“La notte dei senza dimora” Milano 19 ottobre 2013 piazza Santo Stefano, cena gratuita e musica, ma portiamo anche coperte e cibo per i bisognosi

senza dimoraSono 60.000 le persone senza dimora che sono presenti sul territorio italiano. E circa 14.000 si trovano a vivere, alla bell’e meglio, all’ombra della Madonnina. Se qualcuno dei lettori sta pensando che il problema sia circoscritto agli immigrati stranieri nel nostro territorio, beh, si sbaglia di grosso: 4 senzatetto su 10, infatti, sono italiani.

.

LA NOTTE DEI SENZA DIMORA – Sono numeri impietosi quelli diffusi dall’Istat per conto della “Federazione italiana organismi per le persone senza dimora” e che non lasciano adito a interpretazioni. Vi è la convinzione, semmai, di trovarsi di fronte ad una vera e propria emergenza cittadina, di cui la società civile deve farsi carico.

– Per sensibilizzare non solo le istituzioni ma forse, soprattutto, i milanesi, come avviene da 14 anni a questa parte, l’Onlus “Insieme nelle Terre di Mezzo” – coadiuvata da altre associazioni di volontariato – organizza “La notte dei senza dimora”. L’evento, che come ogni anno ricade a ridosso della “Giornata mondiale ONU di lotta contro la miseria” (che si celebra il 17 ottobre) – , è patrocinato dalla Regione Lombardia, dalla Provincia di Milano e dal Comune di Milano.

– L’appuntamento per tutti i milanesi e non è Piazza Santo Stefano, sabato 19 ottobre 2013, a partire dalle ore 18. L’invito rivolto dagli organizzatori ai cittadini è quello di portare indumenti dismessi da donare ai senza dimora, ma anche di munirsi di coperte per passare una notte per strada.

.

TUTTI SENZATETTO PER UNA NOTTE – Già, all’addiaccio, magari al freddo o sotto la pioggia, con tutti i disagi che una situazione del genere può comportare. Proprio come sono costretti a fare tutti i giorni i senzatetto, tutti coloro che una casa non ce l’hanno, complice magari la crisi degli ultimi anni che ha fatto perdere a molte persone il lavoro prima e il proprio benessere poi.

– Il triplice scopo dell’iniziativa è proprio questo: informare, denunciare, condividere. Perché c’è bisogno che tutti sappiano che la miseria non è una condizione riservata a pochi sfortunati, ma può colpire chiunque, all’improvviso e a tradimento, quando meno te l’aspetti. E soprattutto, l’emergenza non deve essere relegata ai soli mesi invernali, quelli più freddi, magari in prossimità del Natale, in cui tutti diventano un po’ più sensibili e solidali con chi ha poco o nulla. L’emarginazione di chi vive per strada è presente tutto l’anno, che splenda il sole o piova a dirotto.

.

PROGRAMMA DELLA SERATA – Per quanto riguarda l’edizione di quest’anno si è pensato ad un inizio diverso, un momento aggregante come può essere una pedalata in bicicletta. Sarà proprio a bordo della due ruote, infatti, che i partecipanti alla manifestazione, con partenza dal dormitorio di viale Ortles (uno dei simboli cittadini dell’accoglienza) alle ore 17, attraverseranno parte della città per giungere in piazza Santo Stefano, dove si svolgerà l’evento.

Cena gratuita e musica. Il programma della serata prosegue alle 20.30 con una grande cena gratuita, in cui persone con o senza dimora potranno sedersi fianco a fianco condividendo per una volta la stessa tavola. Dopodiché, la festa in piazza entrerà nel vivo con la musica suonata da alcune band e le esibizioni di artisti di strada. Il tutto sarà inframezzato da interventi di presenti e testimonianze che serviranno ad aprire magari un dibattito sull’argomento povertà.

Stand per i bisognosi. E’ anche previsto l’allestimento di uno stand che provvederà a raccogliere i capi di abbigliamento, i sacchi a pelo e le coperte che verranno distribuiti ai senza dimora.

.

IL GRAN FINALE: IN SACCO A PELO SOTTO LE STELLE. E poi, il gran finale. Tutti i milanesi sono invitati a passare la notte con i loro sacchi a pelo sotto le stelle, sul sagrato della chiesa. Un importante momento non solo di solidarietà, ma anche di presa di coscienza su cosa significhi realmente non avere la certezza di una casa, un tetto sopra la testa. E di questi tempi, purtroppo, non è una cosa così scontata. Per nessuno.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci aredazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Allarme senzatetto Milano, aumento del 5% nell’ultimo mese

Allarme poveri a Milano, per la CRI gli indigenti sono oltre 50mila

Aiuto psicologico gratuito Milano via Pucci Croce Rossa Italiana, orari, contatti e info per attacchi di ansia e stress

Volontariato Milano, Comune assegna oltre 200mila euro al Ciessevi del quale era presidente l’assessore Granelli, ma continua a negare l’esenzione di Area C ai volontari della Croce Rossa

Ticket Area C Milano, corsi Croce Rossa sospesi perché Comune nega esenzioni ai volontari

S.P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here