Stupri Milano, nell’ultimo mese 26 casi di violenza sessuale, 7 dei quali su minori e 19 su maggiorenni, dati

Ventisei episodi di violenza sessuale, tentate o consumate, su strada nell’ultimo mese a Milano, tra il 24 aprile ad oggi. E’ il dato fornito nel pomeriggio dal procuratore aggiunto di Milano Piero Forno nell’ambito di una conferenza stampa in cui si e’ annunciato un nuovo mandato di cattura per L.T., l’uomo accusato di aver violentato la settimana scorsa una tredicenne.

 

7 CASI AI DANNI DI MINORENNI, 19 CONTRO MAGGIORENNI – In particolare, delle 26 violenze tentate o eseguite, 7 sono state perpetrate ai danni di minori e 19 contro donne maggiorenni. Si tratta di episodi per lo piu’ segnalati dall’ufficio Svs (servizio violenze sessuali) della clinica Mangiagalli, quindi tutte di una certa gravita’.

 

NEGLI ULTIMI 20 GIORNI BEN 12 CASI – Si tratta di denunce a carico di ignoti che solo in un terzo dei casi vengono identificati. Il dato, gravissimo, non e’ confinato all’ultimo mese. Dal 28 marzo scorso al 20 aprile, ad esempio, quindi in poco piu’ di venti giorni, le denuncie per violenza sessuale sono state 12, tre ai danni di minorenni e 8 di maggiorenni.

 

L’ULTIMO CASO, AI DANNI DI UNA 13ENNE – Potrebbe essere un violentatore seriale l’uomo arrestato per la violenza sessuale perpetrata la scorsa settimana ai danni di una ragazzina di 13 anni. All’uomo, infatti, e’ stata notificata una seconda misura di custodia cautelare in carcere per una ‘nuova’ violenza sessuale avvenuta il 25 gennaio scorso, ma di cui si ha notizia solo oggi. In questo caso la vittima e’ una donna di 40 anni, aggredita mentre rientrava a casa con le borse della spesa, rapinata anche del cellulare e della carta di credito.

 

AGGRESSIONI ANCHE IN PIENO CENTRO DI MILANO, IN VIA MANZONI – La quarantenne è stata aggredita in zona via Manzoni, in pieno centro storico milanese. La donna e’ stata avvicinata, minacciata con un pistola e trascinata nel suo appartamento dove il suo aggressore, che gli inquirenti ritengono di aver individuato in L.T., l’ha ripetutamente violentata.

 

IL PRESEUNTO RESPONSABILE DI DUE VIOLENZE – A ‘inchiodare’ L.T. e’ il dna, dicono gli inquirenti, compatibile sia nel caso della violenza sulla ragazzina sia in quello della donna di 40 anni al 99,9%. Entrambe poi hanno riconosciuto il loro aggressore attraverso i rilievi fotografici. A questo punto non si esclude che l’uomo possa aver commesso altre violenze. Per questo gli agenti della Squadra Mobile di Milano hanno dato alcune caratteristiche dell’uomo: e’ basso, castano appena stempiato, ha trent’anni, ha un fisico tonico ma esile, e’ milanese anche se in un caso ha simulato una inflessione meridionale. Si sa che vive a Milano da solo, e’ diplomato anche se aveva avviato degli studi universitari.Gran parte del tempo lo passa però in provincia di Firenze e per questo gli inquirenti pensano che possa aver ‘colpito’ anche in Toscana. Dice di essere fidanzato, ma questo non e’ stato ancora accertato. In carcere l’uomo nega, ma ancora non gli era stato contestato l’esame del Dna.

– Per di piu’ l’indagato e’ stato fermato da agenti della Polmetro, che si erano insospettiti per i comportamenti dell’uomo, che hanno seguito fino a quando hanno assistito a tre episodi di palpeggiamento in metro’ da parte sua. Fermato e identificato, agli agenti e’ stata subito evidente la somiglianza con l’immagine ripresa dalle telecamere di un’altra metropolitana in occasione della violenza ai danni della ragazzina.

 

SCRIVETECI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni per qualsiasi vostra esigenza economica, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Sicurezza Milano, in via Salerno nuova aggressione ad una maestra ma per Pisapia Milano è sicura e vivibile, elenco rapine e stupri ultimi 20 giorni

– Stupro ragazzina tredicenne Milano, identificato presunto stupratore mentre molestava altre due ragazzine in metropolitana

Stupro parco Nord Milano in fase di accertamento, forse sesta aggressione in una settimana

Ragazza aggredita Milano zona Stazione Garibaldi, la vittima scrive a CronacaMilano ed esce dal silenzio

Ragazza stuprata sul treno Milano Modena, è allarme per il quarto caso di violenza in tre giorni

Rapina e tentato stupro Milano via Bruzzesi, è la terza violenza in due giorni, questa volta ai danni di una 66enne

Tentato stupro Milano metropolitana Lambrate, la sbatte a terra e si cala i pantaloni

Donna stuprata Milano parco Villa Litta dopo aver portato i figli a scuola, è la seconda in due giorni

Donna accoltellata via De Pretis Milano, è successo un’ora fa sulle scale di casa

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here