Trenord Milano verso la normalità, attivata procedura di rimborso

Sembrerebbe aver superato il picco di massima criticità la situazione del servizio Trenord, funestato nell’ultima settimana da un inesorabile guasto tecnico al nuovo software di programmazione dei turni.

 

UNO SPIRAGLIO NEL CAOS – Dopo una situazione di delirio segnata da ore e ore di ritardi, innumerevoli corse cancellate e danni per migliaia di utenti, uno spiraglio fa intravedere il futuro, prossimo ripristino della circolazione ferroviaria in regione Lombardia.

– “La task force operativa ininterrottamente da diversi giorni – ha affermato Trenord, – ha risolto i principali problemi della gestione informatica dei turni, permettendo ieri mattina lo svolgimento regolare del servizio”.
.

I DATI SULLA CIRCOLAZIONE DI IERI – Secondo quanto comunicato dalla società ferroviaria, durante la giornata di ieri, da inizio servizio fino alle 19, hanno circolato più di 1.700 treni, pari al 96% delle corse programmate, in linea con il dato della mattina. Il 76.5%, inoltre, è arrivato puntuale o con un ritardo contenuto entro i 7 minuti.
– ”Durante tutta la giornata – ha dichiarato Trenord, – l’afflusso e il deflusso nelle stazioni sono risultati regolari”.

– La circolazione ferroviaria in regione Lombardia, ha affermato ancora la società, era regolare già da questa mattina (ieri, lunedì 17 dicembre 2012, ndr): “Da inizio servizio, alle ore 10, hanno infatti viaggiato 764 treni, pari al 97% delle corse programmate. Poco meno del 70% è arrivato puntuale o con un ritardo contenuto entro i 7 minuti. Non si sono registrate criticità nelle stazioni dove l’afflusso e il deflusso dei pendolari è stato visibilmente regolare”.

.

LE SCUSE PER GLI UTENTI E I RINGRAZIAMENTI AI LAVORATORI – Trenord non ha mancato di rinnovare le scuse verso tutti i clienti e, il presidente della società, ha espresso il proprio ringraziamento a tutti i lavoratori, “per l’impegno profuso in questi giorni di difficoltà e per l’attenzione dimostrata nei confronti dei clienti”.

 

I RIMBORSI – Proprio per i clienti, si puntualizza, “Trenord ha già attivato le procedure per la valutazione della entità dei disagi e la definizione degli indennizzi secondo le norme del contratto di servizio”.

 

RACCONTATECI I DISAGI SUBITI – Esortiamo tutti i lettori a raccontarci dei disagi subìti, inviando una mail all’indirizzo redazione@cronacamilano.it

Per leggere gli sfoghi già inviati in Redazione, CLICCA QUI

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e inviate la vostre foto a redazione@cronacamilano.it

–  nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Problemi Trenord Milano, raccontateci i disagi subiti scrivendo a redazione@cronacamilano.it

Rimborsi e indennizzi ritardi Trenord: avviate le procedure, ma il deficit al software permane

Trenord Milano: treni soppressi, ritardi di ore, si profila una class action

Ritardi treni Trenord Milano, forti rallentamenti soprattutto nelle stazioni milanesi, info e navette

Trenord Milano, continuano i disagi

Ritardi treni Trenord Milano e corse cancellate, ripristino completo per domani, dettagli

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here