Obbligo pneumatici invernali, dove acquistarli e come risparmiare

Gomme invernaliIn Italia è in vigore la normativa che, dal 15 novembre al 15 aprile di ogni anno, vuole siano montati pneumatici invernali su tutte le vetture.
LE SANZIONI – Tanto per cominciare, un cenno sulle sanzioni è d’obbligo; vediamo quindi cosa rischia chi non adempie. La Normativa, infatti, stabilisce:
– “L’automobilista che circola, su strade in cui vige l’obbligo, sprovvisto di gomme invernali o di catene a bordo paga come minimo 41 euro nei centri abitati (art. 7 e 14 Cds) e 84 euro (art. 6 Cds) al di fuori. In più l’agente può imporre il fermo del veicolo finché non lo si mette in regola. E, in città, potrebbe valere l’aggravio della guida pericolosa: altri 39 euro di sanzione e decurtazione di 5 punti dalla patente”.

QUAL E’ LO PNEUMATICO GIUSTO PER LA NOSTRA VETTURA? – A questo punto, è necessario trovare tutte le caratteristiche tecniche del pneumatico da montare. Dove trovarle?
– La risposta è semplice: le caratteristiche sono riportare sul libretto di circolazione.

QUALI SONO LE CARATTERISTICHE E COME SI LEGGONO? – Lo pneumatico ha sei (6) valori fondamentali:
Marcature pneumatico La larghezza del battistrada (1): si riferisce alla parte che tocca il suolo, espressa in millimetri)
L’altezza della spalla del battistrada(2): indica la parte compresa tra il suolo e il cerchio, in rapporto percentuale rispetto alla larghezza del battistrada
La lettera, in questo caso R(3), che indica in tipo di struttura dello pneumatico (R significa “radiale” ed è il tipo più comune di pneumatico oggi in commercio; definisce il metodo di costruzione della carcassa)
Il raggio(4): è la misura della parte interna ove lo pneumatico è fissato al cerchio, espressa in pollici
L’indice di carico(5): un valore compreso tra 70 e 100 (indica quanto uno pneumatico può sopportare in peso; il valore 97, ad esempio, sopporta un peso di 730kg )
Categoria di velocità(6): esprime la velocità massima in Km/h strutturale dello pneumatico, le lettere vanno dalla A alla Y.

LE MARCATURE INVERNALI: Sono 2 le marcature specifiche per l’inverno, che devono essere presenti sul fianco degli pneumatici:
Marcatura M+SFiocco di neve e la scritta M+S: indica che lo pneumatico è, secondo la regolamentazione europea, uno pneumatico “da neve”. (Le prestazioni nelle condizioni invernali non sono comunque oggetto di alcun test regolamentare).

 

Marcatura 3PMSFIl Fiocco di neve nella montagna a 3 picchi è 3PMSF (ovvero 3 peaks mountain snow flake): Un modello che fino a qualche anno fa esisteva solo in America e che oggi non solo è presente anche in Europa, ma è anche vincolato a un “Test di frenata in condizioni invernali secondo quanto previsto dal regolamento ECE 117.02.”

LO STUDIO DI MERCATO DI “IDEALO” – Passiamo ora all’acquisto degli pneumatici: dove, come, e soprattutto quando affrontare questa spesa?
– Diverse ricerche di mercato si sono susseguite nel corso di questi anni. IDEALO ha tradotto l’acquisto di pneumatici invernali in una vera e propria ricerca, che ha portato interessanti risultati.
– Il periodo migliore per affrontare tale spesa, infatti, è risultato essere quello che va dall’ultima parte di ottobre fino alla fine di novembre. Il prezzo, poi, tenderà a risalire contestualmente con l’avvicinarsi del periodo ove, le precipitazioni nevose, rendono indispensabile l’utilizzo di pneumatici invernali.

ANDAMENTO DELLA DOMANDA – Come illustrato dalla tabella qui di seguito, l’andamento della domanda si contrappone al calo dei prezzi.

Andamento Domanda

 

 

IL CALO DEI PREZZI – Tale contrapposizione è mostrata chiaramente nel grafico sottostante:

Andamento prezzi

 

COME RISPARMIARE CON “IDEALO” – Analizziamo ora un estratto dalla ricerca effettuata da IDEALO; tanti, infatti, sono gli accorgimenti che portano un risparmio sulla spesa degli pneumatici.
– Per fare un esempio, i consumatori che nel 2014 hanno acquistato online i propri pneumatici invernali, effettuando la spesa nell’ultima settimana di ottobre, hanno risparmiato circa il 7% rispetto a chi ha effettuato il medesimo acquisto alla fine dell’anno, spendendo, in media, circa 24 euro in meno per un set di pneumatici.
– Naturalmente, sono anche tanti altri i fattori che possono incidere sul risparmio della spesa totale del set “gomme invernali” ma, per approfondire il tema, vi invitiamo a leggere la ricerca di IDEALO (link), dove apprendere in modo chiaro e conciso le migliori modalità per districarvi nel fitto mondo dell’offerta on line.
ULTIME RACCOMANDAZIONI – Per l’acquisto di un “treno di gomme”, simpatica forma letteraria che indica in generale una normale fornitura di quattro pneumatici, la piattaforma IDEALO raccoglie al proprio interno uno strumento di ricerca accurato. Il motore di ricerca si occupa di raccogliere le migliori offerte del web, evidenziando le sostanziali informazioni che ci renderanno più facile la vita: indicazioni del prezzo, commenti degli acquirenti, tempi di consegna, stock disponibili.
– Ora non vi resta che passare all’azione, selezionando il risultato per voi più vantaggioso. In merito, raccomandiamo di prestare attenzione agli indispensabili, dettagli finali: il fattore sicurezza e l’uso più frequente che gli stessi dovranno sopportare (città, montagna, strade extraurbane) durante la stagione invernale. Buon inverno a tutti!

C.A.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here