Austerity Comune di Milano, rinuncia a biglietti natalizi gratis per consiglieri Rizzo e Sonego

Che il Comune di Milano avesse abbracciato il regime dell’austerity, è cosa nota.

 

LA RIDUZIONE DEGLI STPENDI DELL’8,6% – Risale alla prima riunione della nuova giunta, lo scorso giugno, la delibera dell riduzione dell’8,6% degli stipendi dei nuovi dirigenti di Palazzo Marino, nel dettaglio:

– Per il direttore generale, Davide Corritore: 210mila euro l’anno invece che 230 mila;

– Per il capo di Gabinetto, Maurizio Baruffi: 140mila euro l’anno invece di 160 mila.

 

L’ELIMINAZIONE DE BIGLIETTI GRATIS PER LA SCALA

– Dopodiché, scatenò una bufera di polemiche (e rancori) la decisione di eliminare i biglietti gratis per la prima della stagione della Scala di Milano.

– Se, infatti, per il 7 dicembre prossimo assessori, capigruppo e ufficio di presidenza del Consiglio comunale immaginavano di sedere tra gli eleganti palchi scaligeri a godersi il Don Giovanni di Mozart diretto da Baremboim, le speranze sono velocemente sfumate. E, in nome dell’austerity, Palazzo Marino a fatto sapere che i biglietti saranno tutti messi regolarmente in vendita.

 

UNICA ECCEZIONE: IL SINDACO E L’ASSESSORE ALLA CULTURA – L’unica eccezione per l’accesso gratuito all’imperdibile kermesse, decisa dal Sindaco Giuliano Pisapia in persona, sarà mantenuta soltanto per il Primo Cittadino e l’assessore alla Cultura Stefano Boeri.

 

LA RINUNCIA AI BIGLIETTI NATALIZI GRATUITI PER I CONSIGLIERI

– Ora, la novità è la rinuncia ai bilglietti augurali fatta da alcuni consiglieri della lista Sinistra per Pisapia: “Vista la grave situazione economica in cui versano le casse comunali e per contribuire, anche se per poche centinaia di euro, a testimoniare uno stile di sobrietà – spiegano – i consiglieri comunali Basilio Rizzo e Anita Sonego, del gruppo consiliare Sinistra per Pisapia, Federazione della Sinistra, rinunciano alla possibilità di inviare fino a 250 biglietti augurali (gratuiti) per le prossime festività natalizie”.

 

Leggi anche:

Area C Milano, orario di entrata in ufficio fino alle 11 del mattino per i dipendenti del Comune

Manifestazione contro Ecopass Milano 19 novembre 2011 e raccolta firme online

Firme contro Ecopass Milano 12 – 13 novembre 2011: i residenti pagheranno fino a 442 euro, 1305 euro all’anno per chi lavora dentro la Cerchia

Firme contro regolarizzazione Leoncavallo Milano, gazebo 12 e 13 novembre 2011, luoghi e orari

Ecopass Milano dal 16 gennaio 2012, tutti i dettagli per cittadini, residenti e commercianti

Mercatini natalizi Milano a rischio, contro la delibera del Comune raccolta firme e ricorso al Tar

Riduzione costi assessorati Milano, è polemica: il Comune parla del -7,86% complessivo, ma l’opposizione calcola l’aumento del 23% del danaro che ogni assessore della nuova Giunta disporrà per allestire la propria segreteria, passando da 70mila e 86mila euro per assessorato, ecco calcoli e dettagli


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here