Rapine orologi preziosi Milano, I consigli per non cascare nel trucco dello specchietto

Arrestati altri ladri “trasfertisti”: continuate a scriverci a redazione@cronacamilano.it per condividere esperienze utili a tutti i cittadini

RolexSi tratta di un caso di rapinatori “trasfertisti”, non una novità nell’ambito dei furti di orologi preziosi rubati agli automobilisti col trucco dello specchietto. In arresto due italiani di 23 e 35 anni, entrambi con precedenti di giustizia, residenti a Napoli e “per lavoro” a Milano.
Secondo quanto ricostruito dalla Squadra Mobile della Polizia di Stato, fondamentale è stato un particolare fisico di uno dei due malviventi: gli occhi di un azzurro eccezionalmente chiaro.
Proprio tale dettaglio è stato fondamentale per le indagini, in quanto ha consentito agli agenti di risalire ai due rapinatori.
La svolta è avvenuta lo scorso venerdì, quando la coppia è stata intercettata dopo aver compiuto una rapina, a Milano, in via San Virgilio (periferia Sud di Milano).
Intervenuta una Volante, i malviventi sono fuggiti dividendosi: uno in auto e uno in scooter. All’altezza della fermata della MM “Abbiategrasso”, tuttavia, i due si sono riuniti in auto, dando vita a un inseguimento per circa 50 chilometri.
La Polizia ha subito allestito posti di blocco in tangenziale; il primo è stato forzato dall’auto dei rapinatori, che hanno anche investito un agente, fortunatamente rimasto illeso.
I malviventi sono stati arrestati poco dopo: fermatisi presso un benzinaio di Rivolta d’Adda e convinti di essere ormai in salvo, sono stati invece raggiunti e, per loro, sono scattate le manette.
Alla perquisizione, gli agenti hanno trovato loro addosso due orologi frutto della rapina milanese in via San Virgilio.

IL CONSIGLIO: IN COSA CONSISTE IL TRUCCO DELLO SPECCHIETTO E COME DIFENDERSI? – Ricordiamo a tutti i lettori che il “trucco dello specchietto” è tra i più diffusi ai danni degli automobilisti. Per questo motivo ne spieghiamo la dinamica in modo che, chi ne fosse vittima, lo capisca immediatamente e chiami subito Polizia o Carabinieri.
– Il modus operandi di questa tipologia di rapina è sempre il medesimo: la vittima, al volante della propria auto, viene accostata lato guida da uno scooter. Sullo scooter è in sella il malvivente, da solo o con un complice, e urta leggermente lo specchietto retrovisore dell’automobilista. A questo punto, istintivamente l’automobilista estrae il braccio sinistro per risistemare lo specchietto e, proprio a questo punto, il ladro gli afferra l’orologio assestandogli un forte colpo al polso, in modo da spaccarne la chiusura e sottrarglielo. A questo punto, il ladro fugge agevolmente sul proprio scooter, lasciando la vittima stordita e bloccata nel traffico.
– Ricordiamo a tutti i lettori che, nel caso di essere urtati secondo la dinamica appena descritti, la prima cosa da fare è prendere il cellulare e chiamare il 112 o il 113: MAI tirare giù il finestrino.
– Invitiamo, anche, tutti i lettori, a scriverci a redazione@cronacamilano.it, raccontandoci disavventure, truffe, e segnalandoci le zone problematiche della città: daremo voce a tutti i cittadini, condividendo informazioni per la sicurezza comune.

Leggi anche:
Furto orologio con trucco specchietto via Monte Bianco Milano, vittima scrive a Cronaca Milano: “Mettete in guardia i cittadini!”
Furto Rolex urto specchietto via Cenisio Milano, i consigli da tenere sempre in memoria
Truffa urto specchietto via Marescalchi Milano, il racconto dettagliato di una vittima: “Poteva anche avere un’arma”
Furto orologio Hublot Milano, la vittima: “Non c’è protezione a Milano, siamo peggio che nei paesi dell’Est”
Rapina orologio via Rubattino Milano parcheggio Esselunga, la vittima: “Ho aperto la portiera e mi hanno aggredito”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here