Obbligo catene da neve a Milano, Monza, Bergamo, Varese, Como e Lecco, ecco tutte le posizioni

Dopo che lo scorso 7 novembre il Presidente della Provincia di Milano, Guido Podestà, ha annunciato il rinvio dell’ordinanza che prevedeva l’obbligo di utilizzare/tenere a bordo catene da neve/gomme invernali dal 15 novembre al 31 marzo, sul provvedimento è calato il silenzio: più nessuno parla dell’ordinanza, la cui attuazione potrebbe essere stata solamente rinviata di un anno.
COMUNE CHE VAI ORDINANZA CHE TROVI – Il problema è che le polemiche non si sono accese esclusivamente a Milano e provincia, ma anche le città limitrofe hanno dovuto affrontare proteste della stessa natura, adottando strategie differenti che, più che altro, hanno generato una gran confusione per gli automobilisti che si trovano a dover percorrere strade facenti capo a diversi Comuni e diverse normative. Per fare un po’ di chiarezza, ricapitoliamo le differenti posizioni adottate:
GLI OPPOSITORI –
  • Le province che hanno deciso di non istituire in alcun modo un provvedimento simile a quello adottato, inzialmente, da Palazzo Isimbardi, sono Monza e Bergamo.
  • In entrambi i Comuni, infatti, non vige alcuna norma che renda obbligo dotarsi di pneumatici invernali o catene da neve in alcun periodo dell’anno.
I FAVOREVOLI
  • Tra le città limitrofe che hanno adottato invece, senza fare marcia indietro, provvedimenti similari, figura Varese.
  • Qui infatti si è deciso che dal 15 novembre al 31 marzo è fatto obbligo circolare, sulle strade provinciali, con [… speciali pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio o, in alternativa, di circolare disponendo, a bordo del veicolo, di idonei mezzi antisdrucciolevoli (catene) adeguati allo stesso tipo di veicolo …].
LA VIA DI MEZZO
  • Mancano all’appello due province: Como e Lecco;
  • entrambe hanno deciso di adottare provvedimenti volti a regolamentare la percorribilità del manto stradale unicamente in caso di presenza di neve e/o ghiaccio, obbligando all’utilizzo di catene da neve o gomme invernali unicamente quando il suddetto manto è,  appunto, innevato o coperto da ghiacchio.
  • Tale decisione è senza dubbio la migliore, poiché elimina l’obbligo per le giornate di sole e lo circoscrive unicamente a situazioni di effettiva necessità, lasciando gli automobilisti liberi di decidere se acquistare le catene, stare a casa quando nevica, ed essere comunque sereni durante le giornate di bel tempo.
LA RIFLESSIONE SULLE COMPETENZE –
  • I diversi pareri e le diverse azioni intraprese da ciascuna città testimoniano come quello della viabilità invernale sia un problema di non facile risoluzione.
  • Chi ci va di mezzo, però, in ultima analisi sembrano essere solo i cittadini, che dovendo  eventualmente percorrere più tratti di strade provinciali appartenenti a più Comuni, a ogni cambio di sentiero si trovano inevitabilmente a chiedersi se l’obbligo sussista e in quali termini,  cercando disperatamente di informarsi per non incorrere sennò in multe che arrivano addirittura al sequestro del veicolo.
  • Per evitare tutto questo, la soluzione più efficace sarebbe quella di demandare il problema della  viabilità invernale ad un organo regionale, ottenendo in questo modo un’ordinanza univoca che valesse per tutto il territorio, e non per frammentate porzioni di strade.
Invitiamo tutti i lettori ad esprimere la propria opinione.
Leggi anche:

Sospensione ordinanza catene da neve – Podestà dice che il provvedimento è “soltanto”

Obbligo catene da neve a Milano, Monza, Bergamo, Varese, Como e Lecco, ecco tutte le posizioni

Rinvio obbligo catene a bordo, Podestà rinvia l’attuazione del provvedimento, prevista per il 15 novembre

Annullamento obbligo catene da neve, Podestà potrebbe annullare l’ordinanza, già bocciata da Palazzo Marino

Proteste per obbligo di catene da neve a bordo, una valanga di reclami contro la Provincia di Milano

Obbligo catene da neve o pneumatici termici sulle provinciali di Milano dal 15 novembre 2010

Matteo Torti

2 COMMENTI

  1. certe ordinanze mi sembrano demenziali !!!! sono un professionista della strada e percorro circa 5000 km al mese da 20 anni , d’inverno uso le gomme invernalie e porto con me le catene da neve , d’estate uso le gomme estive e le catene le ripongo nel box….. ma questo lo faccio da sempre!! non deve essere un’ordinanza a ricordarmi che devo essere prudente e montare le catene da neve se nevica , è semplicemente il buon senso e l’amor proprio per non incorrere in un brutto guaio!! le persone che non capiscono questo non dovrebbero neanche avere il permesso di condurre un mezzo qualunque sia e restare a casa per non obbligare chi invece usa la strada per lavoro trovarla tappata da i soliti imbecilli

  2. ovvio che per sicurezza chiunque dovrebbe avere a portata le catene… ma perdonatemi, non sarebbe più ovvio che i comuni prevenissero facendo girare gli spazzaneve quando nevica e quando sono previste nevicate? ormai le previsioni ci azzeccano che manco un indovino…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here