Stupri Milano, formulata l’accusa verso il tassista che avrebbe abusato di una ragazza canadese

L’accusa è di quelle pesanti: violenza sessuale nei confronti di una ragazza canadese di 20 anni.

 

Sono fatti che risalgono al 7 febbraio scorso, in via Bottoni, ma che sono stati fatali ad un tassista milanese di 32 anni, arrestato sabato 20 aprile dagli agenti del Commissariato Scalo Romana di Milano.

.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la triste e squallida vicenda ha avuto inizio all’uscita della discoteca “Old Fahsion”, in via Alemagna 6.

 

La giovane, palesemente alticcia dopo una serata un po’ sopra le righe, attorno alle 3 di mattina, è montata sul taxi guidato da quello che sarebbe diventato il presunto aggressore.

 

E’ stato proprio sotto l’abitazione della 20enne, in via Bottoni, che l’uomo, dopo aver ricevuto il compenso per la corsa effettuata, avrebbe bloccato le portiere dell’auto. A quel punto, ingranata la marcia, si sarebbe diretto con la ragazza in una strada poco distante. Individuato un posto appartato, il tassista avrebbe fermato la vettura e, dopo esser saltato sui sedili posteriori,  avrebbe costretto la canadese ad avere un rapporto sessuale approfittando, probabilmente, del suo stato di ebbrezza.

 

La ragazza, rientrata in casa, ha immediatamente raccontato l’accaduto alla sua coinquilina a cui non è restato altro da fare che accompagnare la vittima all’ospedale e, successivamente, presso il più vicino comando di Polizia.

 

Il lavoro di ricerca della Polizia – non facile per via dei lacunosi racconti della 20enne, ancora ubriaca al momento della denuncia, – ha permesso di risalire alla cooperativa a cui apparteneva il taxi.

 

Mediante l’utilizzo di un software in dotazione alle cooperative di taxi, il “Road editor”, gli inquirenti hanno ricostruito tutti i movimenti del veicolo durante la notte incriminata e, tutto, starebbe a confermare i racconti della 20enne.

 

Ad incastrare il tassista vi sarebbero, inoltre, alcune tracce biologiche  rinvenute nel corso delle indagini effettuate in queste settimane.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Stupro Milano Scalo Romana, studentessa violentata dopo la discoteca

Presunto stupro Milano discoteca via Fabio Massimo, ragazza di 18 anni ritrovata in coma etilico in un bagno

Rapine via Vespri Siciliani e via degli Apuli Milano, ancora donne picchiate selvaggiamente

Donne rapinate Milano, altri quattro casi nelle ultime 24 ore in via Ravenna, via Bocconi, via Plinio e via Sarpi; spaventosa la brutalità

Stupro via Fleming Milano, è il secondo nella stessa giornata

Violenze sessuali Milano, in piazza Armellini 12enne palpeggiata in pieno pomeriggio; nella nostra città le violenze sessuali sono aumentate del 45,7% rispetto al 2011

Sicurezza Milano, in via Salerno nuova aggressione ad una maestra ma per Pisapia Milano è sicura e vivibile, elenco rapine e stupri ultimi 20 giorni

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here