Problemi viabilità Malaspina – San Felice, i residenti: “Manca la sicurezza, una donna è già stata investita”. Video

Incidente-tangenzialeLa questione della mancanza di sicurezza nei collegamenti viabilistici tra la località Malaspina e i Comuni circostanti, purtroppo, non è cosa nuova. Dopo aver dato voce ad un primo appello del Comitato dei Residenti, torniamo a parlare di quanto ancora è rimasto irrisolto, grazie alla segnalazione inviata alla nostra Redazione (redazione@cronacamilano.it) della  Presidentessa della Associazione Residenti Malaspina, Andrea Da Dalt:

 

UN FILMATO, MEGLIO DI 1.000 PAROLE – “Il filmato al link http://youtu.be/kd7w8g2OgKw  – ci spiega la nostra lettrice –  illustra il percorso che quotidianamente percorre (in meno di 10 minuti) chi sceglie di non usare l’automobile per accompagnare i propri figli a scuola dalla località Malaspina di Pioltello, a San Felice.

– “Naturalmente – aggiunge – a Malaspina non esiste alcun mezzo di trasporto pubblico.

 

UNA LOTTA COMBATTUTA DA ANNI – “Da anni l’Associazione Residenti Malaspina si batte per ottenere un percorso in sicurezza – spiega ancora la Presidentessa –, ma a nessuno sembra interessare.

 

SAN FELICE E MALASPINA – “I due quartieri sono adiacenti – prosegue la portavoce del Comitato –, ma San Felice è una “proprietà privata” di 600.000 mq, all’interno della quale sono numerosi i servizi pubblici (scuole, posta, banche, negozi, mezzi di trasporto pubblico, etc…) e l’ingresso al quartiere è unico.

– “L’ingresso è diametralmente opposto a Malaspina – osserva ancora la lettrice –, i cui abitanti da anni chiedono un accesso ciclo-pedonale che faciliterebbe il raggiungimento dei servizi, il collegamento fra i due quartieri, ma soprattutto garantirebbe sicurezza e disincentiverebbe l’uso delle automobili.

 

RICHIESTE INASCOLTATE – “A nulla – ci racconta ancora Andrea Da Dalt – sono valse le nostre richieste: ‘San Felice è nata con un ingresso unico e così deve rimanere!’ Questa la loro risposta e noi dobbiamo rispettarla.

– “Nel frattempo – aggiunge la residente –, abbiamo chiesto al Comune che venisse realizzato un tratto di ciclabile a completamento del percorso quotidiano, che permette di raggiungere l’ingresso di San Felice in soli due chilometri contro i 400/500 metri suggeriti, ma non graditi.

 

IL FUTURO – “Il filmato illustra la situazione – osserva ancora la Presidentessa del Comitato –. Fra qualche anno molti dei nostri figli (anche quelli residenti a San Felice) lo percorreranno e forse allora, prima che qualcosa di spiacevole possa accadere, si alzeranno voci anche dall’interno della recinzione.

 

INTATO, LA GENTE MUORE – “Nel frattempo settimana scorsa – conclude la nostra lettrice –, proprio a causa di mancati collegamenti ciclabili, una donna in bicicletta ha perso la vita. Uscita dal lavoro a San Felice si dirigeva a casa, presso il quartiere ‘Corea’ a Limito di Pioltello”.

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Appello residenti Malaspina – Milano per cantiere strada Rivoltana, i problemi sollevati dal Comitato

Caduta con scooter davanti Stazione Centrale Milano, la vittima: “La buca era lì da mesi, ci voleva un incidente per chiuderla?”

Problemi viabilità viale Forlanini Milano per cantieri MM4, un residente: “Maran aveva promesso di risolvere subito la questione della svolta in via Cavriana. Per raggiungere le nostre abitazioni dobbiamo percorrere tutto il Forlanini, raggiungere l’aeroporto di Linate e poi tornare indietro. Un percorso assurdo e costoso!”

Via Gassman Milano Quartiere Adriano, tante promesse elettorali, ma i disabili sono ancora bloccati tra aiuole e cemento: foto e intervista di CronacaMilano

Barriere per disabili centro Odontostomatologico Milano Paolo Pini via Ippocrate, elenco dettagliato di una cittadina

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here