Arresto straniero piazzale Lagosta Milano con minaccia a vigili tramite coltello e molestie donna in metropolitana piazza della Repubblica

Due stranieri clandestini, un algerino e un peruviano, sono stati fermati dalla Polizia Locale con le accuse, rispettivamente, di resistenza e minaccia, e molestie.

 

L’algerino, di 29 anni, è stato arrestato al mercato di piazzale Lagosta dopo essere stato indicato da una cittadina come responsabile di un tentato scippo.

 

Alla richiesta di documenti da parte degli agenti, il nordafricano si è dato immediatamente alla fuga ma è stato fermato.

 

A quel punto ha estratto un coltello a serramanico minacciando i vigili e tentando per la seconda volta di scappare.

 

Arrestato per resistenza, violenza a pubblico ufficiale e minaccia commessa con armi, l’algerino è risultato essere già finito in manette nel 2010 in quanto destinatario di un ordine di espulsione.

 

Per quanto riguarda il peruviano, di 46 anni, il fermo è stato effettuato in piazza della Repubblica.

 

Gli agenti di pattuglia sono stati raggiunti da una donna italiana di 32 anni che ha denunciato di essere stata palpeggiata sulle scale mobili all’uscita della metropolitana e poi seguita dallo straniero.

 

Il peruviano, senza documenti e in evidente stato di ubriachezza, è stato denunciato per molestie e arrestato in quanto anch’egli destinatario di un ordine di espulsione.

 

Al di là delle facilonerie dei tanti buonisti – commenta il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Coratoi dati dicono che l’immigrazione comporta problemi di sicurezza, come ha detto lo stesso capo della Polizia Antonio Manganelli. Non può essere un caso che il 63% della popolazione carceraria di San Vittore sia costituito da soggetti non italiani.

 

“Un contesto confermato anche dai numeri della Polizia Locale – aggiunge il vicesindaco – poiché nel 2010 a fronte di 2.657 tra denunce e arresti a carico di italiani, sono stati 4.289 quelli a carico di extracomunitari. E in particolare gli africani incidono pesantemente per i delitti da strada, rapine, spaccio, violenze sessuali. Nei primi tre mesi dell’anno, infatti, su 505 stranieri fermati per reati che destano allarme sociale, 121 sono africani. Nelle prime 5 posizioni per pusher arrestati, secondo i dati della Questura, ci sono tunisini, egiziani, marocchini e gambiani.

 

“Inoltre – prosegue De Corato – su 3 casi di violenze sessuali del 2011, due sarebbero nordafricani (il terzo responsabile è un romeno). E naturalmente la clandestinità è un fattore che pesa moltissimo sulla sicurezza, se si pensa che nelle città del Nord (dunque anche a Milano) fino a 8 reati su 10, tra extracomunitari, sono commessi da irregolari, come ha rilevato ancora una volta Manganelli. E quindi appare totalmente sbagliato l’orientamento della Procura a scarcerare i clandestini che, rimessi in circolazione, tornano a delinquere”.

 

Milano – sottolinea il vicesindaco – ha fatto molto per la sicurezza: negli ultimi 4 anni le violenze da strada sono diminuite dell’80%, le rapine del 40%. E lo spaccio è calato del 20% negli ultimi 2 anni. Ma questi brillanti risultati rischiano di essere vanificati se la città venisse sopraffatta da un’immigrazione incontrollata proveniente dal Maghreb. Milano ha già dato. Questo deve essere chiaro”.ù

 

Leggi anche:

Spray peperoncino vigili Milano, iniziata sperimentazione

Vigile investito da auto pirata via Coni Zugna, zona Papiniano

Spray peperoncino per vigili, alla Polizia Locale di Milano 26 dispositivi per difesa personale

Arresto ubriaco Cadorna Milano, ha buttato della birra in faccia a una vigilessa

Vigilessa aggredita da un abusivo al mercato delle pulci di Bonola

vigili aggrediti via Dante da mendicante rumeno con calci, pugni e morsi

Vigili aggrediti da abusivi mercato via Fauché, la prognosi è di 4 e 10 giorni

pugni De Corato – ambulante aggredisce vicesindaco in Sant’Alessandro fuori da un bar

Borse false Prada Piazza Castello, abusivo tenta di sfuggire alla Polizia e sferra due pugni a un agente

Di Redazione

1 COMMENTO

  1. Come già scritto in altre occasioni…….RIPETO…..CARCERIAMO I MAGISTRATI CHE CONTINUANO A LASCIARE IN GIRO QUESTI ELEMENTI VANIFICANDO IL LAVORO ESEMPLARE DELLE FORZE DI POLIZIA.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here