Truffa urto dell’auto Milano via Console Marcello: “Era un nomade, ho detto che avrei chiamato la Polizia ed è scappato”

traffico Foro Buonaparte 22 aprile 2014 ore 9,00L’urto dell’auto per ottenere piccole cifre in contanti e immediate, è una truffa che perdura sul nostro territorio cittadino. Tuttavia, non sempre i malviventi riescono nel loro intento e, fondamentale per le vittime, è minacciare di chiamare subito la Polizia. In questo senso, ottima la reazione del lettore che ha scritto alla nostra Redazione (redazione@cronacamilano.it) per spiegarci cosa gli è accaduto:

 

UN SABATO MATTINA A MILANO – “Ennesimo caso, accaduto a me stamattina (10 maggio 2014, ndr), alle ore 9.00, in via Console Marcello, direzione Politecnico Milano – esordisce il nostro lettore.

 

L’URTO E IL TENTATIVO DI BLOCCARE LA MIA AUTO” – L’urto all’altezza di un hotel della zona – prosegue –, ma non gli ho  dato peso. Poi però una macchina all’incrocio successivo ha cercato di chiudermi: sono scappato e li ho seminati pensando fosse un tentativo di furto.

 

MI HANNO RITROVATO E MI HANNO RIGATO L’AUTO. POI MI HANNO INCOLPATO DELLA ROTTURA DEL LORO SPECCHIETTO” – “Mi hanno ritrovato al parcheggio del Politecnico Bovisa in via Lambruschini – spiega ancora la vittima.

– “Senza che mi accorgessi che erano tornati – specifica il lettore –, uno dei due mi ha rigato la macchina nel parcheggio e poi mi ha rincorso, dicendo che era colpa mia se il suo specchietto si era rotto.

“Alla mia contestazione poiché io non avevo nessun graffio – aggiunge – mi ha mostrato quello che aveva appena fatto.

 

ERA UN NOMADE, CORPULENTO. HO DETTO CHE AVREI CHIAMATO LA POLIZIA” – “Era un tipo corpulento con fare subdolo, un nomade – racconta ancora la vittima.

– “Sono scappati solo quando ho detto che chiamavo polizia – aggiunge – e nel parcheggio sono arrivate altre persone. Voleva 40 euro.

 

ORMAI SONO I PADRONI DEL TERRITORIO” – “Come vedete non è semplice uscirne dalla truffa – conclude il nostro lettore –, perché fanno danni ancora peggiori e perché, purtroppo, sono padroni del territorio. Anche il sabato mattina.”

 

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Truffa urto specchietto via Marescalchi Milano, il racconto dettagliato di una vittima: “Poteva anche avere un’arma”

Truffa urto specchietto Cinisello, un lettore esasperato: “E’ la quarta volta che mi succede”

Truffa con urto specchietto Opera, denunciata rom residente in un campo di Milano

Trucco urto specchietto Milano via Cenisio, un lettore: “Pubblicate la mia disavventura per aiutare i cittadini a non cascarci”

Truffa urto specchietto Assago, vittima una lettrice che ci racconta come ha messo in fuga gli imbroglioni

Di Redazione

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here