Blocco traffico Milano 6 ottobre 2011, venerdì 7 riunione Podestà – Sindaci, dettagli e divieti circolazione

 

A partire da oggi, giovedì 6 ottobre, a Milano è scattato il blocco della circolazione dei mezzi inquinanti. Domenica 9, con tutta probabilità, sarà a piedi. E il dibattito su Ecopass si incendia più che mai.

 

LA RACCOLTA FIRME ALLE 13,00 DI OGGI IN SAN BABILA Proprio durante il primo giorno di blocco del traffico, in piazza San Babila si terrà l’iniziativa “EcoTass, no grazie”.

  • Si tratta di una raccolta-firme aperta a tutti i cittadini che vogliono l’abolizione del pagamento dell’Ecopass;
  • una volta ultimata la raccolta, le firme verranno inviate a Palazzo Marino, dove Pisapia si dovrà pronunciare sul da farsi.
  • Oltre che al promotore dell’iniziativa, l’assessore regionale Stefano Maullu, nonché alcuni politici (Pietro Tatarella, Fabio Altitonante, Franco Esposito e Pietro Accame, saranno presenti e sosterranno l’iniziativa anche i sindaci dell’hinterland, profondamente contrari al pagamento del ticket. Nel dettaglio, presenzieranno i Primi cittadini di:
      • Segrate,
      • Peschiera Borromeo,
      • San Donato Milanese,
      • Bollate, Senago,
      • San Zenone al Lambro,
      • Zelo Surrigone,
      • Calvignasco,
      • Pogliano Milanese,
      • San Colombano al Lambro,
      • Tribiano,
      • Truccazzano.

 

L’INCONTRO DI DOMANI TRA PODESTA’ E I SINDACI DELL’HINTERLAND – Intanto, è stata convocata per venerdì 7 ottobre l’assemblea tra il presidente della Provincia Giudo Podestà e i Sindaci della provincia di Milano.

  • All’incontro, prenderanno parte anche tecnici di Regione Lombardia, Comune di Milano e Arpa.
  • L’incontro si terrà alle 17 presso Palazzo Isimbardi.
  • “Ho convocato questa riunione – ha detto oggi Podestà – per affrontare la complessa situazione dei valori di inquinamento e dei relativi provvedimenti a tutela della salute dei cittadini. La presenza di tutti i soggetti istituzionali coinvolti mi auguro ci porti a prendere decisioni condivise valutati i bisogni e le esigenze dei territori. Ho chiesto, quindi, ai primi cittadini della Grande Milano, di illustrare all’assemblea eventuali iniziative virtuose o “best practices”, già attuate nei propri comuni, tese a limitare le emissioni di inquinanti nell’aria”.

 

CHI PUO’ E CHI NON PUO’ CIRCOLARE PER IL BLOCCO – In attesa delle soluzioni, da oggi il divieto di circolazione, dalla 7,30 alle 19,30, è per i seguenti veicoli:

  • autoveicoli benzina Euro 0;
  • autoveicoli diesel Euro 0, Euro 1, ed Euro 2 non dotati di filtro antiparticolato in grado di garantire un valore di emissione pari almeno al limite standard Euro 3;
  • ciclomotori, motocicli, tricicli e quadricicli a due tempi Euro 1 e se a gasolio Euro 0 e Euro 1.

 

VEICOLI ESENTATI DAL DIVIETO – possono comunque circolare in deroga al provvedimento:

  • motoveicoli e ciclomotori dotati di motore a 4 tempi;
  • veicoli, motoveicoli e ciclomotori delle Forze di Polizia, Forze Armate, Croce Rossa, Vigili del Fuoco, Polizia Locale, Protezione Civile, Corpo Forestale, Corpo Diplomatico e Consolare, servizio postale, veicoli di pronto soccorso, scuolabus  e mezzi pubblici;
  • veicoli con contrassegno per portatori di handicap (esclusivamente negli spostamenti del portatore di handicap);
  • veicoli che svolgono servizi di manutenzione di emergenza con contrassegno o certificazione del datore di lavoro;
  • veicoli dei commercianti ambulanti dei mercati settimanali scoperti e degli operatori dei mercati all’ingrosso (limitatamente al percorso casa-lavoro);
  • veicoli blindati per il trasporto valori;
  • veicoli di medici e veterinari in visita urgente muniti di contrassegno, veicoli di operatori sanitari e assistenziali in servizio muniti di certificazione del datore di lavoro;
  • veicoli per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili per la cura di gravi malattie con certificazione medica;
  • veicoli utilizzati da lavoratori con turni lavorativi tali da impedire l’utilizzo dei mezzi pubblici e con certificazione del datore di lavoro;
  • veicoli di sacerdoti e ministri di culto per le funzioni del proprio ministero;
  • veicoli con almeno tre persone a bordo (Car Pooling);
  • veicoli delle autoscuole;
  • veicoli dei donatori di sangue con appuntamento certificato per le donazioni;
  • veicoli storici iscritti nei registri storici limitatamente alla partecipazione a manifestazioni;
  • macchine agricole;
  • veicoli alimentati a gas naturale o gpl.

 

INFORMAZIONI – Per ulteriori informazione sul blocco del traffico, è possibile chiamare il centralino del Comune al numero (a pagamento) 02.02.02

 

AGGIORNAMENTO del 6 ottobre 2011 ore 13,00: il Comune di Milano ha ufficialmente confermato il blocco totale per domenica 9 ottobre 2011, dalle 8 alle 18. I veicoli esentati dal blocco in vigore durante le “domeniche a piedi” sono i seguenti:

  • veicoli elettrici o ibridi, alimentati a metano, gpl, idrogeno, mono o bifuel;
  • veicoli di Forze Armate, Polizia, Vigili del Fuoco, Arpa, Asl, Aso, servizi di soccorso, Protezione Civile in servizio, Polizia Locale e Provinciale, Corpo Forestale, Corpo Diplomatico e Consolare, veicoli in dotazione a Enti Locali, Stato, Aziende ed Enti di Servizio pubblico solo per emergenze, o obblighi di legge, veicoli utilizzati dall’Autorità Giudiziaria, dagli Agenti e Ufficiali di Polizia Giudiziaria in servizio e con tesserino di riconoscimento, veicoli impegnati per i servizi di raccolta rifiuti e di rimozione forzata;
  • veicoli del car sharing e adibiti al servizio bike sharing;
  • taxi di turno, mezzi pubblici, veicoli in servizio di noleggio con conducente;
    macchine agricole;
  • veicoli per il trasporto di portatori di handicap e persone affette da gravi patologie o sottoposte a terapie indispensabili o dimesse da ospedali con adeguata certificazione;
  • veicoli di medici e veterinari in visita  domiciliare e muniti di tessera dell’Ordine, veicoli di operatori sanitari e assistenziali in servizio con certificazione del datore di lavoro, veicoli utilizzati da farmacisti di turno, veicoli per il rifornimento urgente di medicinali;
  • veicoli utilizzati da lavoratori con turni lavorativi o domicilio/sede di lavoro tali da impedire l’utilizzo dei mezzi pubblici e con certificazione del datore di lavoro;
  • veicoli per il trasporto di pasti per il rifornimento di mense ospedaliere, case di riposo per anziani, strutture sanitarie e assistenziali;
  • veicoli utilizzati dagli operatori dell’informazione muniti di tesserino dell’Ordine e veicoli al servizio di testate televisive e per riprese cinematografiche con a bordo i mezzi necessari alle attività;
  • veicoli che svolgono servizi di manutenzione di emergenza con contrassegno o certificazione del datore di lavoro;
  • veicoli impegnati nelle operazioni di trasloco con precedente autorizzazione dell’autorità competente;
  • veicoli di imprese che svolgono lavori urgenti per conto del Comune con adeguata documentazione dell’Ente;
  • veicoli di Associazioni o Società sportive affiliate al Coni utilizzati per manifestazioni sportive;
  • veicoli usati da partecipanti a battesimi, matrimoni e sacre celebrazioni con adeguata documentazione;
  • veicoli per i trasporti funebri;
  • veicoli di sacerdoti e ministri di culto per le funzioni del proprio ministero;
  • veicoli utilizzati da venditori ambulanti con autorizzazione a occupare il suolo pubblico di domenica e regolare licenza;
  • veicoli usati dagli edicolanti di turno;
  • veicoli usati per la consegna a domicilio di fiorai, ristoratori, pasticceri.

 

TRATTI STRADALI DOVE E’ CONSENTITA LA CORCOLAZIONE – Si ricorda infine che in entrambe le modalità di blocco, è consentita la circolazione su:

  • tratti autostradali, svincoli di accesso e di uscita, strade statali e provinciali, svincoli autostradali e tratti stradali di collegamento tra il confine comunale e i parcheggi di corrispondenza (Cascina Gobba, Forlanini, San Donato 1 e 2, Bisceglie, Lampugnano, Molino Dorino, San Leonardo, Famagosta), tratto di via Ripamonti tra il Comune di Opera e via Gagini (capolinea tram 24), tratto stradale tra le Cascine Guascona e Guasconcina e via Jemolo (capolinea autobus 63).

 

MUSEI ED EVENTI GRATUITI – Durante tutta la giornata, eccezionalmente alcuni musei rimarranno aperti gratuitamente, come il PAC, la GAM, Palazzo Morando, il museo Archeologico, alcune mostre di Palazzo Reale e altro. Inoltre, avranno accesso gratuito anche le piscine di Milanosport e sarà possibile partecipare ad alcuni percorsi botanici al Parco Sempione, sempre gratuitamente. Per tutti i dettagli, CLICCA QUI

 

AGGIORNAMENTO del 8 ottobre 2011: Nonostante il forte vento, il blocco rimane confermato sia per domenica 9 con la modalità “domenica a piedi”, sia per lunedì 10 con limitazioni all’ingresso della Cerchia dei Bastioni dalle 7,30 alle 19,30 per i veicoli più inquinanti. Per tutti i dettagli, i veicoli esentati e le multe, CLICCA QUI

 

Leggi anche:

Firme contro Ecopass Milano 6 ottobre San Babila ore 13, “EcoTass, no grazie”

Blocco auto Milano dal 6 ottobre, chi può circolare e tutte le info

Ecopass Milano esteso a tutti i veicoli, i sindaci dell’hinterland sul piede di guerra contro il nuovo provvedimento della giunta Pisapia

Ecopass Milano, domeniche a piedi e blocco circolazione per tutti i mezzi soggetti a ticket, dal 15 ottobre le nuove restrizioni

Ecopass Milano, ticket unico da 5 o 10 euro sabato compreso, e tutte le altre ipotesi analizzate una per una: comunque vada sarà un salasso


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here