Diego Lopez e Armero al Milan, ma si cerca sempre l’esterno offensivo

Diego LopezFinalmente qualcosa si muove. Il calciomercato rossonero era da diverse settimane che non vedeva un comunicato ufficiale per un acquisto. Nel tardo pomeriggio di ieri ne sono arrivati due che mettono fine a due operazioni già scritte da diversi giorni: a Milanello arrivano Diego Lopez e Armero. Vanno ad aggiungersi ad Alex e Menez. Tutti acquisti arrivati senza sborsare un euro per il cartellino: la strategia dei parametri zero e dei prestiti con diritto di riscatto sembra l’unica presente in casa Milan. E i tifosi si chiedono quali potranno essere le prossime mosse. Vediamolo assieme.

 

I DUE COMUNICATI – Mancano pochi minuti alle 19 di Mercoledì 13 Agosto quando il sito ufficiale del Milan emette i due comunicati che ufficializzano gli acquisti di Diego Lopez e di Armero.

– “A.C. Milan comunica di aver acquisito a titolo definitivo il portiere Diego Lopez che ha firmato un contratto che lo legherà alla Società fino al 30 Giugno 2018”

– “A.C. Milan comunica di aver acquisito a titolo temporaneo le prestazioni del calciatore Pablo Armero fino al 30 Giugno 2015”.

– Il primo, il portiere spagnolo, arriva a titolo definitivo a parametro zero percependo un ingaggio di 2,5 milioni di euro netti a stagione per quattro anni, quando lui ne starà per compiere 37. Il secondo, il laterale colombiano, arriva in prestito secco per un anno.

 

DIEGO LOPEZ E ARMERO: CONOSCIAMOLI MEGLIO – Classe ’81 il portiere spagnolo e classe ’86 il laterale colombiano, sono entrambi già arrivati a Milanello dove hanno sostenuto le visite mediche prima di apporre la firma sul contratto che li legherà, rispettivamente, per quattro e per un anno con la società rossonera.

– Diego Lopez arriva da protagonista dopo un anno e mezzo vissuto in prima linea con il Real Madrid di Mourinho prima e di Ancelotti poi; tecnici, entrambi, che l’hanno preferito a Casillas per costanza di rendimento e per impegno.

– L’estremo difensore spagnolo il vero salto della carriera l’ha fatto con il Villareal, dove ha difeso la porta dal 2007 a fine 2012. Poi sei mesi al Siviglia e infine il trasferimento alle Merengues per 3,5 milioni di euro. Inizialmente deve sopperire a un infortunio di Iker Casillas, ma ben presto gli soffia il posto subendo 53 reti in 52 partite.

– Soprannominato Minia e Freccia nera per la sua proverbiale velocità, Pablo Armero arriva dall’Udinese dove aveva fatto ritorno a giugno dopo le esperienze poco soddisfacenti nella scorsa stagione con Napoli prima e West Ham poi.

– Dopo l’esplosione con l’América de Cali e la conferma con il Palmeiras, Armero arriva in Italia al fianco dei connazionali Zapata e Cuadrado. Tutti all’Udinese, dove inizia subito forte dimostrando le sue doti atletiche: corsa, velocità e percussioni. In tre anni con Guidolin colleziona 90 presenze e 5 reti.

– Nel gennaio del 2013 arriva la possibile svolta della carriera: il Napoli lo acquista in prestito con diritto di riscatto; con Mazzarri si trova bene e colleziona 15 presenze nella seconda metà della stagione. Ma l’arrivo di Benitez e il passaggio dal 3-5-2 al 4-2-3-1 lo penalizzano.

 

ETA’ E RUOLO: I PRINCIPALI INTERROGATIVI – L’età per il primo, il ruolo per il secondo. Diego Lopez e Armero arrivano a Milanello con due interrogativi non di poco conto. Entrambi giocatori di buon livello, ma i due fattori potrebbero pesare e non poco sul loro rendimento.

– Iniziamo dal portiere. Un acquisto assolutamente importante visto che è stato il titolare del Real Madrid per un anno e mezzo e visto che è stato scelto come numero 1 da due allenatori top Mondo, sicuramente diversi tra loro, ma accomunati dalla saggezza e dalla voglia di vincere, Mourinho e Ancelotti.

– Ma l’anagrafe qualcosa conta. E se adesso Diego Lopez ha quasi 33 anni, alla fine del contratto nel 2018 sarà a un passo dai 37. Insomma: non proprio un giovincello. Un acquisto che potrebbe risolvere il rebus portieri a breve, rimandando la sua soluzione definitiva solo di un paio di stagioni.

– Per quanto riguarda Armero i dubbi principali sono legati al ruolo. All’Udinese lo abbiamo conosciuto e ammirato come esterno di sinistra nel classico 3-5-2 di Guidolin e con il Napoli di Mazzarri, stesso schema, si è confermato un ottimo incursore.

– Ma i limiti difensivi sono emersi tutti nello scorso anno quando Benitez ha provato a impiegarlo come terzino sinistro del suo 4-2-3-1. Ottimo a offendere, Armero non è altrettanto efficace in fase difensiva. E questo sarà un problema per Inzaghi visto che sembra intenzionato a giocare con la difesa a 4 e non a 3.

 

LE PROSSIME MOSSE QUALI SARANNO? – Nonostante Galliani si mostri soddisfatto degli ultimi acquisti: “Io credo molto in tutti e due i giocatori. Sono due atleti che conosciamo molto bene, che abbiamo seguito, che apprezziamo e che credo faranno molto bene”, il mercato rossonero ha bisogno di qualcosa d’altro per poter dichiararsi chiuso.

– Inzaghi aspetta sempre un esterno d’attacco che possa far coppia con El Shaarawi. La pista che porta a Cerci sembra sempre più fredda visto che Cairo non scende dalla sua richiesta iniziale di 18-20 milioni di euro. Lavezzi non sembra fattibile sempre per il discorso economico, mentre Douglas Costa dello Shaktar è più un’idea giornalistica che altro.

– L’idea low-cost che potrebbe prendere piede nelle prossime ore è quella di Rafael Van der Vaart, olandese classe ’83 in forza all’Amburgo. E’ un mancino che gioca a destra, e questo gioca a suo favore, ma soprattutto potrebbe sbarcare a Milanello per una cifra vicina ai 5 milioni di euro.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Tavecchio nuovo presidente della Figc, Zaccheroni favorito Ct dell’Italia

Sorteggi Europa e Champions League: Inter – Stjarnan, Torino RNK – Spalato e Napoli – Athletic Bilbao

Vendita di Robinho e Balotelli Milan, il sogno è Campbell dell’Arsenal. L’Inter accoglie Osvaldo, chiude per Medel e vuole Dani Alves

Calciomercato Inter, Osvaldo è il primo acquisto per l’attacco. Ora tutto su Medel

Calendario Serie A 2014 – 15, inizio in salita per i rossoneri. Derby di Milano alla 12esima

Sorteggi coppa Italia 2014 – 15, possibile derby di Milano in semifinale

Matteo Torti

Fonte: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here