Rom Forlanini Milano, la rabbia di un residente: “Pisapia ci ha traditi!”

Dando ai cittadini la possibilità di parlare “senza filtri politici” (per scriverci: redazione@cronacamilano.it), si scoprono ogni giorno nuove angosce ed esasperazioni provate da chi vive nelle vicinanze degli accampamenti abusivi dei rom, subendone tutte le drammatiche conseguenze. Si seguito lo sfogo di un altro, ennesimo cittadino, il signor P.L., che porta alla luce un recente ed altrimenti sconosciuto fenomeno: l’abitudine, per molti rom, di accamparsi nei giardini condominiali “per dormire tra le fresche frasche”. Come già tanti altri cittadini hanno fatto attraverso CronacaMilano, non da ultimo inviando foto che valgono mille parole, anche il signor P.L., a questo punto, si rivolge direttamente al sindaco Pisapia: “Cosa succederebbe se gli abusivi andassero sotto la sua, di casa, a defecare sui marciapiedi, ad accamparsi con cartoni e coperte, a bivaccargli in giardino?”. La risposta a questa domanda, ovviamente, non la possiamo dare noi. Ciò che possiamo fare, invece, è continuare a dar voce a tutti i residenti i cui problemi, altrimenti, sono destinati a rimanere nel silenzio, ingoiati da comunicati stampa entusiastici, scritti da tirapiedi fedeli al politico di turno.

 

LA NUOVA MODA DEI ROM: DORMIRE NEI GIARDINI CONDOMINIALI –“Buongiorno, sono anch’io un cittadino della zona esasperato dalla situazione – scrive il signor P.L. – Vivo nel quartiere Forlanini dove oltre ai drappelli di nomadi in perlustrazione, ai furti scippi e furti di gomme, adesso si aggiungono sparuti gruppi che dormono nei giardini condominiali all’ombra delle fresche frasche.

 

LE “ANGHERIE” INFLITTE AI CITTADINI DAL SINDACO: PARLIAMONE! – “Credo che la cittadinanza di questa zona abbia già dato molto come sopportazione – aggiunge il nostro lettore, –  sia rispetto alla situazione in cui si vive, sia delle ANGHERIE che il ‘nostro’ sindaco, con il suo perbenismo, sta perpetrando ai danni dei suoi cittadini. Sì: cittadini e non elettori, dato che adesso sembra che nessuno abbia partecipato alla sua salita al trono di Milano.

 

QUALCUNO SI RICORDA IL PROGRAMMA ELETTORALE DI PISAPIA? – “Forse gli ‘elettori’ dimenticano che nel programma di Pisapia, da loro sottoscritto conferendo il proprio voto, hanno accettato quanto riportato durante la campagna elettorale – precisa il signor P.L. – Proprio a pag. 27 del programma, infatti, il testo recita testualmente:

 

“Il punto essenziale è uscire dalle logiche che portano inevitabilmente alla creazione di ghetti etnici. Anche nei confronti dei Rom, come mostrano una serie di esempi positivi, è possibile fare passi avanti, innanzitutto perché nella maggioranza dei casi si tratta di cittadini italiani o comunitari. E’ del tutto evidente che vanno contrastate le forme di sfruttamento dei minori e le attività illegali. Ma questo non è in alcun modo di impedimento per politiche positive: è possibile affrontare il problema della casa – guardando per esempio alle esperienze di autocostruzione; facilitare attività legali di artigianato e intrattenimento musicale, impegnarsi per la frequenza dei bambini a scuola e preparare l’uscita dalla esperienza comunque negativa dei campi”.

 

“PISAPIA HA TRADITO LA BUONAFEDE DI CHI L’HA ELETTO” – “Pisapia ha mentito, ha tradito la buona fede di chi lo ha eletto – si sfoga il residente. – Qui, nel campo nomadi che si sta reinstallando nella ex Santa Barbara dell’Aeronautica, lo sfruttamento dei bambini è all’ordine del giorno, quando al collo delle madri sono partecipi di accattonaggio e quando vengono usati grazie alla loro statura per introdursi negli appartamenti dalle finestrelle lasciate aperte per il caldo soffocante.

 

“DOVREMMO ACCETTARE LE BARACCOPOLI DAVANTI ALLE NOSTRE CASE??” – “E cosa dire dell’autocostruzione? – prosegue P.L. al culmine dell’esasperazione. “Le foto dell’amico che ha inviato le immagini del reinsediamento delle persone sgomberate e ritornate in viale Forlanini sono la prova di cosa pensava Pisapia quando scriveva il suo programma: accettare baraccopoli davanti alle nostre case!

 

“FACCIAMO SOTTO LA CASA DEL SINDACO CIO’ CHE I ROM FANNO SOTTO LE NOSTRE” – “A questo punto, dato che la Consulta Rom riesce ad avere l’ascolto del ‘nostro’ Sindaco e ottenere perfino soldi nostri, immolati sull’altare di una integrazione che il popolo Rom non vuole assolutamente, l’unica cosa è fare quello che fanno loro – propone provocatoriamente P.L. – Andare in centro, davanti a palazzo Marino, al parco Sempione, ma sopratutto al domicilio privato del Sindaco con cartoni e coperte, e autocostruire le nostre strutture, bivaccare, defecare negli angoli, dormire nei giardini delle case del centro dove vivono gli intellettuali che plaudono alla nuova linea di amicizia e comprensione. Spero nella pubblicazione di questo appello – conclude il nostro lettore. – Un saluto. P.L.”

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Rom via Negroli – Corsica Milano, la città sa cosa sta succedendo?

Furto in appartamento via Washington Milano, la sicurezza personale è diventata un lusso?

Rom Milano viale Ungheria, via Mecenate e piazza Ovidio: foto di un’auto cannibalizzata dai nomadi

Rom e furti auto via Mecenate Milano, vittima che dopo il furto continua a pagare il finanziamento, spiega che i nomadi arrivano muniti di carroattrezzi e nessuno interviene

Furto appartamento via Barigozzi Milano zona Forlanini, inferriate tagliate nella notte, e i residenti parlano del vicino campo di via Alfonso Gatto

Rom Milano via Inganni, Lorenteggio, Gonin, Giambellino e piazza Tirana, lettore disperato descrive furti, rapine, minacce e aggressioni continue anche ai ragazzini

Rom via Solari Milano, giardino via Tolstoj e Navigli, un lettore di CronacaMilano ci parla di degrado, atti vandalici e molestie continue

Emergenza rom Milano, raddoppiati in meno di un anno di Amministrazione Pisapia, Prefetto indice tavolo permanente

Di Redazione

12 COMMENTI

  1. ma dove stiamo andando a finire??? tra poco ce li troveremo direttamente
    in casa x cena. anche nel nostro giardino condominiale reti tagliate
    x potervi accedere e resti… organici, carta igienica, resti di cibo…
    uno schifo grazie a una politica inutilmente tollerante da salotto
    buono. residenti svegliamoci!!!!!!!

    • PRIMA !!!!!!!
      dovevate svegliarvi prima
      quando c’erano gli arancioni sparsi per le strade di milano con i gazebi

      Quegli arancioni che adesso, sono SPARITI

  2. Se ce da mobilitarsi basta dirlo!!! Concordo pienamente sul fatto di andare sotto casa del sindaco e bivaccare nel suo cortile, magari anche a palazzo Marino, se andiamo avanti così non lamentiamoci se qualcuno esasperato da tanta inciviltà ricorrerà alla violenza, visto che questa è una vera e propria violenza contro di noi cittadini onesti!!!

  3. Quella del dormire nei giardini condominiali, essendo molto verdi e ben riparati da occhi indiscreti per via di alberi e arbusti vari, dev’essere l’ultima moda. Nel nostro ormai, che sia inverno o estate, è la norma. Ma vi pare normale tutto questo!?

  4. Perché ci facciamo prendere in giro in questo modo da Comune, Forze dell’ordine e soprattutto Rom!?!?! Protestiamo a tutti i livelli a cui ci è possibile accedere!!!

    • PEROTESTARE CON LA STESSA GRINTA
      con cui a Milano, belli vestiti di arancione
      sostenevate il “Pisapia”
      E SIETE TANTI, MA TANTI, MA TANTI

      e tra poco sarete ancora di più

      perchè tra poco anche i rom avranno diritto di voto

      CIAAAAAAAAAOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

  5. e di quel povero signore aggredito e ucciso davanti al supermercato esselunga di piazza ovidio ne vogliamo parlare????? ancora adesso ha distanza di 2 mesi nn si è trovato ancora il colpevole?????? nn siamo più liberi di uscire liberamente, si esce cn la paura e questa a mio parere nn è una bella cosa!!!!! svegliamoci l’italia è nostra e nn degli stranieri!!!!!!!!!

  6. ma dove vivete in un telegiornale di radio padana o veramente al forlanini io iladri e iricettatori andrei a cercarli in alcuni ambienti tra i più razzisti della zona. sono nato e vivo qui da 50 anni mi danno fastidio anche a me i mendicanti al semaforo ma con qualsiasi giunta da formentini in poi i rom sono aumentati ma le vittime dei sacheggi presunti mi parlano sempre di uomini o ragazzi di etnie slave o meridionali ben vestiti e non zingari se poi comunque vi danno fastidio gli esseri umani che non sono come voi perfetti e di razza ariana aprite i campi di concentramento attenzione che il terzo reich incominciò cosi. certo è che un pò più di intelligence di polizia in borghese servirebbe di più che quattro militari a prendere freddo in piazza artigianato. vedo comunque che il lavoro del giornalista sul campo è sempre più merce rara e vale sempre di più l’equivalenza fra il giornalista e il terrorista nel senso che vuole terrorrizzare le persone. certo che i pensionati leggono i vostri articoli e si chiudono in casa, ma chi vi sponsorizza i fabbri e i vigilantes. notare che quando avevamo sia i militari che le ronde il quartiere aveva sempre gli stessi numeri di furti in appartamento. lasciate lavorare la polizia in pace e sopratutto non comprate mai merce di provenienza sospetta anche se è un affare e guardatevi bene da chi gira in giacca e cravatta con grosse macchine probabilmente è lui il ladro

  7. sig. johnny… tutto sto popò di intervento x uscirsene con la solita solfa
    sul razzismo se si tirano in ballo i rom x i furti? addirittura un tocco di originalità
    citando radio padania. ha scomodato addirittura i campi
    di concentramento… e tutti quelli con i soldi sono ovviamente brutti e cattivi perché dietro
    quei soldi si nasconderanno evasione fiscale ecc… faccia una cosa… metta
    via manifesto e unità e s’informi un po’ di più a 360°. vivrà da una vita al
    forlanini ma deve essere da un pezzo che non esce di casa scusi…chiaro
    che non tutti i rom sono ladri ma è innegabile che vivano di
    espedienti. mai avuto un collega rom. lei?

  8. Signor Jhonny se li porti a casa sua i rom!!!!!
    Ma lei va in giro ancora con l’eskimo e crede davvero alle parole del suo sindaco che invita i milanesi ad uno scambio culturale con i rom?

    Ma dove vive, nel paese delle Meraviglie venga giù dalla pianta, le sue parole e ii suoi pensieri dopo oltre 50 anni sarebbero da aggiornare, siamo nel 2012!!!
    Non siamo fascisti! Abbiamo solo le palle piene e soprattutto amiamo la nostra città!
    Svegliaaaaaaaa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here