Degrado shock Gratosoglio Milano, la lettere inviata a Pisapia da una residente: “Venga a trovarci”

Di seguito la lettera che una residente del quartiere Gratosoglio ha inviato al Sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, descrivendo la shockante situazione dove sono costretti a vivere gli abitanti della zona: “Vagabondi dormono sulle nostre scale di casa, in portineria, urinano e defecano negli ascensori, distruggono vetri e auto – spiega la lettrice. – La torre dove abito io cade a pezzi: tubi marci che scoppiano, impianto elettrico vecchio, canne fumarie non a norma, tubi del gas che dovrebbero per legge essere in rame, porte delle scale non conformi con l’antipanico, facciata esterna che si sbriciola, pezzi di cemento che cadono dai balconi. E ancora – prosegue – manutenzione degli ascensori inesistente: questa estate hanno dato fuoco a un cestino di plastica pieno di carta che ha bruciato il pavimento della cabina ed è rimasto così fino a settimana scorsa, chi doveva intervenire lo ha rattoppato con del linoleum  per coprire il buco ma se ci passi sopra senti che sotto c’è una falla enorme! Quasi giornalmente intervengono i pompieri per liberare la gente bloccata all’interno. Alla filiale Aler di via Saponaro 24, gli impiegati non ci danno retta. La invito a vedere di persona – esorta la cittadina – ci venga a trovare… sarò lieta di accompagnarla a vedere con i suoi occhi come è stato abbandonato il nostro quartiere e le torri”. Di seguito il testo integrale della lettera:

 

“Egregio Signor Sindaco Dottor Avv. Giuliano Pisapia,

 

le scrivo questa lettera per metterla al corrente dello stato di degrado che peggiora di mese in mese nel quartiere dove sono nata e dove ho dei ricordi bellissimi: Gratosoglio.

 

Da alcuni anni Milano, nella via dove abito da 50 anni, ha ceduto una ex scuola a un frate, al fine di adibirla a dormitorio maschile e mensa, per due volte al giorno, pranzo e cena.

 

In tal senso vedo personaggi vari, sì poveri, quasi tutti extracomunitari(hanno tutti il permesso di soggiorno?) giovani (ma cercare un lavoro?), anche se tanti usano il posto per anni e, secondo me, non è un giusto insegnamento per vivere nel nostro paese, nella nostra Milano così bella e che non rispettano. So che questo è stato detto più volte al Frate che lo gestisce ma, evidentemente, lui non riesce a gestire la situazione, ormai degenerata.

 

Troviamo i vagabondi che dormono sulle nostre scale di casa, in portineria, sono tutti alcolizzati e drogati, abbiamo paura.

 

La scorsa notte stavo rientrando alle 21, e per il buio che regna nel quartiere, soprattutto sotto le torri dove abito, non ho avuto il coraggio di rientrare in casa, visto che da lontano vedevo un uomo seduto, fermo, che mi fissava… sono dovuta rientrare in auto e mentre chiamavo la polizia, è arrivato un mio vicino che mi ha accompagnato lui fino all’ascensore… la mattina dopo ho trovato lo specchietto retrovisore della mia auto che penzolava (un calcio dallo sconosciuto al buio che ha visto la scena?) Abbiamo paura… non siamo più sicuri nel quartiere.

 

 

Gli ospiti del dormitorio non usano i cestini (che forse sono pochi e i pochi sono sempre stracolmi) sporcando la zona con bicchierini dei caffè e avanzi di cibo che buttano per strada.

 

La mattina, quando se ne vanno e prendono in massa il tram 15, (io non sono più riuscita a usare il tram, poiché alla mia fermata stazionano decine e decine di vagabondi che guardano le donne in modo volgare e anche commentando nella loro lingua chissà che schifezze..) lasciano un tappeto di immondizia nei giardini, presso la fermata e sui marciapiedi. Lo scorso anno il Frate che gestisce il dormitorio, aveva delegato una persona per ripulire la strada ogni giorno, ma da un po’ di mesi non succede più.

 

Un altro enorme problema è che gli ospiti del dormitorio, spesso ce li troviamo sulle scale, dove passano la notte e sono ubriachi e pericolosi spesso con problemi psicologici.

 

Interviene più volte la polizia perché continuano a fare danni enormi, spaccando i vetri delle 4 portinerie dei palazzi  e spaventando le persone che ci abitano.

 

Sono sempre ubriachi fin dal mattino, spesso seduti o sdraiati sulle poche panchine dove nessuno osa più mettersi da quando ci sono loro in giro.

 

E le assicuro che non è un discorso di intolleranza o razzismo. Fanno i loro bisogni (tutti i bisogni) ovunque…sulle scale, dentro gli ascensori e nell’atrio..!!

 

Il parco giochi dove dovrebbero stare i bambini con le loro mamme è invaso da questi giovani ubriachi sdraiati sui giochi che hanno spaccato.. e anche i prati vicino al dormitorio sono invasi 

da gente che bivacca sdraiata, a volte ci dormono tutto il giorno.

 

E poi il quartiere è buio, mancano le luci!

 

Sotto le torri di Gratosoglio, quando tramonta il sole,  è troppo buio, ci sono degli angoli dove fa paura passare.

 

Se rientriamo la sera a casa, dobbiamo farci scortare fino alla porta di ingresso, non basta il portone, essendo da ANNI rotto, e resta aperto sempre giorno notte.

 

Spesso ci troviamo i vagabondi all’interno, e mentre aspettiamo l’ascensore (se funziona) abbiamo paura.

 

L’Aler si rifiuta di ripararlo perché dice che lo ha già fatto troppe volte. Questo è stato risposto a una nostra vicina.

 

Almeno vicino ai portoni ci dovrebbe essere più luce e anche delle telecamere. La Polizia dovrebbe girare all’interno del quartiere perché sopraelevato rispetto all’altezza della strada, e se passi in macchina solo sulla via Saponaro, non vedi cosa succede realmente.

 

Abbiamo notato un recinto attorno al parco giochi e il cambio di alcuni giochi per bambini, peccato che li hanno usati tutta l’estate i vagabondi del dormitorio, rompendoli.

 

Un altro problema è la manutenzione Aler inesistente: la torre 32 dove abito sta letteralmente cadendo a pezzi.

 

Tubi marci che scoppiano, impianto elettrico vecchio, canne fumarie non a norma, e tubi del gas che dovrebbero per legge essere in rame, ma solo pochi hanno sostituito a proprie spese ovviamente (nessun idraulico è disposto a rilasciare il certificato di sicurezza dello scaldabagno a gas, quindi i lavori vengono fatti in nero), antenna Tv senza filtri necessari per poter vedere tutti i canali del digitale terrestre, porte delle scale anche queste non conformi con l’antipanico, facciata esterna che si sbriciola, pezzi di cemento che cadono dai balconi … le caselle della posta rotte e perennemente aperte.

 

Gli ascensori sono da cambiare, la manutenzione non esiste; questa estate hanno dato fuoco a un cestino di plastica pieno di carta che ha bruciato il pavimento dell’ascensore ed è rimasto così fino a settimana scorsa. Chi doveva intervenire lo ha rattoppato con del linoleum  per coprire il buco ma, se ci passi sopra, senti che sotto c’è una falla enorme!

 

Quasi giornalmente intervengono i pompieri per liberare la gente bloccata all’interno.. il portone d’ingresso rotto e sempre aperto, gli idranti antincendio scardinati e inutilizzabili senza nemmeno più il contenuto DA ANNI…

 

La pattumiera è da vedere per rendersi conto della situazione indescrivibile e indecente, non esiste più una plafoniera sana degli spazi comuni, corridoi e scale hanno il neon a vista.

 

I muri mai imbiancati sono lerci, per non parlare del verde… davanti proprio alla nostra torre 32, c’è un albero rinsecchito, morto da anni

 

Alla filiale Aler di via Saponaro 24, gli impiegati non ci danno retta.

 

La ringrazio per avermi dato la possibilità di essere letta e per quello che riuscirà a fare e La invito a vedere di persona, ci venga a trovare… sarò lieta di accompagnarla a vedere con i suoi occhi come è stato abbandonato il nostro quartiere e le torri. Grazie ancora. La saluto molto cordialmente, M.M.V.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Degrado viale Sarca Milano, una lettrice: “Hanno tentato di stuprarmi. In più scippi, furti dentro auto, marciapiedi come latrine e altro”. Il punto della situazione

Case Aler Assago, la protesta dei residenti: “Affitti come mutui e condomini fatiscenti, qualcuno deve ascoltarci”

Degrado via Guido da Velate zona via Ornato Milano, un residente: “Si è formata una discarica, ogni sera gettano di tutto”

Degrado viale Espinasse Milano, ex distributore trasformato in latrina a cielo aperto: “Grazie sindaco, sempre più assente, ma purtroppo sempre in carica!”

Rom piazza Belfanti Milano, le foto di due nomadi letteralmente infilati dentro i cassonetti di abiti della Caritas

Degrado via Gola Milano, una residente: “L’area pedonale costringe, soprattutto le donne, a tornare a piedi sole, tra spaccio, risse e altro”. Le scuse accampate dal Comune

 

di Redazione

10 COMMENTI

  1. Lettera inviata a chi? a Pisapiaa..hehe!! certo che la legge, come no!.. sicuramente starà guardando la sua agenda per fissare un appuntamento con la signora. Poretta!! magari ci crede..

  2. Alla prima riga, la segretaria della segretaria del vicesindaco l’ha già cestinata.. anzi é entrata insieme alle altre migliaia di lettere che finiscono in quella macchina che tritura la carta ed escono tante belle striscette tipo tagliatelle. Poraccia!!

  3. Purtroppo, è l’egregio sindaco che sta riducendo Milano come una pattumiera, non ha alcun interesse a cambiare il decoro urbano Milanese, ci si ritrova soli ad affrontare DRAMMI cittadini, questa classe politica, non è in grado di risolvere i mille problemi di questa città, ma è solo interessata a fare i propri comodi, le case dell’Aler di SAN SIRO sono prevalentemente abitate da cittadini Extracomunitari, che si stanno impossessando il territorio urbano!

  4. In Italiano si scrive SCIOCCANTE.
    L’articoletto lo avra scritto personalmente il Barese DeCorato, padrone e sponsor di questo sito di propaganda destrorsa.

    • Buongiorno, giusto per chiarire: il nostro giornale NON prende soldi da nessuno, e nessun politico scrive articoli per noi (neppure De Corato che, del resto, si scrive staccato).

      “De Corato padrone e sponsor”?? Lei è forse a conoscenza dei meccanismi organizzativi o gestionali del nostro giornale? Ha forse qualche prova per avvalorare ciò che dice? Ha forse intercettato uno stralcio di telefonata, frase, parola, pizzino o codice morse per sostenere una tale affermazione? Le rispondo io: no, poiché noi siamo liberi e indipendenti da chiunque e, la sua asserzione, è campata completamente sul nulla (motivo per cui, nel suo interesse, prima di affermare il falso, la invito vivamente ad informarsi e verificare a fondo).

      Tornando all’ “articoletto”, la invito anche a portare rispetto per i cittadini che ci hanno contattati per mettere in luce la grave situazione di degrado che vivono ogni giorno nel proprio quartiere: ciò che facciamo, col nostro lavoro, è dare voce proprio a chi ignorato dalle Istituzioni e dai politici sui quali Lei alza una sgradevole nota di ironia. Ciò che persone come Lei preferiscono negare appellandosi all’escamotage della congiura politica, per altri è un problema di vivibilità quotidiana e, per questo, merita non solo attenzione, ma anche soluzioni concrete nel rispetto della dignità di ogni individuo (oltre che cittadino pagante le tasse).

      Detto questo, le auguro una buona giornata e, se ha tempo, faccia una passeggiata nel quartiere segnalato dall’ “articoletto”: se vi troverà un’oasi di sicurezza, igiene e serenità, siamo a sua disposizione per pubblicarne un resoconto dettagliato.

      Claudio Edoardo Agorni

      • Erg. Sig. Agorni Claudio, non posso che essere d’accordo con lei quanto scritto sopra anche in risposta a quel provocatore ignorante.
        La situazione è drammatica, il comune di Milano non può ignorare il degrado che loro stessi hanno creato cominciando proprio da quel dormitorio dato ad una associazione di Frati dell’associazione di San Francesco che, ne hanno fatto un vanto per l’opinione pubblica ma in realtà una vera e mera speculazione solidale, fregandosene di gestire quella che poi è in realtà una stalla con animali della peggior specie.
        Pertanto, alla luce di ciò oltre a pensare ad una bonifica ambientale causata dalla presenza di amianto, vi è un urgente necessita di bonificare il focolaio di degrado che trascina questo sito vergognoso, volendo denunciare alla magistratura l’atteggiamento di una giunta comunale che non rispetta i diritti fondamentali per una sicura prevenzione di salute pubblica e sicurezza sociale.
        Trovo inammissibile che, i cittadini del quartiere Gratosolio debbano soccombere ad una amministrazione criminale che pensa soprattutto a quanto più gli convenga, considerando il tema delle grandi opere.
        Sicuro di una sua attenta valutazione, spero di poter aver la sua preziosa opinione in merito a questa annosa situazione ancora attuale, che ben si apre ad un problema più ampio.
        Cordialmente, Fabrizio Pasanisi

    • Egregio Claude Milanese !!!!!!!

      dal breve intervento, traspare la Sua totale e incondizionata simpatia/stima
      per la’rancione Pisapia e tutti i suoi componenti.

      Faccia vedere che allora Lei sostiene l’operato dell’attuale giunta arancione.

      Si faccia regalare un bel camper dal Pisapia in persona, visto che elargisce
      a man-larga agli zingari.

      vada a vivere in quache campo zingaro

      Non dimentichi di issare sul tetto del camper una bella bandiera arancione

      bella orgogliosamente sventolante, con la scritta:

      Questo l’ho vottato anch’io !!!!!

      Sia almeno coerente con il voto precedentemente e felicemente dato.

      Auguri !!!!!

  5. Evidentemente il Signore che definisce il giornale di destra vive in un bunker dorato non prende la metro non ha mai avuto la macchina distrutta non è mai stato rapinato probabilmente non vive a Milano ma in un oasi felice mi faccia sapere dove!!!!!

    • CArissima Signora CHIARA

      Questo personaggio evidentemente è un ARANCIONE !!!!!!!!!!

      uno di quelli che magari avevano pure il famoso “gazebo”
      per le strade di milano, quando c’era il motto:
      l’aria cambia davvero.

      E che aria !!!!!!!!

      Il vento è arrivato e pure tutti i suoi figli, i figli del vento appunto.

  6. I MILANESI NON SONO MAI CONTENTI !!!!!!!!

    Vi hanno fatto le piste ciclabili
    Vi hanno messo le belle piantine verdi
    Vi hanno fatto l’area C, che fa Milano più shicccccc
    Vi fanno vivere da cosmopoliti, con tanto di scambi multiculturali
    Vi fanno la mega-moschea
    ____________________________________________________

    E ancora non siete contenti ????????

    siete n popolo di INGRATI !!!!!!!!

    il Pisapia Vi sta dando tanto

    Tanto del suo modus operandi e del suo modo di pensare
    come meglio vivrebbe lui.

    Così per adesso fa vivere Voi, perchè

    VOI MILANESI LO AVETE VOTATO !!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here