Incontro assessore Rozza – Comitato Residenti Forlanini Milano, “Troppa distanza tra l’Assessore e noi cittadini”

Risposte negative, irritazione e toni ben lontani dalla voglia di collaborare “insieme”. “Non siamo per niente soddisfatti”, dicono i residenti

carmela-rozzaCome da richiesto del Comitato per la Sicurezza dei Residenti e la Vivibilità del Quartiere Forlanini, il giorno 27 Gennaio 2017 si è tenuto l’incontro con Carmela Rozza (nella foto) – Assessore alla Sicurezza del Comune di Milano – per illustrare la situazione e sottoporre alcune richieste volte a migliorare la sicurezza del Quartiere in oggetto. Di seguito il resoconto dell’incontro che, inviato alla nostra Redazione (redazione@cronacamilano.it) dal Comitato, pubblichiamo per intero:
LE PARTI – Per il Comitato erano presenti : Giuseppe Castro, Lino Castriotta, Luciano Ciancolini e Mino Ruggeri.
TONI TESI, NON COSTRUTTIVI – All’incontro hanno partecipato anche altri cittadini della Zona Via Mezzofanti/Ardigò che, con nostra sorpresa ed a nostra insaputa, erano stati convocati dall’Assessore per il medesimo incontro. Essi hanno lamentato un furto avvenuto nel loro appartamento e l’Assessore ha dichiarato che avrebbe fatto osservare le registrazioni delle telecamere della Zona.
In apertura dell’intervento il Presidente Giuseppe Castro ha consegnando all’Assessore l’esposto che il Comitato aveva presentato alle Istituzioni circa due anni fa per poter sottolineare il fatto che, da quel momento ad oggi, la situazione non è sostanzialmente cambiata ma, purtroppo, non ha potuto approfondire l’argomento, perché l’Assessore si è immediatamente adirata, dicendo che non eravamo li per fare politica e chiedendo di essere più pratici.
– La stessa ha mostrato ulteriore irritazione quando Giuseppe Castro ha consegnato il documento di presentazione dell’Associazione senza degnarlo di uno sguardo.
TANTI FURTI? INDICAZIONI TROPPO GENERICHE – Giuseppe Castro ha tuttavia proseguito affermando che la nostra Zona è stata oggetto di attenzione anche da parte del Capo della Polizia Gabrielli e, alla richiesta dell’Assessore di indicare qualche Via in particolare dove i furti sono frequenti, il Presidente ha dichiarato che un po’ tutto il Quartiere è stato oggetto di furti e che quindi si auspicava una maggiore presenza di elementi di dissuasione, come ad esempio l’installazione di nuove telecamere per una maggiore sorveglianza.
– L’Assessore ha risposto che le indicazioni erano troppo generiche e che per quanto riguarda le telecamere si sarebbe dovuto aspettare l’attuazione del piano riguardante questo aspetto.
A questo proposito Giuseppe Castro ha comunicato all’Assessore che le avremmo fatto pervenire un documento specifico, in cui verranno indicati i luoghi e le motivazioni per le quali si chiedono le telecamere, ribadendo che sono strumenti indispensabili per la sicurezza del Quartiere.
AUMENTARE LA SICUREZZA: SE INTERVENGONO I PRIVATI, VA BENE! – È quindi intervenuto il Vice Presidente del Comitato, Lino Castriotta, che ha posto l’attenzione sul fatto che alcuni condomìni vorrebbero installare un sistema di videosorveglianza privato e che questo si potrebbe integrare col sistema pubblico anche in vista di una modifica, annunciata dall’Assessore nel mese di Luglio 2016, al Sistema di Controllo da effettuarsi nell’ambito del quinquennio di legislatura comunale.
– A tal proposito Lino Castriotta ha chiesto che venissero date indicazioni tecniche sul tipo di telecamere da installare per poter essere compatibili col sistema pubblico.
– Su questo punto l’Assessore ha mostrato un certo interesse ed ha quindi dato disposizioni affinché ci venga inviata una scheda tecnica relativa all’oggetto.
DOVE SONO FINITI I VIGILI DI QUARTIERE? ANCORA TENSIONE – Nuovamente è intervenuto il Presidente Giuseppe Castro facendo presente che i cittadini continuano a lamentare una scarsa presenza sulle strade sia delle Forze dell’Ordine che dei Vigili Urbani, completamente spariti dalla circolazione.
– A questo punto i toni della discussione sono purtroppo saliti e l’Assessore ha invitato a rivolgersi a Polizia di Stato e Carabinieri per quanto di loro competenza, mentre per i Vigili Urbani ha informato che, nell’ambito della riproposizione del Vigile di Quartiere, le zone interessate saranno stabilite di concerto con i Municipi (nel nostro caso il Municipio 4).
– A questo proposito Giuseppe Castro ha fatto presente che da tempo il Comitato Forlanini ha richiesto il Vigile di Quartiere e quindi ritiene che oggettivamente debba essere riconosciuto.
– L’Assessore ha risposto che si vedrà nell’ambito del confronto con il Municipio.
 ILLUMINAZIONE SCARSA E RISCHIO SICUREZZA: PARLATENE CON L’ASSESSORE ALL’AMBIENTE – È stato inoltre affrontato il problema della scarsa illuminazione in alcune Zone del Quartiere, rilevata da alcuni componenti del Comitato che hanno provveduto – con l’ausilio del luxmetro – a misurare l’intensità della luce dopo le ore 20:30, e preparando uno specifico documento ritenendo che il potenziamento dell’illuminazione sia un fattore di maggior Sicurezza.
– L’Assessore ha risposto che per questa problematica bisogna rivolgersi all’Assessore a Mobilità e Ambiente, Marco Granelli.
CHIUSURA ANCHE SULLE COLONNINE SOS, NONOSTANTE GiÀ APPROVATE DAL CONSIGLIO DI ZONA –Infine Giuseppe Castro ha sollecitato l’installazione delle 4 colonnine SOS, già approvate all’unanimità dall’Ex Consiglio di Zona 4, nei piccoli parchi pubblici presenti in Quartiere. ma l’Assessore ha affermato che, essendo esse oggetto di atti vandalici, è contraria all’installazione delle stesse.
CONCLUSIONE: TROPPA DISTANZA TRA L’ASSESSORE E I RESIDENTI DEL QUARTIERE – L’incontro si è quindi concluso purtroppo con una grande distanza tra le posizioni del Comitato e quelle dell’Assessore.
– Naturalmente non siamo affatto soddisfatti delle risposte negative date dall’Assessore e tantomeno del metodo che ha dimostrato nei nostri confronti e per affrontare argomenti delicati che interessano la sicurezza dei cittadini.
Prendiamo atto delle risposte ricevute, ma non abbiamo alcuna intenzione di fermare il nostro lavoro per tutelare la sicurezza del Quartiere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here