Donna al Niguarda con 55 ovuli di cocaina nella pancia, salvata e arrestata

Un nuovo caso di corriere “ovulatore” che ha rischiato la vita.

 

Protagonista della vicenda è una donna del Paraguay 23 anni giunta in Italia partendo da Lima.

 

La ragazza risiedeva in un albergo in via Ornato, dove improvvisamente ha cominciato a sentirsi male.

 

Il motivo era “semplice”: nella pancia aveva ben 55 ovuli di cocaina racchiusi da profilattici termosaldati.

 

La giovane è giunta in condizioni gravissime all’ospedale Niguarda: affidata ai medici è stata operata con massima urgenza. Nella pancia aveva un totale di 1,35 chili di polvere bianca.


Nel frattempo sono sopraggiunte anche le Forze dell’Ordine e, scampato il pericolo di vita, la donna è stata arrestata.

 

Ora si trova al reparto rianimazone, dove è piantonata dagli agenti della Polizia di Stato.

 

Leggi anche:

Inaugurata area contro corrieri ovulatori a Malpensa, è la prima struttura di questo genere in Europa

Arresto corriere nigeriano hotel via Napo Torriani Milano, aveva 55 ovuli di coca nella pancia, equivalenti a oltre un chilo di polvere bianca

Ingeriti 150 ovuli, arrestate due sudamericane a Bareggio

Arresto corrieri ovuli aeroporto Orio, sequestrati 312 ovuli di coca e hashish

Arrestato spacciatore Linate, aveva ovuli di cocaina nello stomaco per 300 grammi di stupefacente

Brasiliano con 29 ovuli di coca nello stomaco al pronto soccorso dice di aver mangiato troppi cioccolatini


di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here