Distributori biglietti Atm scassinati Milano, arrestati 4 romeni per 16 colpi in 3 mesi

ArrestoSiamo abituati, di solito, a sentir parlare di distributori Atm manomessi con semplici ma efficaci apparecchiature, in grado di catturare i codici di carte bancomat o di credito. Non passa giorno, infatti, che una banda di baldi ragazzotti, spesso provenienti dall’Est Europa, non assurga agli onori della cronaca per qualche carta clonata.

 

GLI ATM… DELL’ATM – Questa volta, però, gli Atm in questione non sono le “Automated Teller Machine” presenti fuori dagli istituti di credito, ma le macchinette erogatrici di biglietti dell’omonima municipalizzata milanese dei trasporti.

– Secondo quanto riportato, infatti, grazie alla collaborazione tra Polmetro e Atm, nella mattina di venerdì 9 maggio 2014, sono state arrestate 4 persone, tutte di nazionalità romena, per essersi rese protagoniste del sabotaggio di Dab (come in gergo tecnico si chiamano i distributori) localizzati in alcune stazione della metropolitana milanese.

 

16 COLPI DA FEBBRAIO AD OGGI – La denuncia alle forze dell’ordine è scattata dopo che, da febbraio di quest’anno, la banda di scassinatori ha messo a segno almeno 16 colpi, che hanno reso circa 20 mila euro.

– Il modus operandi dei 4 criminali era ormai stracollaudato. Dopo aver effettuato vari sopralluoghi, entravano in azione di notte, forzando gli ingressi delle stazioni.  Dopodiché, le macchinette erogatrici di biglietti venivano aperte con un piede di porco, per poterne rubare i titoli di viaggio e, ovviamente, i soldi presenti all’interno.

– Il tutto, causando un grande esborso economico alla municipalizzata, quantificato in circa 200 mila euro.

 

LE INDAGINI DI POLMETRO –  Grazie alle immagini delle telecamere presenti nelle stazioni e ad altro materiale fornito dalla stessa Atm, la Polmetro ha potuto dapprima individuare e poi finalmente arrestare i membri della banda.

– I quattro romeni finiti in manette hanno tutti tra i 20 e i 26 anni. E su tre di loro, inoltre, graverebbero precedenti condanne per rapina.

 

I RINGRAZIAMENTI DI ATM – «Atm vuole ringraziare le forze dell’ordine per il prezioso lavoro che ogni giorno svolgono per la sicurezza del patrimonio e delle persone – si legge nella nota dell’azienda – Grazie alla collaborazione tra la nostra Security e Polmetro, che nell’ultimo anno si è notevolmente intensificata, la banda è stata fermata. Un importante passo avanti contro la criminalità».

 

—–

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Scippo nomadi metropolitana Loreto Milano, la vittima: “Hanno saltato i tornelli, li ho inseguiti, ma nessuno ha fatto nulla. Sono esasperato, basta!”

Furbetti Atm Milano, una lettrice segnala come evitano di obliterare il biglietto e il personale non interviene, classifica dei tornelli più “abusati”

Metropolitana Milano, tornelli scavalcati sulla linea verde e controlli scarsi, il racconto di una lettrice

Furto iPhone su autobus 91 Milano, uno studente di 21 anni: “Rabbia contro chi dovrebbe tutelare i cittadini”

Furti su bus 90-91 Milano, ancora una studentessa furiosa: “Ho subito tre episodi in un mese!”

S.P.