Foto rom viale Forlanini Milano ex caserma Aeronautica, di giorno i sopralluoghi per la bonifica, di sera i bivacchi dei rom tornati a casa

Sono giornate cariche di tensione quelle che si vivono nel quartiere Forlanini, ora più che mai a seguito dello sgombero avvenuto la scorsa settimana presso il campo abusivo di via Gatto – Cavriana (lo stanziamento era di 250 rom circa), e presso l’ex caserma dell’Aeronautica in viale Forlanini. Il problema, infatti, è che quasi tutti i rom hanno rifiutato l’accoglienza nelle strutture della protezione civile e, come hanno spiegato residenti e negozianti, continuano ad accamparsi nelle strade della zona molestando i passanti, compiendo aggressioni, ubriacandosi, danneggiando la proprietà privata o pubblica, ed espletando le proprie necessità fisiologiche sui marciapiedi. Di seguito, riportiamo la segnalazione inviata dal nostro eccezionale lettore, il signor S.P., che “in presa diretta” sta seguendo tutte le evoluzioni della situazione. Dopo aver documentato con fotografie, la scorsa settimana, che dopo 10 ore dallo sgombero i rom sono tornati nell’ex polveriera dell’Aeronautica, adesso S.P. ha continuato puntare il suo obbiettivo per documentare il continuo “rimpallo” tra Comune e nomadi. Una volta terminati i (presunti) sopralluoghi delle Forze dell’Ordine, infatti, gli abusivi tornano irriducibili, tuttora e tutti i giorni. E all’orario di cena, puntualmente, dal perimetro più interno dell’area si levano i fuochi dei bivacchi. Nel dettaglio:

 

I CAMION PER LA BONIFICA – “Buongiorno – ci scrive S.P. –  faccio presente che nell’area dell’ex polveriera dell’Aeronautica in viale Forlanini, sia ieri che questa mattina (lunedì 9 e martedì 10 luglio 2012, ndr), sono presenti un camion e un’auto che, presumibilmente, effettuano sopralluoghi in vista della futura bonifica o riqualificazione dell’area, come mi era stato preannunciato qualche giorno fa dalla segreteria dell’assessorato alla Sicurezza.

 

APPENA I VEICOLI SI ALLONTANANO, I ROM TORNANO – “Vero è che appena i veicoli abbandonano l’area – spiega il nostro lettore – una famiglia o più di rom si riappropria della zona, bivaccando come ormai ci hanno abituati da qualche mese a questa parte.

 

L’ACCAMPAMENTO E’ IN UNA ZONA INTERNA, AL RIPARO DA OCCHI INDISCRETI– “Ora si sono semplicemente spostati più all’interno dell’area – puntualizza S.P. documentando l’informazione con le sue fotografie – al riparo da occhi indiscreti.

 

QUANDO E’ ORA DI CENA, SI LEVA IL FUMO DEI BARBECUE – “Ma quando è ora di cena – spiega ancora S.P., – la colonna di fumo del loro barbecue sale alta e si rende ben visibile anche al di là del muro di cinta. L’ingresso all’area è sempre lo stesso, quello tra l’adiacente sfasciacarrozze e il muro di cinta della polveriera.

 

IL RIMPALLO CONTINUA, C’E’ DAVVERO LA VOGLIA DI ELIMINARE IL PROBLEMA? – “L’impressione, comunque – conclude per il momento il nostro lettore, – è che il Comune e le forze dell’ordine, almeno in quest’area, visto l’andirivieni, si stiano adoperando per arginare la situazione. Almeno, speriamo…”

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Rom via Negroli – Corsica Milano, la città sa cosa sta succedendo?

Furto in appartamento via Washington Milano, la sicurezza personale è diventata un lusso?

Rom Milano viale Ungheria, via Mecenate e piazza Ovidio: foto di un’auto cannibalizzata dai nomadi

Rom e furti auto via Mecenate Milano, vittima che dopo il furto continua a pagare il finanziamento, spiega che i nomadi arrivano muniti di carroattrezzi e nessuno interviene

Furto appartamento via Barigozzi Milano zona Forlanini, inferriate tagliate nella notte, e i residenti parlano del vicino campo di via Alfonso Gatto

Rom Milano via Inganni, Lorenteggio, Gonin, Giambellino e piazza Tirana, lettore disperato descrive furti, rapine, minacce e aggressioni continue anche ai ragazzini

Rom via Solari Milano, giardino via Tolstoj e Navigli, un lettore di CronacaMilano ci parla di degrado, atti vandalici e molestie continue

Emergenza rom Milano, raddoppiati in meno di un anno di Amministrazione Pisapia, Prefetto indice tavolo permanente

Di Redazione

7 COMMENTI

  1. gliele manderei tutti sotto le loro belle case del centro le baraccopoli.
    sono sicuro che dopo mezz’ora le smantellerebbero. ipocriti della
    giunta, voi e la vostra tolleranza facilona sulla pelle
    degli altri!

  2. Ma se i rom non vogliono essere integrati (come stanno dimostrando ampiamente da qualche anno a questa parte… ricordo ancora gli sgombri della vecchia giunta Moratti) perché insistere in questo senso???? Perché continuare a spendere soldi pubblici per questi individui!?!?

  3. Anche oggi, 12 luglio ore 19.45, solita colonna di fumo da barbeque e bella tavolata in famiglia dei nostri amici rom alla faccia mia che pago le tasse, spese condominiali e tutto il resto per vivere dove vivo.

  4. Sono sempre ed ancora lì: abbiamo visto che entrano anche dal cavalcavia di san Gerolamo, hanno rotto le reti di plastica arancioni (hanno appena fatto dei lavori di ristrutturazione sul ponte) ed entrano coi loro “zainetti” (in cui con tutta probabilità ci sono le cose che hanno rubato a casa mia) e vanno verso le rotaie per poi andare dove esattamente non saprei, l’area è troppo vasta e di sicuro le forze dell’ordine non si mettono a perlustrarla. Pochi metri più indietro in fondo a Via Don Carlo San Martino una delle solite ragazze, che ormai riconosciamo, stava razziando il cassone dei vestiti usati. E stamattina erano all’opera all’incrocio con via Negroli, urlavano come matti e litigavano fra di loro. Non oso immaginare i poveri commercianti lì a fianco.

  5. Sempre lì. Confermo. Hanno stanziato una tenda bianca tra le frasche, in un’area un po’ meno a ridosso del muro di cinta. Alle 18-19 via alle danze con l’ormai quotidiano barbeque. Se non ci pensa l’assessore alla sicurezza, che se li porti il colestorolo almeno!

    • Beh c’è da dire che, tra entrare ed uscire, di moto ne fanno molto, quindi il tasso di colesterolo si dovrebbe abbassare. Però c’è sempre viale Forlanini, il traffico, lo spartitraffico da scavalcare. Insomma diciamo che la statistica non è a loro favore: colesterolo, alcol, sovrappeso, “bagagli”, alte temperature, traffico, ostacoli fissi, pattuglie, eccetera. Come possono sopportare di fare una vita simile, se una vita del genere è poi “vita”?1

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here