Rapine a Milano, nel weekend colpito un bar in via Baroni e uno in via Amedeo, depredato un supermercato in piazza Imperatore Tito e una signora a Lambrate; uno dei malviventi aveva un mitra

Un weekend, quello appena trascorso, caratterizzato non solo dal caldo afoso, ma soprattutto dalle rapine. Approfittando di una Milano svuotata per via del ponte di Ferragosto, malviventi di ogni risma hanno pensato bene di alleggerire privati ed esercenti dei propri soldi, quanto mai faticosamente guadagnati in questi tempi di crisi.

 

Le danze sono state aperte nel tardo pomeriggio di sabato, verso le 18, quando due malviventi, presumibilmente di nazionalità italiana, hanno fatto il loro ingresso in un bar di via Baroni, all’estrema periferia sud di Milano. Secondo quanto ricostruito, i due, armati di pistola, hanno costretto il titolare, un cittadino cinese, a farsi consegnare quanto contenuto all’interno del registratore di cassa: circa 2 mila euro. I rapinatori sono poi fuggiti in sella al loro scooter parcheggiato appena fuori dall’esercizio.

 

Poco più tardi, in un locale di via Aselli, in zona Lambrate, un tunisino di 32 anni si è impossessato della borsetta di una delle avventrici: al suo interno 50 euro e due iPhone. Sfortunatamente per il nordafricano, proprio una delle applicazioni – “Trova il mio iPhone” – scaricate sui due tecnologici smartphone, ha permesso ai Carabinieri, allertati successivamente dalla vittima borseggiata, di localizzare prima e arrestare poi il tunisino, risultato tra l’altro immigrato irregolare con numerosi precedenti maturati fin dal 1994, anno di arrivo in Italia.

 

Sempre in zona Lambrate, a poche decine di metri dalla rapina di via Aselli, si è consumato un altro crimine. Attorno alle 20.50, un rapinatore italiano in versione Rambo, armato di mitra a impugnatura singola, ha fatto irruzione in un bar di via Amadeo, obbligando il fratello 54enne del titolare, sotto l’inquietante minaccia dell’arma automatica, a consegnargli 300 euro in contanti e una stecca di sigarette Marlboro. Ottenuto il bottino, il malvivente se l’è svignata con il suo scooter.

 

E’ di domenica mattina, invece, la rapina avvenuta in un mini-market di piazza Imperatore Tito, in zona viale Umbria. In base alle successive ricostruzioni, alle 10.20 un delinquente italiano, dopo aver puntato un coltello alla gola del titolare 31enne dell’esercizio, originario del Bangladesh, si è fatto consegnare 120 euro in contanti. All’uscita del malvivente dal negozio, il proprietario ha allertato immediatamente la Polizia, ma ormai non c’era più nulla da fare.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro

 

Leggi anche:

Ritirati militari Milano, alla vigilia dell’agosto la città perde 350 uomini preordinati alla sua sicurezza

Sicurezza Milano, in via Salerno nuova aggressione ad una maestra ma per Pisapia Milano è sicura e vivibile, elenco rapine e stupri ultimi 20 giorni

Stupro Milano da piazza Cadorna a Carugate, è arrivato il terzo caso in tre giorni

Violenze sessuali Milano, in piazza Armellini 12enne palpeggiata in pieno pomeriggio; nella nostra città le violenze sessuali sono aumentate del 45,7% rispetto al 2011

Uomo con mitra e mimetica a Monza, camminava per strada come nel set di Full Metal Jacket

Salvatore Patella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here