News calciomercato Inter, su Destro piomba il Milan, Saluti per Julio Cesar, Maicon, Lucio e Forlan

In casa neroazzurra la riconoscenza per lo strepitoso Triplete del 2010 sembra finita; dopo Materazzi, Eto’o e Thiago Motta, altri protagonisti dei successi neroazzurri stanno per lasciare Appiano Gentile. E, come accade in questi casi, non sempre la parola ‘fine’ coincide con il mantenimento di buoni rapporti. Anzi. Vedasi i casi di Julio Cesar, Maicon e Lucio. Sponda Milan, invece, cosa c’è dietro quel “Magari Destro giocherà in rossonero” pronunciato da Galliani?

 

VATTENE AMORE..! – Sembra proprio questo lo slogan che la dirigenza interista, che con Branca aveva espresso tutta la volontà di avviare cessioni dolorose prima di far decollare il mercato in entrata, ha pronunciato ad alcuni protagonisti degli ultimi successi neroazzurri; tra questi troviamo Julio Cesar, Maicon e Lucio.

Lucio: La situazione più definitiva è quella del difensore brasiliano. Lucio, classe 1978, dopo le offerte pervenute da Fenerbahce e Malaga sembra aver accolto con favore l’idea Juventus. I bianconeri, sicuramente più appetibili rispetto al club turco ed a quello spagnolo, gli avrebbero offerto un biennale da 2,5 milioni di euro netti all’anno.

– Ad oggi appare inevitabile il trasferimento di Lucio alla corte di Andrea Agnelli. Tutti, compresi i supporters neroazzurri, si stanno chiedendo se possa valere la pena cedere Lucio alla Juventus rinforzando, di fatto, una rivale per il campionato. Il Milan, con Pirlo, insegna che recentemente non sempre queste operazioni vanno a buon fine.

Maicon: Per Maicon, invece, si profila un’asta di mercato tra Real Madrid e Chelsea. Mourinho, desideroso nella prossima stagione di conquistare la Champions League con le Merengues, vorrebbe il brasiliano per sostituire, sulla fascia destra, Arbeloa. Abramovich, forte della ‘coppa dalle grandi orecchie’ conquistata a maggio 2012, sta invece cercando di allestire una squadra il più possibile competitiva. 12 milioni la base di partenza.

Julio Cesar: Discorso diverso e decisamente più complesso quello che riguarda Julio Cesar; il portiere brasiliano è, secondo la dirigenza neroazzurra, assieme a Maicon la cessione dolorosa da concretizzare per ottenere un buon tesoretto da investire.

– Il suo contratto, che lo lega all’Inter fino al 30 giugno del 2014, non facilita però l’operazione. Non ci sarebbe da stupirsi se l’Inter decidesse di non portare in ritiro l’estremo difensore ed iniziare, così facendo, un drastico braccio di ferro.

 

HANDANOVIC E SILVESTRE IN STAND-BY – La strategia nella mente della dirigenza interista è la seguente: rimpiazzare Julio Cesar e Lucio con Handanovic e Silvestre. Per completare gli acquisti dello sloveno e dell’argentino, però, è necessario chiudere le cessioni dei primi due.

– Se per Lucio, come detto, è una questione di ore, discorso diverso è quello di Julio Cesar; l’Inter, in virtù dei 4,5 milioni di euro netti all’anno pagati al portiere, non può permettersi di tenere ‘JC’ in panchina fino alla naturale scadenza del contratto. Con un emolumento di questo genere difficile trovare un’acquirente plausibile, pertanto l’unica soluzione appare quella della rescissione consensuale del contratto.

– In questo caso Moratti & Co. risparmierebbero 18 milioni di euro, ma non ricaverebbero nulla dal cartellino. Anzi, verosimilmente dovrebbero rilasciare al portiere una buonauscita di 3-4 milioni di euro per ‘convincerlo’.

– I neroazzurri hanno già da tempo trovato l’accordo con Handanovic (quadriennale da 1,5 milioni di euro) e, nelle ultime ore, hanno inoltrato ai friulani un’offerta di 12 milioni di euro più la metà di Faraoni. La trattativa, qualora la parte ‘cash’ dovesse venire alzata a 15, potrebbe andare facilmente in porto.

 

MANCANO SOLO FORLAN E PAZZINI – Dopo le dolorose cessioni di Julio Cesar, Maicon e Lucio, Branca ne sta organizzando altre due: si tratta di Diego Forlan e di Giampaolo Pazzini. Entrambi, però, difficilmente faranno intristire i supporters del Biscione.

Diego Forlan: El Pais, quotidiano uruguaiano, ha le idee chiare sul futuro di Diego Forlan: “Mancano solo i dettagli, poi sarà addio con i neroazzurri”. Nelle ultime ore si è fatta strada un’ipotesi tanto fantasiosa quanto impraticabile: Forlan al Milan. Impossibile visto il parco attaccanti del Milan e visto l’emolumento percepito dal biondo attaccante.

– A spiegare il suo futuro, sempre secondo il quotidiano uruguaiano, sarebbe stato lo stesso calciatore che avrebbe confidato ad alcuni suoi amici: “Ho deciso, prenderò in affitto due appartamenti, uno per me e un altro per voi, così potrete venire a vedermi quando giocherò al Beira-Rio”. Nelle prossime ore, quindi, accetterà l’offerta dell’Internacional di Porto Alegre.

Pazzini: Non si registrano novità, invece, sul fronte Pazzini; al ritiro di Pinzolo, molto probabilmente, ci sarà dal momento che alla dirigenza interista non è arrivata alcuna offerta. L’interesse del Psg non sembra fondato, i russi dell’Anzhi sembrano ambire a qualcosa di meglio ed in Serie A c’è spazio solo per un prestito. Difficile cederlo a titolo definito in un calciomercato così piatto come questo.

 

LA TELENOVELA DESTRO: IL SEGNO DEI TEMPI – Nelle ultime stagioni, i due club di Milano ci avevano abituato a lunghe telenovele con protagonisti Ibrahimovic, Sneijder, Eto’o, Hamsik e Thiago Silva. La difficoltà economica del calcio italiano è mostrata, in tutta la sua interezza, dalla ‘love story’ dell’estate 2012: Mattia Destro. Un giovane di grandi prospettive, ma dal presente ancora incerto.

– Il 21enne attaccante, con cartellino a metà tra Genoa e Siena, si è reso protagonista di una buona stagione con i bianconeri toscani: 13 gol in 32 presenze. Score certamente migliore rispetto al 2010-11 quando, con la maglia del Grifone, mise a segno solamente 3 reti in 18 apparizioni.

– Le buone prestazioni sotto la guida di Giuseppe Sannino gli stanno valendo il trono di ‘attaccante più ambito dell’estate 2012’. Inter, Juventus, Roma e, forse, Milan sono sulle sue tracce.

– L’Inter, inizialmente, sembrava poter chiudere la trattativa forte degli ottimi rapporti con i rossoblu di Genova. Il riscatto della metà del cartellino da parte del Siena ha complicato, e non poco, la situazione.

– La vicenda, però, potrebbe subire un’accelerata grazie al presunto inserimento del Milan; Galliani, venerdì 29 giugno 2012, ha così commentato: “Destro? Vediamo, forse arriva”. Pochi minuti dopo erano arrivate anche le dichiarazioni di Preziosi: “Questa serata porterà qualche giocatore del Genoa in rossonero”.

– Inizialmente si è pensato al blitz di un Galliani che, forte di un’offerta per Ibrahimovic, volesse sostituire lo svedese con il giovane italiano. L’entusiasmo, però, è stato poco dopo smorzato dallo stesso presidente rossoblu: “Non c’è possibilità che il Milan si inserisca nella corsa a Destro. L’Inter al momento continua ad avere una priorità, ma fino a che non si rivolverà la questione con il Siena è inutile parlarne”.

– Sembra, quindi, che l’inserimento del Milan possa essere forse più un assist all’amico Preziosi per cercare di sbloccare una trattativa che, con il passare dei giorni, sta diventando quasi stucchevole.

 

LA DOMANDA – A questo punto, chiediamoci: vale veramente la pena di spendere una cifra vicina ai 15 milioni di euro per Mattia Destro? Ad oggi sarebbe la riserva di Milito nei neroazzurri, di Osvaldo nei giallorossi, di Matri e Quagliarella nei bianconeri e di Ibrahimovic e Pato nei rossoneri.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Calciomercato Inter e Milan tra Silvestre, Destro, Maicon e Sneijder e sorprese su Thiago Silva

Silvestre all’Inter, trattative per Destro, Giovinco finisce alla Juventus

Acerbi e Constant al Milan, Muntari si infortuna, Boateng, Robinho ed Ibrahimovic restano

Giovinco, Debuchy e Handanovic all’Inter; forse Julio Cesar e Maicon in partenza

Stramaccioni all’Inter fino al 2015, ufficializzato Fassone come direttore generale e addio a Paolillo

Fassone direttore Inter, Paolillo ufficializza Marco Fassone come direttore generale, ecco chi è

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here