ricevuto palla da El Shaarawi, prova la conclusione dall’altezza del dischetto del rigore. Padelli blocca agevolmente.

 

Al 63’ Valeri sventola il giallo per Lazzari, che atterra Niang impedendogli la ripartenza. Al 67’ Allegri effettua il primo cambio: fuori Nocerino e dentro Bojan. Guidolin risponde inserendo Pereyra al posto di Muriel. Rossoneri che si schierano con il 4-2-3-1: lo spagnolo, Niang ed El Shaarawi agiranno dietro a Balotelli.

 

Buona chance per Balotelli al 68’: contro cross in mezzo di Constant per Super Mario che, in controtempo, non trova lo specchio della porta da posizione ravvicinata. Due minuti dopo duettano al limite dell’area El Shaarawi e Niang; il giovane francese cerca il diagonale con il destro, ma non trova la porta.

 

Al 78’ traversa incredibile di Niang che, al volo, scaglia un potente sinistro dal dischetto del rigore. Palla che si stampa sul legno. Sul prosieguo dell’azione Balotelli finisce giù in area di rigore: il contatto con Domizzi è molto dubbio, ma Valeri non ravvisa gli estremi per concedere il penalty.

 

Al 79’ altri cambi: nell’Udinese esce Pinzi ed entra l’ex Merkel; nel Milan esce Niang ed entra Robinho. Tre minuti dopo terzo ed ultimo cambio per Allegri: entra Traoré per Flamini, positiva la prova del francese quest’oggi.

 

All’85’ ancora Balotelli pericoloso: bella punizione calciata dalla punta italiana, ma Padelli riesce a deviare in angolo. Ottima la prova del neo acquisto rossonero, sempre concentrato, attento e desideroso di far bene.

 

Al 92’ topica di Valeri che sanziona con un rigore la scivolata di Heurteaux su El Shaarawi. Dal dischetto si presenta Balotelli: Padelli spiazzato e 2 a 1 per il Milan all’ultimo minuto del recupero.

 

Tra le veementi proteste dei friulani, Valeri fischia la fine del match. Il Milan approfitta delle sconfitte di Inter e Lazio e sale a 40 punti agganciando i neroazzurri ed arrivando a soli tre punti dal terzo posto Champions.

 

Domenica prossima, alle 15.00, insidiosa trasferta in quel di Cagliari.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Siena – Inter 3 a 1 Serie A ventitreesima giornata, brutta prova per i nerazzurri

Calciomercato 2013 Inter e Milan, diamo il voto alle due società milanesi

Kovacic all’Inter, scopriamo la nuova stellina del centrocampo neroazzurro

Balotelli al Milan ufficiale, SuperMario oggi sosterrà le visite mediche

Inter, Coutinho va al Liverpool e Paulinho rimane al Corinthias; ora si puntano Kuzmanovic e Schelotto

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here