Protesta residenti piazza XXIV Maggio Milano, presentato esposto al Sindaco Pisapia. Le proteste continuano anche in piazza Castello

PisapiaPiazza Castello, piazza XXIV Maggio e pure gli orti in piazza Duomo. Il Comune vuole, il Comune fa. E ai cittadini non rimane che riunirsi in comitati e fare esposti contro chi, teoricamente, dovrebbe essere foriero dei loro diritti per vivere meglio Milano.

 

MAL “COMUNE”, MEZZO GAUDIO? – Oltre al clamoroso caso di piazza Castello, pedonalizzata senza aver prima raccolto neanche un parere degli abitanti di zona, che all’improvviso si sono trovati senza parcheggi e con un divieto di sosta e fermata lungo tutto Foro Buonaparte, che impedisce addirittura la consegna del latte al mattino (nonché il rifornimento delle centinaia di uffici di zona, i ritiri e le consegne dei corrieri di trasporto, il raggiungimento delle varie attività commerciali – ad un esempio un parrucchiere, ovviamente disperato per il numero di clienti già persi – da parte di anziani e disabili, da sempre accompagnati in auto dai familiari, e altro), la situazione in piazza XXIV Maggio precipita sempre più.

 

LE GRAVI CRITICITA’ PROVOCATE DALLA PRESENZA DEL CANTIERE – I profili sono molteplici: il cantiere per la nuova viabilità, ad esempio, ha creato uno stretto corridoio che, se di giorno è affollatissimo al punto che le biciclette, sfrecciando tra la folla, investono pedoni ed animali, non manca anche il più grave ancora profilo della mancanza di sicurezza di sera.

– Poiché, infatti, l’angusto passaggio si svuota e si isola, non sono mancati casi di tentate aggressioni ai danni di ragazze, inseguite da malintenzionati e sfuggite loro per pura fortuna.

– Ma c’è di più. E difficoltà evidenti verrebbero riscontrate nel momento in cui un mezzo di soccorso, dalle ambulanze ai vigili del fuoco, dovesse intervenire, o si rendesse necessaria l’evacuazione di uno dei palazzi della zona, dove gli inquilini rimarrebbero drammaticamente intrappolati.

– La domanda principale, ancora una volta, è come abbia fatto il Comune ad autorizzare i lavori (iniziati due mesi fa), senza prima considerare le conseguenze che ne sarebbero scaturite.

La formula utilizzata, del resto, è stata la solita: raffica di promesse snocciolate, soprattutto, ai commercianti, che dovrebbero essere coloro che maggiormente beneficeranno della riqualificazione, e neanche tante scuse ai residenti.

 

SE IL COMUNE NON RISOLVERA’ SUBITO I PROBLEMI PROVOCATI, SI ANDRA’ PER VIE LEGALI – La musica, quindi, ancora una volta è la stessa in tutta la città. E ai cittadini non rimane che, puntualmente, fare squadra: tra raccolte firme, petizioni, documentazioni fotografiche e testimonianze, si annuncia guerra. Che dalle piazze, eventualmente, arriverà anche alle aule del Tribunale.

 

CALENDARIO PROTESTE E INIZIATIVE INDETTE IN PIAZZA CASTELLO – Intanto, nella nevralgica piazza Castello, è stata indetta per venerdì 9 maggio, dalle ore 18 in piazza Cairoli, la manifestazione “Libertà di muoversi a Milano”.

– Si tratta di un presidio “per firmare petizioni e azioni legali contro l’isola pedonale di piazza Castello e contro le iniziative della giunta Pisapia che impediscono la sosta e l’uso dell’auto e della moto per motivi di lavoro”.

– Sabato 10, inoltre, nuova protesta in occasione dell’inaugurazione del monumento “Expo Gate” (costato quasi 5 milioni di euro), con ritrovo davanti al ‘Bar Castello’, in piazza Castello 2. L’iniziativa, organizzata dal ‘Comitato Castello’, è ovviamente aperta a tutti (per info e raccolta-firme, comitatocastello.mi@gmail.com)

 

—–

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Degrado via Ferrante Aporti Milano Stazione Centrale, partita la raccolta firme dei residenti

Parcheggio interrato via Aporti – Varanini – Cavalcanti Milano, i NO del comitato residenti

Degrado giardini piazza Farina Milano, un residente scrive mail a Comune e Assessori da un anno, ma ancora non ha ottenuto nulla: “Aiutateci!”

Rom via Pestagalli e via Cassio Milano, centinaia di abusivi e decine di baracche, inutili le petizioni inviate dai residenti all’assessore alla Sicurezza Granelli

Degrado mercato via Benedetto Marcello Milano: gli esposti dei residenti, le violazioni della Legge, “ma il Comune ignora tutto”

Degrado parco Testori Milano, una residente furibonda: “Ecco cosa succede ed ecco cosa mi avevano scritto assessori e politici. Qualcuno ci aiuti!

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here