Sequestro 250 chili di hashish Milano, destinati alla movida delle Colonne di San Lorenzo

Auto_Polizia_di_Stato_archvioAd una settimana dal sequestro di 113 kg di hashish nel box di uno spacciatore vicino viale Famagosta, altri due pusher sono finiti nei guai. Anche per loro l’accusa è di detenzione e spaccio di stupefacenti. E, questa volta, i chili di hashish sequestrati dagli agenti del Commissariato Centro di Milano ammontano a ben 250, e sono di qualità purissima.

 

LO STUPEFACENTE DESTINATO ALLA MOVIDA DELLE COLONNE – L’arresto dei due soggetti è avvenuto negli scorsi giorni dopo circa due mesi di indagini; la notizia, tuttavia, è stata resa nota solo nelle ultime ore.

– Protagonisti della vicenda sono due cittadini incensurati, un marocchino di 43 anni, regolare nel nostro Paese, e un 45enne, anch’egli di origini marocchine, ma di nazionalità francese.

– Secondo quanto ricostruito, la coppia svolgeva la propria attività criminale nella zona attorno alle Colonne di San Lorenzo, notoriamente frequentata da molti giovani amanti dei locali e della vita notturna. Ed era proprio al cosiddetto “sballo del sabato sera” che lo stupefacente era destinato.

 

OPERAZIONE “COLONNE BY NIGHT” – L’attività degli investigatori – inserita in una più ampia operazione denominata “Colonne by night” – si è avvalsa, oltre che delle consuete intercettazioni telefoniche, anche dei più moderni mezzi tecnologici per spiare i propri obiettivi.

– Come quella microtelecamera montata sul manubrio di una vecchia bicicletta parcheggiata ad hoc proprio nei pressi delle celebri colonne medievali. E’ stato proprio grazie alle riprese effettuate dall’ingegnoso congegno che gli agenti sono riusciti a risalire all’auto dei due spacciatori e a monitorarne, di conseguenza,  spostamenti e attività.

– Risalire alla loro abitazione di Monza, a quel punto, per i militari è stato davvero un gioco da ragazzi.

 

LA DROGA NASCOSTA SOTTO IL LETTO – I due malviventi, giunti negli scorsi mesi da Marrakech via Marsiglia, vivevano nella città briantea nel medesimo appartamento, assieme alla moglie di uno dei due e al figlio della coppia di appena un anno.

– “La Juventus dell’hashish” – come gli stessi nordafricani avevano definito lo stupefacente nel corso di alcune intercettazioni telefoniche – era nascosta ed accatastata sotto al letto matrimoniale.

– Si calcola che, al dettaglio, lo stupefacente avrebbe potuto garantire tra i 450 e i 500 mila euro.

 

APPROFONDIMENTO – Per tutte le conseguenze derivate dall’assunzione della cannabis, CLICCA QUI

 

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E  SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Controlli movida Milano, Carabinieri eseguono 18 arresti e 13 denunce

Degrado via Valtellina Milano, il nuovo servizio di CronacaMilano tra movida, rom e senzatetto

Visita Pisapia Navigli Milano e movida, i politici scendono in strada per vedere con i loro occhi la situazione della città. In tutta la città?

S.P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here