Tullio Mastrangelo confermato Comandante dei Vigili di Milano

Il comandante dei vigili di Milano, Tullio Mastrangelo, è stato riconfermato alla guida della Polizia locale per altri due anni.

 

LA NUOVA NOMINA, DELLA DURATA DI DUE ANNI – Mastrangelo è stato scelto per continuare nel suo incarico fra i candidati che hanno partecipato al bando del Comune, con un contratto a tempo determinato della durata di due anni, come Comandante dei Vigili e come Direttore centrale del settore Sicurezza.

 

 

IL CONFRONTO CON I TAGLI DA 6,5 MILIONI DI EURO VOLUTI DAL COMUNE PER LA POLIZIA LOCALE – Lo scenario con il quale si troverà a confrontarsi Mastrangelo, tuttavia, non è dei migliori: nonostante l’allarme criminalità a Milano, il Comune sta varando una manovra da 54 milioni di euro, dei quali 6,5 milioni tagliati proprio alla Polizia locale.

 

L’ASSESSORE ALLA SICUREZZA, GRANELLI: GRANDE ATTENZIONE ALLA VIVIBILITA’ DEI CITTADINI!

  • Nonostante ciò, rassicuranti le parole dell’assessore alla Sicurezza Marco Granelli, che ha affermato come il mandato di Mastangelo sia “legato a un progetto di riorganizzazione della Polizia locale e che prevede, oltre che piani per una maggiore attenzione alla vivibilità e una mappatura delle criticità, anche una serie di interventi mirati”.
  • Tra tali interventi mirati, Granelli ha citato “Il miglioramento del sistema di risposta ai cittadini a partire dal call center, la riforma dei nuclei specializzati, come quelli sul verde, sull’ambiente, sulla violenza alle donne e ai minori, sulla sicurezza sui mezzi pubblici e sui cantieri”.

 

BELLE PAROLE, MA INTANTO STUPRI, SCIPPI, RAPINE E TRUFFE CONTINUANO – Parole che dovrebbero rincuorare i cittadini, dunque, giunte proprio a ridosso di:

l’ultimo tentato stupro, avvenuto giovedì 27 settembre, nei confronti di una ragazza di 29 anni.

  • La giovane ha cominciato a subire palpeggiamenti mentre si trovava a bordo della ormai famigerata linea 91, fino al punto di dover scendere per cambiare mezzo. L’aggressore, però, l’ha purtroppo seguita anche a bordo di un secondo mezzo pubblico dal quale, spintonandola per farla scendere, ha tentato di trascinarla in un parchetto di piazzale Accursio. Solo le urla della vittima hanno attirato l’attenzione di una pattuglia che l’ha fortunatamente salvata, soccorrendola in stato di shock.
  • Inoltre, agghiacciante l’emergenza anziani, rapinati, malmenati, derubati e aggrediti ogni giorno, buttati per terra e, in alcuni caso, purtroppo feriti fino a perdere la vita.

Le ultime aggressioni agli anziani:

  • Dopo un agosto senza precedenti, le aggressioni agli anziani hanno proseguito a fare il loro tragico corso ancora a settembre. Il 22 è stato il turno di una signora cieca alla quale si è presentato alla porta, in via degli Ippocastani, un finto postino. Per prima cosa il truffatore ha scaraventata a terra la signora, invalida al 100%, frastornandola completamente. Poi le ha urlato di rimanere seduta immobile e, mentre lei obbediva terrorizzata, lui setacciava l’appartamento e arraffava tutto il danaro possibile.
  • Solo il giorno prima, il 21 settembre, c’è stato il caso della 83enne scippata in piazza Ovidio alle 13 del pomeriggio. La vecchina è stata aggredita alle spalle da due scippatori in scooter; afferrata dai malviventi la borsetta contenente pochi euro, la vecchina è stata sbattuta a terra facendole sbattere la testa sul marciapiede. Trasportata in ospedale, l’anziana è entrata in coma.
  • Il 23 settembre 2011 la morte che ha sconvolto Milano e l’Italia intera: una 81enne è stata ritrovata svenuta in via Villa Mirabello in pieno pomeriggio. Aveva una ferita in testa, accanto il bastone che usava per aiutarsi a camminare, sparita la borsetta e, al suo posto, una grave ferita alla testa. Chiamato il 118 dai passanti, la signora, dopo il ricovero, è tragicamente deceduta. Ancora sconosciuti gli scippatori artefici del raccapricciante atto.
  • Infine, sabato 1 ottobre è stato aggredito un signore disabile di 80 anni, costretto in sedia a rotelle dalla mancanza di una gamba. Tale condizione è stata incentivo, per un delinquente ancora da identificare, per aggredire l’anziano disabile con schiaffi e pugni, al fine di derubarlo della pensione appena ritirata all’ufficio postale.
  • Per ulteriori dettagli sui crimini che si sono abbattuti su Milano a partire dall’estate, CLICCA QUI

 

I TAGLI: LA SCURE SI ABBATTE SU POLIZIA LOCALE, SERVIZI AGLI ANZIANI, CASE POPOLARI, SCUOLE PRIMARIE ED ASILI, E TEMPO LIBERO – Proprio durante una tale emergenza di criminalità, che nelle ultime settimane ha visto colpiti decine di anziani da spietate truffe ed efferati scippi finiti in tragedia, tra i tagli previsti risultano proprio i finanziamenti alla Polizia locale e agli anziani,  ai quali si aggiungono colpi di ascia a molteplici categorie. Nel dettaglio:

  • 6,5 milioni di euro tagliati alla Polizia locale;
  • 2,8 milioni in meno per l’illuminazione pubblica;
  • 5,9 milioni eliminati dai finanziamenti ai servizi per l’assistenza agli anziani;
  • 3 milioni tagliati ai servizi di prevenzione e riabilitazione;
  • 1,8 milioni cancellati per le case popolari;
  • 4,6 milioni tagliati alle scuole secondarie superiori;
  • 4,9 milioni cancellati per attività culturali e teatrali;
  • 1,5 milioni in meno per le piscine comunali;
  • 5,6 milioni cancellati ai servizi per la viabilità e circolazione stradale;
  • 3 milioni tagliati agli asili nido e ai servizi per l’infanzia.

 

ASSEMBLEE PUBBLICHE, FORSE PARLERA’ DIRETTAMENTE PISAPIA – Per far fronte all’esasperazione dei cittadini, amareggiati, arrabbiati, scoraggiati e delusi dalle molteplici iniziative-capestro adottate dal nuovo Comune Pisapia, la maggioranza ha deciso di indire alcune assemblee pubbliche nei vari consigli di zona.

  • Lo scopo sarebbe quello di spiegare perché, “suo malgrado”, il Comune Pisapia “si è trovato costretto” ad adottare tutte le decisioni e le manovre che stanno spremendo come limoni i cittadini, con danni maggiori ai ceti con reddito medio e basso;
  • Secondo Palazzo Marino, tali assemblee sono necessarie “per evitare di perdere consesi”;
  • agli incontri potrebbe quindi parlare direttamente anche il primo cittadino, l’acclamato sindaco Giuliano Pisapia. Ma tale presenza non è ancora sicura: l’ufficializzazione non è ancora stata comunicata.

 

Leggi anche:

Tentato stupro piazzale Accursio Milano, egiziano avvicina vittima sul filobus 91 per tentare di trascinarla in un parco

Sicurezza Milano, rapina 96enne in via Tracia derubata anche della fede nuziale, intanto il Comune taglia 6 milioni di euro alla Polizia locale

Tagli Comune Milano, cancellati finanziamenti a Polizia locale, anziani, case popolari, asili, scuole e altro, elenco e dettagli

Ritirati militari Milano, alla vigilia dell’agosto la città perde 350 uomini preordinati alla sua sicurezza

Contributi Leoncavallo da Comune Milano, l’assessore alla Sicurezza Granelli: “Valorizzare la positività di questo luogo che in futuro potrebbe anche ricevere contributi per determinati progetti”

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here