Milan – Genoa 1 a 3 Serie A trentatreesima giornata, una crisi senza fine

Milan_Calcio_LogoL’introduzione della sintesi di Udinese – Milan di sabato sera la si può replicare in toto per la sfida casalinga contro il Genoa. La sconfitta di misura non deve ingannare: il Genoa ha dominato in lungo e in largo il match, andando a sfiorare ripetutamente la rete nel primo tempo che poteva chiudersi tranquillamente anche con tre o quattro gol di scarto. Nella ripresa il Genoa dilaga e i rossoneri, nonostante il gol trovato su una perla di Mexes, non riescono a creare null’altro. Imbarazzo in casa Milan con una squadra che peggiora di partita in partita senza dare segnali di risveglio. Un lento, ma inesorabile declino.

 

Tutto confermato tra le fila rossonere con Honda e Cerci ai lati di Menez, mentre a centrocampo trova nuovamente una maglia da titolare Van Ginkel con De Jong e Bonaventura. In difesa, complice l’infortunio di Alex, dentro Rami al fianco di Mexes con il ritorno di De Sciglio a sinistra e Abate a completare il reparto. Diego Lopez tra i pali.

 

Gasperini si affida al 3-4-3 con Tino Costa e Iago ai lati dell’ex rossonero Niang, finito al Genoa in prestito a gennaio. Mediana con Edenilson, Rincon, Bertolacci e Bergdich. In difesa, davanti a Perin, spazio per Roncaglia, Burdisso e Izzo.

 

Passano cinquanta secondi e il Genoa sfiora il vantaggio: grande conclusione di Bertolacci dal limite dell’area con Diego Lopez che è costretto ad allungarsi per depositare in corner. Che rischio per il Milan e che bel tiro per il Grifone.

 

Che inizio quello degli ospiti: al 2′ scambio in area tra Niang e Rincon con il secondo che arriva sino all’area piccola; uscita provvidenziale di Diego Lopez e palla nuovamente in corner. Rossoneri tramortiti in un San Siro deserto.

 

Ancora ospiti in avanti al 3′: questa volta è Niang, con il mancino, ad arrivare alla conclusione. Tiro debole, ma Genoa che guadagna un altro corner, il terzo in altrettanti minuti di gioco.

 

Dopo l’inizio a ritmi davvero sostenuti il match si spegne per qualche istante. Si riaccende al 14′ quando il Genoa, con un contropiede micidiale, manda Niang davanti a Diego Lopez. Terzo intervento decisivo del portiere ex Real Madrid che ancora una volta blinda la sua porta.

 

Il Milan si fa vedere per la prima volta pochi secondi dopo: errore in disimpegno della difesa ospite con Menez che cerca di approfittarne, ma Perin è pronto ad uscire e allontanare. E’ una bella partita sin qui.

 

Il Genoa si riporta avanti al 21′: grande tiro di Bertolacci, che questa sera appare particolarmente ispirato, e palla che termina al di sopra della traversa. Passano pochi secondi e il dinamico centrocampista del Grifone si divora un gol dall’interno dell’area di rigore.

 

La supremazia territoriale del Genoa si concretizza al 37′: Grifone che mette per la quarta volta in poco più di mezz’ora un uomo tutto solo davanti a Diego Lopez; è sempre Bertolacci, ma questa volta l’ex Roma segna. Ospiti in vantaggio a San Siro e rossoneri in balìa degli uomini di Gasperini. Follia di Van Ginkel e Rami nell’azione del gol dei rossoblu.

 

Il Grifone non si ferma e al 41′ cerca il raddoppio: Iago Falque si accentra dalla destra e va al tiro di sinistro; palla che lambisce il palo alla destra di Diego Lopez.

 

La reazione del Diavolo si esaurisce in una punizione di Bonaventura in pieno recupero che termina in curva.

 

Termina sull’ 1 a 0 per il Genoa un primo tempo che ha mostrato l’ennesima prestazione imbarazzante dei rossoneri che giornata dopo giornata mettono in evidenza solo peggioramenti. Milan balìa dei rossoblu che si sono portati avanti con Bertolacci, ma hanno il diritto di recriminare per 3-4 occasioni nitide da rete sprecate davanti a Diego Lopez.

 

La ripresa inizia senza cambi e con una bordata di fischi per Honda che dopo trenta secondi perde malamente palla a centrocampo.

 

Al 48′ umiliazione per i rossoneri che da un calcio d’angolo prendono un contropiede imbarazzante: Iago Falque serve in mezzo Tino Costa che deposita facilmente in rete. 0 a 2 e tracollo del Diavolo, con ancora Rami colpevole.

 

Dopo il 2 a 0 del Genoa ammoniti sia Mexes che Menez; entrambi i francesi erano diffidati e salteranno la sfida contro il Napoli di domenica sera. Al 53′ primo cambio per mister Inzaghi: dentro Pazzini per Honda.

 

Al 57′ prima azione pericolosa dei rossoneri con un colpo di testa di De Jong sugli sviluppi di un corner. Niente di fatto, Perin blocca bene. Ma pochi secondi dopo è Tino Costa del Genoa a sfiorare il tris con un bel sinistro dai venticinque metri.

 

Al 60′ secondo cambio per Gasperini che deve richiamare in panchina l’infortunato Tino Costa; dentro Kucka. Al 65′ il Milan accorcia con un bel gol di Mexes che dai ventidue metri lascia partire una bella sventola di destro che si insacca alle spalle di Perin.

 

Il Genoa non demorde e prova a riportare il vantaggio su due reti di distanza, ma il tiro di Kucka viene respinto bene da Diego Lopez. Al 73′ episodio dubbio: Mexes e Menez, in coppia, commettono fallo su Edenilson; Giacomelli estrae il secondo giallo per l’attaccante. Milan in dieci.

 

Al 78′ ammonito anche Iago Falque, poi Inzaghi inserisce Destro per De Sciglio; rossoneri a trazione anteriore per l’ultima decade di match. Nei minuti successivi Milan in nove per un taglio a Mexes.

 

All’88’ doppio miracolo di Diego Lopez che blinda la porta rossonera su Lestienne prima e Kucka poi. Evitata la beffa e la figuraccia. Al 90′ ammonito anche Abate che salterà la trasferta di Napoli.

 

Al 92′ intervento disastroso di Mexes che in area di rigore entra in scivolata su Kucka; Iago Falque si presenta dal dischetto e batte Diego Lopez. 3 a 1. Un disastro.

 

La classifica non può che peggiorare: il Milan rimane fermo a quota 43 e si vede avvicinare dal Palermo, salito a 42, e da Chievo e Verona, entrambe a quota 40. Davanti prendono il largo l’Inter, ora a 48 punti, e il Genoa, sesto a quota 50.

 

Domenica sera di nuovo in campo: Milan atteso dalla trasferta di Napoli senza Abate, Mexes e Menez, tutti e tre squalificati.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Udinese – Inter 1 a 2 Serie A trentatreesima giornata, Europa League a un passo

Nuovo stadio Milan zona Fiera, Fondazione Fiera Milano dice sì. Ecco il progetto

Inter – Roma 2 a 1 Serie A trentaduesima giornata, una grande vittoria per Mancini

Udinese – Milan 2 a 1 Serie A trentaduesima giornata, nemmeno un tiro in porta!

Rinnovo Icardi Inter 2,5 milioni di euro fino al 2019, Kovacic sempre più vicino al Barcellona

Vendita Milan a Bee Taechaubol o Richard Lee? A fine maggio la decisione definitiva

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here