Contrabbando oro frontiera Como Chiasso, in auto con la figlia 20enne e 50 chili d’oro

L’operazione è stata condotta da una pattuglia di finanzieri del Gruppo di Ponte Chiasso, durante l’attività di controllo in materia doganale e di circolazione transfrontaliera di valuta.

 

La pattuglia era in azione di “retrovalico”, fuori cioè, dagli spazi doganali.

 

Secondo quanto spiegato dalla Gdf, i militari hanno intercettato e fermato, in città, un’autovettura Mercedes Classe A condotta da un cinquantenne imprenditore varesino che viaggiava in compagnia della figlia ventenne.

 

Nonostante il primo controllo avesse dato un esito negativo, alcune risposte alle domande poste dagli agenti e atteggiamenti “determinati”, hanno fatto scattare la molla dell’esperienza.

 

I due sono stati accompagnati in caserma per un approfondimento, e l’auto è stata passata al setaccio della squadra “cacciavitisti” dei finanzieri, specializzati nel trovare nascondigli e parti nascoste nei veicoli.

 

Ed in effetti il doppio fondo è saltato fuori: un vano ricavato sotto uno dei sedili dell’auto da cui le Fiamme Gialle hanno estratto, in bell’ordine, dieci involucri contenenti numerose verghe di oro, per un peso complessivo di 50 Kg e un valore di oltre 2 milioni di euro.

 

Il metallo prezioso, privo di qualsivoglia attestazione circa provenienza e/o grado di purezza, era confezionato in comune carta di giornale avvolta con nastro adesivo, in blocchi da cinque chilogrammi ciascuno.

 

Il test saggio-oro effettuate nell’immediato su un campione del metallo, ha confermato trattarsi di oro superiore ai 18 carati.

 

Né l’uomo, titolare di un negozio di alimentari in provincia di Varese, né la figlia hanno fornito spiegazioni o dimostrato la legittima provenienza dell’ingente quantitativo del prezioso metallo.

 

Pertanto, i due sono stati denunciati a piede libero alla locale Procura della Repubblica per il reato di contrabbando (art. 282 del D.P.R. n. 43/73) e l’oro e l’autovettura sono stati sottoposti a sequestro.

 

Sono attualmente in corso le indagini per accertare provenienza e destinazione dell’oro.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Evasione dogana Como Chiasso, un toscano aveva 96mila euro nascosti sotto la carrozzeria, un tedesco 100mila in un bracciolo

Porsche in Svizzera con 150mila euro nascosti nella cappelliera

Cocaina dogana Chiasso, mezzo chilo di coca nei poggiatesta

Sequestro droga Guardia di Finanza di Bergamo, 466 chili di hashish e 2 di cocaina nascosti nel Milanese

Arresto dipendenti Malpensa, permettevano il passaggio di quintali di droga

Arresto spacciatore Malpensa, torna la coca nei manici della valigia, arrestato cuoco italiano

Cocaina Malpensa nascosta nei manici delle valigie, arrestato studente dominicano 21enne con 11 chili di neve

Scarpe imbottite di coca a Malpensa, quasi 2 chili di polvere bianca nei plantari e 43 ovuli ingeriti per un cittadino del Benin

Arrestate malpensa con reggiseno imbottito di droga

Arrestata a Malpensa con 3 chili di coca in valigia, aveva detto “Nulla da dichiarare”

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here