Sequestro Milano 24mila giocattoli e batterie illegali via Niccolini e via Settembrini, 3 i magazzini collegati

L’operazione è stata svolta dal nuovo nucleo della Polizia locale “Unità anti-abusivismo” recentemente costituito dalla Giunta, in sostituzione del precedente ed identico nucleo specificatamente creato sotto l’Amministrazione Moratti.

 

Durante il normale controllo di attività commerciali svolto in via G. B. Niccolini 23 e 24 e in via Settembrini 37, coadiuvati da ispettori della Camera di Commercio, gli agenti hanno trovato:

– 125mila batterie per l’alimentazione di piccoli elettrodomestici e di giocattoli poste in commercio senza autorizzazione,

– le batterie, inoltre, presentano valori di cadmio 100 volte superiori al consentito con il rischio, in caso di ossidazione, che il liquido contenuto sia fortemente urticante per pelle e mucose.

– oltre 12mila giocattoli pericolosi e, quindi, illegali.
Dall’esercizio commerciale e relativo magazzino di via Niccolini, gestito dal cittadino di nazionalità cinese Li X., si è risaliti a tre magazzini collegati all’attività:

– Nel primo, che si trova nel Comune di Corsico, sono state sequestrate 7.536 pistole giocattolo (spara bolle) e circa 1.500 elicotteri giocattolo telecomandati;

 

– nel secondo, nel Comune di Bollate, altri 100 elicotteri giocattolo;

 

– nel terzo, che si trova a Milano in via Negrotto, sono stati trovati 2.500 elicotteri telecomandati. I giocattoli, senza marchio CEE e potenzialmente pericolosi per la salute, presentano caratteristiche tali da non poter essere venduti a bambini (come invece riportato sulle confezioni), ma solo a ragazzi con più di 14 anni.
In base a quanto spiegato dalle Autorità, nei magazzini sono state trovate anche particolari apparecchiature (complessivamente 52), vendute abusivamente e senza particolari cautele, utilizzate per la proiezione di potenti laser classe 3D(che arrivano fino a distanze di oltre 1.000 metri) che, se puntate agli occhi, possono lesionare la retina (valore commerciale 130 euro ciascuna).
Poiché tutta la merce trovata risultava priva di bolla d’accompagnamento e fattura, si ravvisa anche il reato di frode fiscale.

 

Il valore commerciale della merce posta sotto sequestro è pari a 150.000 euro.

 

Le sanzioni amministrative elevate all’esercente ammontano complessivamente a 2.650.000 euro, oltre a una denuncia penale per aver posto in vendita merce pericolosa per la salute pubblica.

 

SCRIVETECI – Per tutte le vostre segnalazioni e foto circa i problemi della vivibilità milanese, per episodi di furto, rapine o molestie anche a bordo dei mezzi pubblici, per le zone cittadine sguarnite di sicurezza, per le aree e i giardini preda dello spaccio, per il degrado e gli schiamazzi notturni, per i disagi causati dagli abusivi, per maltrattamenti agli animali o per altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso ricevuto, al fine di dar voce direttamente ai cittadini e non “ai soliti politici”.

 

Leggi anche:

Sequestro falsi iPod Milano, quasi 6mila lettori Mp3 provenienti dalla Cina identici al modello di Apple

Deposito merce contraffatta via Padova, borse, cinture, portafogli, scarpe, e orologi, da Louis Vuitton a Rolex

Borse false e giubbotti contraffatti, sequestro in appartamento via Rembrant

Borse false Prada Piazza Castello, abusivo tenta di sfuggire alla Polizia e sferra due pugni a un agente

Sequestro 28mila paia scarpe Nike Novate Milanese, coinvolte 7 persone che avrebbero smerciato i falsi a Milano e provincia

Sequestro cosmetici mercato Legnano e magazzino Cormano, smantellato flusso da un milione di pezzi dalla Guardia di Finanza

Sequestro Corsico 11 tonnellate di tè verde e alimenti vari

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here