Sequestro cocaina aeroporto Linate Guardia di Finanza, messicano arrestato dichiara di temere ritorsioni per la famiglia

L’operazione è stata svolta dai militari della Guardia di Finanza della compagnia di Linate, con la collaborazione dei funzionari dell’Agenzia delle Dogane.

 

Secondo quanto spiegato dal Comando provinciale della Gdf di Milano, il protagonista della vicenda è un uomo di 55 anni, originario di Città del Messico, giunto a Linate via Londra.

 

Dopo aver dichiarato di essere in Italia per vacanza, il 55enne è apparso, a primo impatto, fermo e risoluto. Tuttavia, è stato sottoposto dai militari ad un controllo doganale, assumendo un atteggiamento sempre più sospetto.

 

Sommando l’analisi dei rischi rispetto alla provenienza del passeggero – ha spiegato la Guardia di Finanza, – l’innaturale atteggiamento risoluto di un uomo che dichiara di essere in vacanza in Italia da solo con tutto il resto della famiglia in Messico e le fattezze umili di chi non può permettersi un viaggio intercontinentale solo per pochi giorni, è scattato il controllo approfondito.”

 

Inoltre, “Durante le attività di controllo doganale – ha aggiunto la Gdf, – il passeggero sembrava avere tutta l’aria di chi sa esattamente cosa fare per defilarsi. Aveva qualche centinaio di euro in tasca, un visto sul passaporto che ancora profumava di nuovo e, negli occhi, solo la continua ricerca di una via di fuga: la porta di uscita della sala arrivi internazionali dell’aeroporto”.

 

Una volta sottoposto il bagaglio ai raggi x, i militari hanno individuato un’incongruenza in corrispondenza delle pareti della valigia. Dopo un’accurata lavorazione, dalle stecche del manico e da un doppiofondo abilmente ricavato nelle pareti del bagaglio hanno “estratto” ben 1,5 chili di sostanza bianca polverosa, organizzata in decine di piccoli panetti.

 

Lo stupefacente, immediatamente vagliato al narco test della cocaina, ha dato adito alla conferma che si trattasse della nota polvere bianca.

 

Per il 55enne, pertanto, sono scattate le manette, ma i finanzieri hanno notato che l’uomo ha cominciato a mostrare forti segni di preoccupazione ed insofferenza, fino al momento in cui ha deciso di confidarsi.

 

“Il passeggero ha  riferito di nutrire fortissima apprensione per la propria famiglia – hanno spiegato ancora i militari.

 

La  moglie e figli, infatti, al momento in Messico, secondo il 55enne potrebbero essere in pericolo poiché facile preda dei narcotrafficanti probabilmente a capo della spedizione della partita di droga.

 

“Ciò che abbiamo immediatamente fatto – conclude la Gdf, – è stato attivarci immediatamente per informare le Autorità internazionali competenti del verosimile pericolo, in modo da avviare ogni possibile e utile misura affinché nessuno possa divenire preda di possibili ritorsioni”.

 

Per l’uomo intanto, associato alla casa circondariale di San Vittore, è previsto un processo per direttissima con l’accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Cocaina Malpensa nascosta nei manici delle valigie, arrestato studente dominicano 21enne con 11 chili di neve

Arresto spacciatore Malpensa, torna la coca nei manici della valigia, arrestato cuoco italiano

Scarpe imbottite di coca a Malpensa, quasi 2 chili di polvere bianca nei plantari e 43 ovuli ingeriti per un cittadino del Benin

Maxisequestro cocaina Linate, pesce secco, vestiti e carta imbottiti di droga

Cocaina Linate, sequestrati 6 chili nascosti dentro ciabatte, giubbotti e borse

Arresto trafficante Linate, giubbotti foderati con 18 chili di coca

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here