Furto gioielleria Four Seasons via Gesù, a Milano la criminalità è ovunque?

Giuliano PisapiaColpo degno di Arsenio Lupin quello messo a segno nel corso della giornata di venerdì 19 settembre presso la gioielleria interna al lussuoso hotel Four Seasons di via Gesù, nel centro di Milano. A sparire da una teca di cristallo esposta in vetrina due preziosissimi anelli del valore di 100 e 250 mila euro. Sospettati del clamoroso furto due stranieri, un uomo e una donna rispettivamente di 40 e 30 anni circa che si erano mostrati interessati all’acquisto di uno dei due anelli.

 

I DUE PRESUNTI COLPEVOLI – Secondo quanto ricostruito, le forze dell’ordine sono state allertate poco dopo le 20, quando alla chiusura, uno degli inservienti della gioielleria, al momento di riporre i preziosi in cassaforte si è accorto dell’incredibile ammanco.

– Agli agenti intervenuti sul posto, l’uomo ha raccontato che attorno alle 11 di mattina, una coppia si era presentata nel negozio richiedendo di poter meglio visionare i due preziosi: una fede in oro con 15 diamanti del valore di 100 mila euro e un altro anello con diamanti del costo di 250 mila euro.

– Dopo averli rimirati e ispezionati tra le mani per qualche minuto, la coppia, però, si era riservata di ponderare con calma l’acquisto e  tornare magari in un altro momento. A quel punto, gli anelli erano stati riposizionati all’interno della propria teca e riesposti in vetrina.

 

LA SORPRESA POCO PRIMA DELLA CHIUSURA – Poco prima della chiusura, però, l’amara scoperta. Il dipendente, infatti, ha svuotato come consuetudine la vetrina, peccato che all’appello mancassero proprio i due anelli. Superato lo choc iniziale,  l’uomo ha immediatamente richiesto l’intervento delle forze dell’ordine.

– Le indagini, tuttora in corso di svolgimento, potranno avvalersi anche delle immagini delle telecamere interne all’hotel in grado, probabilmente, di fare un po’ più luce sul giallo.

 

UN ANALOGO PRECEDENTE – L’episodio riporta sicuramente alla mente un precedente simile avvenuto, sempre nella nostra città, qualche mese fa. Anche in quell’occasione un colpo clamoroso messo a segno da ladri a prima vista insospettabili.

– Si era sul finire di marzo, infatti, quando tre distinti turisti dall’accento francese – una coppia di mezz’età in compagnia di una ragazzina di 15 anni – si erano introdotti nella celebre gioielleria Currado di piazza Duomo. Dopo aver visionato alcuni preziosi monili, la “famigliola” aveva chiesto del tempo per riflettere. Peccato che poco dopo la loro uscita dal negozio, all’appello mancassero preziosi per 180 mila euro. Inutile, a quel punto, l’inseguimento da parte degli agenti giunti sul posto.

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Furto collezione parka Scervino via Manzoni Milano, è l’ennesimo nel Quadrilatero. Elenco

Rapina via della Spiga Milano orologeria Frank Muller, in piena mattina con spranghe e una bomba molotov

Furto cantine di negozi via del Gesù – Montenapoleone Milano, saccheggiati oltre 17mila euro di merce

Furto gioielli Damiani via Montenapoleone Milano, vetrina sfondata a martellate, bottino da 650mila euro

Nuova rapina via della Spiga Milano, Giovina Moretti: “Di negozi qui non ne è stato risparmiato nemmeno uno, anche io ho subìto due spaccate. Non basta un controllo a spot”

Rapina gioielleria via Manzoni Milano, poche ore fa vetrina sfondata a martellate

Furto Hermes Milano, arrestato uno dei presunti ladri

 S.P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here