Multe Milano via Paoli, una lettrice: “10 multe per un divieto di transito che finisce alle 7, ma il cartello non ha un display con l’orario; chi controlla l’ora esatta?”

Via Paoli Milano - 2Di seguito la mail inviata dalla nostra Redazione (redazione@cronacamilano.it) da una lettrice che si è vista recapitare ben 10 multe da 94 euro l’una, per un presunto divieto di transito. La strada in oggetto è via Paoli, zona Navigli, dove la signora spiega di passare da anni per andare a lavorare. Spuntato all’improvviso un cartello che ne vieta il transito dalle 20,00 alle 7,00 del mattino, la cittadina ha maturato quasi 1.000 euro di contravvenzioni per essere entrata sempre qualche minuto prima dell’orario indicato: alla 6.58, alle 6.57, alle 6.59 e così via. A questo punto, l’osservazione logica è: poiché il divieto non è dotato di contestuale display indicante l’ora, come fanno i cittadini a regolarsi? Se il proprio orologio segna le 7.00 mentre quello della telecamera le 6.59, com’è possibile per gli automobilisti non incorrere nelle sanzioni? In attesa di una risposta dalle Autorità competenti, di seguito la segnalazione:

 

IL BUONGIORNO SI VEDE ALLE 6,15 DI OGNI MATTINO – Buongiorno – esordisce la nostra lettrice, – sono a sottoporvi il mio caso.
– Mi alzo alle 6 da circa 15 anni per attraversare la città di Milano – spiega.

– “Lavoro in Bicocca, – prosegue, – mi alzo così presto per anticipare il traffico e da qualche anno anche l’aria C.

 

1.000 EURO DI MULTE – “Quest’anno, tornata dalle ferie, – spiega ancora la signora, – mi vedo recapitare una decina di multe per divieto d’accesso. Importo per ciascun multa 94 euro.

.

FACCIO LA STESSA STRADA DA ANNI, PERCHE’ LE MULTE?” – “Non capisco perché vengo multata – scrive la nostra lettrice – La strada che percorro la mattina è la stessa, la faccio da anni.

 

IL DIVIETO DI TRANSITO – “Leggo il motivo della contravvenzione – aggiunge la cittadina, – “DIVIETO DI TRANSITO”. Gli orari delle multe riportano,6.58,6.57,6.59 ecc.ecc.
.

IL CARTELLO IN VIA PAOLI – “Mi reco sul posto e vedo un cartello molto recente – scrive ancora la lettrice, – nel quale viene segnalato che via Paoli è zona di divieto dalle 20 alle 7 del mattino.

.

MI ALZO ALLE 6 PER ANTICIPARE IL TRAFFICO E L’AREA C, E NON POSSO PASSARE?” – “Quindi mi alzo alle 6 per anticipare il traffico e l’area C – protesta la cittadina, – e devo aspettare lo scoccare delle 7 per poter passare?

.

IL DIVIETO NON E’ MUNITO DI DISPLAY: CHI VERIFICA GLI ORARI?” – “Preciso che il divieto non è munito di diplay che indichino l’ora – sottolinea la cittadina – Se non è assurdo questo!

– “Mi chiedo – aggiunge, – chi verifica quale dei due orari sono esatti? Con il mio orologio sono le 7.2, con quella della telecamera saranno le 6.59, allora chi decide l’ora esatta?

.

RIMANE CHE DEVO PAGARE” – Rimane il fatto – conclude la nostra lettrice, – che devo pagare circa mille euro. Saluti”

 

LA PAROLA AL COMUNE – Alla luce di quanto esposto, non resta che chiedere lumi all’assessore alla Viabilità di Milano, Pier Francesco Maran, e alla Polizia locale, ponendo i seguenti quesiti:

– come risolvere il problema della cittadina?

– Come verificare gli orari del transito veicolare, se non è esposto un monitor con l’indicazione dell’orario?

– In attesa di una risposta, invitiamo anche tutti i lettori a condividere le proprie esperienze in merito.

 

——–

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

AGGIORNAMENTO del 7 marzo 2014: Risultati di successo per i ricorsi eseguiti da due lettori che hanno ricevuto multe per accesso temporizzato alle ZTL (anche di via Paoli). Entrambi, nel ricorso, hanno precisato che non era presente un tabellone con orario elettronico e, tale motivazione, è stata accolta.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Limiti velocità Milano – Meda, sono tornati i 60 km all’ora tra Paderno Dugnano e Cormano

Multe autovelox Milano – Meda: “57 euro per aver superato il limite di un chilometro”

Multe Milano – Meda: “300 euro e 3 punti della patente, ma non c’è la foto dell’autovelox!”

Autovelox mobili Milano – Medaaltezza Varedo da aprile 2013: limiti velocità, “bufale”, Legge e ricorsi, info

 

di Redazione

2 COMMENTI

    • Qui sta il punto, Sig. Valerio, se la Sig.ra dice che il suo orologio segna le 07:05 ed invece l’orogìlogio della telecamera fa le 06:58, a Sua insaputa per lo più, chi stabilisce quale fosse l’ora esatta al momento del passaggio, e quindi chi da ragione a chi?

      Io ho preso multe da telecamere che non avevano neppure aggiornato l’ora legale, faccia lei.

      Firmato “un genio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here