Borse Balenciaga false Milano, sequestro svolto da Ufficio delle Dogane

Sequestro borse false Guardia di FinanzaI funzionari del Servizio Antifrode dell’Ufficio delle Dogane di Milano 1 hanno sequestrato una partita di borse contraffatte, dichiarate all’esportazione verso il Giappone.

 

Nel corso dell’attività di contrasto alle violazioni in materia di proprietà intellettuale, sono state rinvenute 70 borse da donna di dubbia provenienza, destinate al mercato giapponese.

 

L’esame della merce ha permesso di individuare, sia sulle borse che sulle relative custodie, un’etichettatura interna ed esterna riportante codici di fabbricazione riconducibili al marchio “Balenciaga”.

 

Il tentativo di esportazione è stato effettuato tramite l’utilizzo della partita Iva riferita a una società cessata.

 

I funzionari, al fine di accertare che le merci esaminate non costituissero violazione di alcun diritto di proprietà intellettuale, hanno acquisito la relazione tecnica di un perito incaricato dalla società proprietaria del marchio e, pertanto, hanno proceduto al sequestro d’iniziativa delle merci.

 

Il provvedimento di sequestro è stato convalidato dal PM di turno della Procura della Repubblica di Milano e l’esportatore nazionale è stato iscritto nel registro degli indagati, ipotizzando a suo carico il reato punito dall’art.473 del Codice Penale: Contraffazione, alterazione o uso di marchi o segni distintivi ovvero di brevetti, modelli e disegni.

 

L’Ufficio delle Dogane di Milano 1 è stato delegato dall’Autorità Giudiziaria allo svolgimento di ulteriori indagini al fine di appurare l’eventuale coinvolgimento di altri soggetti nell’operazione.

 

Leggi anche:

Sequestro jeans Como Gdf e doganieri, prodotti in Cina a 45 centesimi l’uno

Sequestro bastoni da sci Gdf Pioltello, scritte ingannevoli su 406 prodotti

Sequestro capi d’abbigliamento falsi Guardia di Finanza Magente, zona Bovisasca Milano: sottaratti 36mila capi per 300mila euro di valore

Abusivi mercato via Crema Milano, ancora cittadini esasperati: “I residenti devono tempestare di proteste la Polizia locale di Zona 5 per ottenere un intervento?”

di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here